gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Cosa cercano i bambini in un viaggio

Cosa cercano veramente i bambini in un viaggio? Vi è mai capitato di organizzare una vacanza con i vostri figli e al ritorno sentirli raccontare che la cosa più bella è stata aver mangiato il pop-corn?

a cura di Daniela Poggi

Vi è mai capitato di organizzare una vacanza con i bambini e al ritorno sentirli raccontare che la cosa più bella non è stato l’hotel che avete selezionato in lunghe notti insonni ma aver mangiato il pop-corn? Voi prenotate ristoranti stellati, vi mettete in lista d’attesa per mesi pur di avere i biglietti di uno spettacolo e loro raccontano alla nonna che una scala mobile così lunga come quella vista in vacanza non la dimenticheranno mai. Alla fine viene da chiedersi: cosa cercano veramente i bambini in un viaggio?


Sulla neve con i bambini piccoli: cosa fare



Che si tratti di un week-end, la settimana bianca o la vacanza estiva i bambini si lasciano facilmente entusiasmare dall’idea di fare un viaggio. Loro che sono esperti lettori di avventure sanno bene che la parola “viaggio” vuol dire qualcosa di nuovo e inaspettato. Sicuramente i genitori che tanto spendono in soldi ed energie sarebbero più contenti di sentire i bambini raccontare dettagli attinenti al luogo in cui sono stati, non al pop-corn che potevano avere anche a casa. Una idea molto carina che si trova in qualche museo particolarmente attento ai piccoli visitatori consiste nel procurarsi stampe di disegni da colorare attinenti a ciò che i bambini vedranno o all’ambiente in cui si svolge la vacanza: treni, aerei, sciatori, pesci e conchiglie di varie forme, ecc. Una piccola pausa a fine giornata in cui a colorare saranno i bambini ma anche i genitori potrà rivelarsi un momento piacevole per rivivere ciò che si è fatto durante il giorno.

Come possiamo soddisfare quell’idea di avventura che hanno i bambini? Sicuramente non tutte le mete si prestano a safari ed esperienze mozzafiato e forse non coinvolgeremmo nemmeno i nostri figli in attività del genere, però anche il più tranquillo dei week-end può diventare un' avventura se proviamo a proporla come un indovinello. I bambini sono esperti in domande, soprattutto quelle difficili, perché appena trovano la risposta sembra abbiano vinto una partita. “Sai cosa succede questa sera? Chi riesce a costruire 5 pupazzi di neve tutti diversi tra loro potrà scegliere da solo una fetta tra le torte più buone dell’hotel!”


Prima neve per tuo figlio: dritte e consigl
i


A distanza di tempo, quando si parla in casa di una vacanza trascorsa con la famiglia, accade spesso che non si riesca a recuperare nessun ricordo nella memoria dei bambini. “Ti ricordi quell’albergo grande in montagna?” No! “Quello dove tutti parlavano tedesco?” No! Potremmo andare avanti ancora molto e non sempre le fotografie ci possono essere d’aiuto. Dovremmo provare a metterci nei panni dei nostri bambini per capire che dall’altezza di un metro o poco più tanti dettagli non si notano o non sono interessanti. Serve un ricordo che si leghi a una emozione per meritare un posto nella memoria dei bambini.




Cercate di organizzare esperienze divertenti ma non confondibili: ben venga un bel parco giochi ma sarà probabilmente simile a tanti altri, diverso sarebbe se giocando in quel parco si organizzasse ad esempio una mini-olimpiade di famiglia in cui anche mamma e papà si mettono in gioco. Se una vacanza è di relax, attenzione che lo sia per tutti. Molti bambini chiederanno di poter stare alzati più a lungo la sera e forse potranno essere accontentati, ma sicuramente li possiamo stupire con qualche idea migliore di una razione doppia di cartoni animati. Che dire se per evitare che si stanchino a camminare ci facessimo prestare un monopattino da qualche amico? A seconda della destinazione, per una spesa non troppo elevata, possiamo noleggiare biciclette, risciò, o passaggi in carrozza. Potremmo stare alzati a guardare le stelle e cercarne una che sembra splendere proprio per noi.

vacanze-bambini-cosa-cercano



Vogliamo sfruttare la vacanza per visitare un museo o un luogo storico? E’ una proposta meritevole di cui un giorno i bambini ci saranno molto grati, intanto non lasciamoci sfuggire l’occasione di preparare tutta la curiosità necessaria leggendo un libro sullo stesso argomento. Non dimenticate che ai bambini piace ridere: mettevi in gioco, portate un capo d’abbigliamento assolutamente inadatto da indossare per finta prima di uscire, solo per vederli sorridere. Un papà che vuole andare a sciare con il costume da mare non si dimentica facilmente ed un ricordo di cui vorremmo collezionarne tanti nella nostra storia di famiglia
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0