gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Niente tv e tablet per i bambini prima dei 3 anni

Prima dei 3 anni sarebbe meglio non far guardare la tv o utilizzare tablet e pc ai bambini, ma non tutti i genitori seguono queste "regole": e tu come ti comporti?

I bambini di oggi sono circondati dalla tecnologia e capita sempre più spesso di vederli davanti a tablet o pc già nei primi anni di vita. Oppure può capitare che dopo una giornata estenuante, i genitori o i nonni li mettano davanti alla tv (che quasi li "ipnotizza"... guardano le immagini e restano imbambolati!) in modo da avere il tempo di preparare la cena in tranquillità. O magari se la famiglia va a mangiare fuori, si porta il tablet da far utilizzare al bambino per farlo stare tranquillo seduto al tavolo e non correre come un matto in mezzo ai tavoli.



LEGGI ANCHE: No alla televisione sempre accesa: fa male ai bambini



Secondo uno studio della rivista specializzata Archives of Disease in Childhoodha tutto questo è sbagliato. I bambini diventano ossessionati dalla televisione o dai tablet sin dai primi anni. E questo rischia di comportare numerosi problemi, dai disturbi dell'apprendimento (LEGGI) all'obesità (LEGGI). Anche il Guardian lancia l'allarme, sostenendo che nei primi 3 anni di vita ogni bambino ha bisogno di "interagire con gli occhi di mamma e papà" e non di essere messo davanti ad uno schermo.

I tablet e tutti gli altri apparecchi tecnologici sono entrati a far parte della vita di tutti i giorni di molte famiglie ed è quasi considerato "normale" che i bambini inizino ad utilizzarli sin da piccoli. Addirittura in un asilo (nido e materna) di San Donato Milanese, iPad, cornici elettroniche e tavolette grafiche vengono utilizzate abitualmente per "stimolare" i bambini. Solo la tv è bandita perché considerata troppo "passiva", in quanto i bambini si mettono davanti e la guardano senza fare altro. Inoltre quotidianamente alle famiglie vengono proposte nuove applicazioni e programmi pensati proprio per i più piccoli.







Paolo Ferri, professore di Teorie e tecniche dei nuovi media, su questo argomento ha dichiarato: "Sotto l'anno non li farei mai usare. Ma fino ai tre anni, la loro attenzione è davvero limitata, si stufano in fretta. La curiosità va inquadrata nel comportamento esplorativo, identico di fronte a un giocattolo "povero". Trovo più passivizzante la tv di un iPad, che invece è una via di mezzo tra qualcosa di animato e qualcosa di inanimato: per un bimbo equivale a un gatto che all'improvviso fa miao, li sorprende. In definitiva, una "dieta mediale variata" fa bene. Purché vigilata da un adulto: mai lasciare i bimbi da soli con delle macchine".

Ma secondo Paolo Curatolo, ordinario di Neuropsichiatria infantile a Tor Vergata, prima dei 3 anni l'uso dei tablet dovrebbe essere vietato ai bambini: "Prima dei tre anni è troppo presto. Può avere senso quando si va alla scuola primaria, per sviluppare le abilità multitasking che oggi la società richiede". Invece Fulvio Scaparro, psicoterapeuta dell'età evolutiva, ritiene che "un bambino non può mai essere responsabile di ciò che vede. I tablet fanno parte del contesto contemporaneo, come ai nostri tempi c'era il telefono a disco. Se i piccoli sono curiosi e si divertono, non ha senso farsi troppe domande e lasciarli giocare. Purché sia un processo naturale, senza pensare: deve cominciare subito sennò resta indietro".



LEGGI ANCHE: Le migliori 10 applicazioni per bambini su iPad



Secondo lo psicologo britannico Aric Sigman prima dei 3 anni non si deve far vedere la tv ai bambini. E dopo i tre anni le ore davanti alla televisione devono comunque essere limitate. Passare troppe ore davanti alla televisione può, infatti, creare molti problemi ai bambini: obesità, problemi cardiovascolari e diabete di tipo 2.

Insomma, a parte alcuni che sono contrari, molti ritengono che i tablet si possano far utilizzare ai bambini anche da piccoli. Invece tutti concordano sul fatto di non mettere (e lasciare!) i bambini davanti alla televisione. E voi come vi comportate con i vostri bambini?
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0