gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Kubo e la spada magica, la recensione

/pictures/20161021/kubo-e-la-spada-magica-la-recensione-2096929929[1712]x[714]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

La Redazione di PianetaMamma è stata invitata all'anteprima del film Kubo e la Spada Magica, dal 3 novembre 2016 al cinema. Un film meraviglioso che saprà sorprendervi e incantarvi per la particolarità dei temi, la poesia e la dolcezza

Kubo e la spada magica, Recensione

La Redazione di PianetaMamma è stata invitata all'anteprima del film Kubo e la Spada Magica, dal 3 novembre 2016 al cinema. Una pellicola che sarà capace non solo di sorprendervi per l'originalità e la particolarità dei tema e dello sviluppo narrativo, ma anche di incantarvi con la sua poesia e dolcezza. Una fiaba che prende vita dalla mitologia, dal romanzo di formazione e dal viaggio dell'eroe che deve superare delle prove per ritrovare le sue origini, e passare dall'infanzia all'età adulta.

Sinossi

Kubo (Art Parkinson) è un ragazzo giapponese dall'animo gentile, un mini samurai che abita in una grotta al confine di un villaggio del Giappone feudale. Kubo si prende cura della madre, una donna dai poteri straordinari, ma che vive nel dolore della perdita del marito e nella paura di perdere anche suo figlio perseguitato da spiriti e divinità cattive appartenenti alla sua famiglia. Anni prima, il potentissimo Re della Luna, il nonno di Kubo (Ralph Fiennes), e le figlie (entrambe con la voce di Rooney Mara), dopo aver ostacolato l'unione tra la mamma di Kubo e ucciso il padre, Hanzo (Matthew McConaughey), un potente samurai, e strappato un occhio al bambino, non smettono di dare la caccia al ragazzo per togliergli anche l'altro occhio e portarlo via dall'imperfezione della terra in cui vive.

Kubo è un cantastorie che con il suo Shamisen magico (una chitarra giapponese) è in grado di dar vita a degli origami che usa per raccontare tutti i giorni la stessa storia a cui non riesce a mettere la parola fine, perché all'arrivo del tramonto deve ritornare a casa per non farsi catturare dal nonno. Ma una notte si attarda, incontra i suoi antichi nemici e si trasforma in protagonista dell'avventura che da anni racconta agli abitanti del suo villaggio.

Con l'aiuto di una feroce e razionale scimmia e di un donchisciottesco scarafaggio parte per un viaggio alla ricerca di un'armatura che può aiutarlo a sconfiggere i suoi nemici:  l’armatura Impenetrabile, la spada indistruttibile e l’elmo invulnerabile. Come in tutti i poemi epici che si rispettino, l'eroe dovrà superare delle prove e l’odissea di Kubo si dipana attraverso ululanti tempeste nelle Terre Lontane, nel sottomarino Giardino degli Occhi e nella pericolosa Foresta di Bambù. Imparando a conoscere i propri poteri magici attraverso ogni nuova prova di forza e di carattere, Kubo combatterà contro dei e mostri. E le sue vere armi sono la fantasia, l'immaginazione, la poesia, il potere del racconto, degli affetti e dei ricordi.

Come Ulisse, anche Kubo si troverà ad affrontare e lasciare andare le sue stesse paure per salvarsi, a vivere la morte per ritrovare la vita. Come le sirene con il fascino della loro musica attiravano i marinai che passavano nelle vicinanze, così nel pericolosissimo Giardino degli Occhi cade in trance quando incontra gli occhi incantatori che lo mettono davanti ai suoi desideri più intimi per intrappolarlo e non farlo andare avanti nel suo cammino di crescita e abbandono dell'infanzia.

Il film è un gioiello dell'animazione, delicato e poetico, curato sia nella grafica che nella sceneggiatura. Un film e una storia che ci hanno colpito, quella raccontata da Travis Knight, che nasconde una maturità e molteplici spunti di riflessione, adatti a un pubblico variegato. Fortemente simbolico e metaforico sottolinea l'importanza di alcuni temi: la forza del racconto e dell'immaginazione, la potenza dei ricordi che hanno il compito di plasmarci, ma che rappresentano un'ancora di salvezza per affrontare la realtà quando è troppo dolorosa. Ed è proprio grazie ai ricordi e la memoria che Kubo sarà in grado di vincere la sua battaglia contro la morte e far trionfare la vita e l'amore. Anche la magia ha un ruolo fondamentale nel film, perché ha tutta una valenza emotiva e serve da trait d'union tra il protagonista e le sue origini, la sua identità di cui l'eroe sarà consapevole alla fine del suo viaggio.

Inoltre tra i temi più interessanti del film c'è quello della bellezza dell'imperfezione terrena e degli affetti, linfa vitale di ogni uomo che vince sulla perfezione divina, sterile e fredda impersonificata dal nonno di Kubo che vorrebbe rapirlo e portarlo con sè.  Ci sono inoltre diverse citazioni letterarie e cinematografiche interessanti e da approfondire, come ad esempio l'idea che la fine sia un nuovo inizio, per citare Terzani, che fa riflettere sull'idea che la fine di una fase è l'inizio di un'altra, che tutto ciò che muore, rivive in forma diversa, come ad esempio nei ricordi.

Kubo e la spada magica è anche una storia di maturazione e perdono, il racconto di un bambino che tenta di definire famiglia e tradizione, di comprendere come perdita e guarigione risiedano l’una accanto all’altra nel cuore dell’uomo.

I film LAIKA raccontano sempre una storia personale.- dice il regista Travis Knight -Paradossalmente, più intima e personale è la storia, più universale diventa. Mentre tale assioma è stato valido per tutti i nostri film, c’è una parte maggiore di me in Kubo e la spada magica rispetto a tutto ciò che ho fatto in precedenza. Ciò può rappresentare una prospettiva leggermente terrificante: rivelare una parte di noi stessi che solitamente teniamo sepolta e protetta. Ma questo è ciò che bisogna fare se si vogliono raccontare storie che abbiano significato, risonanza ed un cuore autentico.

Kubo e la spada magica è inoltre un omaggio alla cultura giapponese tradizionale e più antica, ma vista dall'occhio occidentale, diversa dall'atmosfera che si percepisce nei cartoni di Miyazaki, per fare un esempio. Kubo e la Spada Magica sarà nelle sale italiane a partire dal 3 Novembre 2016 su distribuzione Universal Pictures.

Clip in esclusiva

 

 

Informazioni sul film Kubo e la spada magica

  • Twitter: @KuboIlFilm
  • Facebook: /KUBOILFILM #KuboELaSpadaMagica
  • www.kubofilm.it
  • Durata: 101 minuti
  • Data di uscita: 3 novembre 2016 (Italia)
  • Regista: Travis Knight
  • Musica composta da: Dario Marianelli
  • Casa di produzione: Laika
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0