gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Imparare l’inglese è facile insieme a Peppa Pig

Scopriamo insieme all’Anglo American School of English i benefici dell’apprendimento di una lingua straniera fin da piccoli

IMPARARE INGLESE CON PEPPA PIG - Da qualche tempo ormai, i cartoni animati di ultima generazione puntano ad avere una duplice finzione; intrattenere ma soprattutto educare.

E’ il caso dei fenomeni Peppa Pig (il cui ultimo DVD, "Peppa Pig – Gita Scolastica e altre storie", è disponibile dal 17 settembre), di Dora L’Esploratrice e di suo cugino Diego, che grazie al coinvolgimento diretto dei bambini con una lingua straniera, facilitano i genitori nella difficile direzione dell’insegnamento di una lingua diversa dall’italiano ai propri figli.

Peppa Pig e la canzone per imparare le parti del corpo

Nell’ultimo DVD di Peppa Pig, i genitori troveranno all’interno della confezione degli opuscoli che permetteranno loro di giocare insieme ai propri figli in modo creativo, divertente ma soprattutto educativo, avvicinandoli alla lingua inglese senza impegno ma in modo efficace. Abbiamo intervistato Daniele Pulciani dell’Anglo American School of English, per parlare proprio dell’importanza dell’apprendimento di una seconda lingua fin da piccoli. 

1) Secondo la vostra esperienza, a che età è giusto iniziare i bambini allo studio di una lingua straniera?

Il bambino a 3/4 anni ha già acquisito gli aspetti fondamentali del linguaggio, possiede buone capacità sensoriali e motorie ed è ben integrato nel suo gruppo e nella cultura. Tutti questi aspetti corrispondono alle principali forme di apprendimento implicito. È dunque pronto per iniziare ad accumulare in maniera sistematica nuove conoscenze esplicite, come una nuova lingua.

 

2) Perché è importante che i bambini apprendano lingue diverse dalla propria da piccoli?

Una delle maggiori difficoltà per chi apprende una nuova lingua straniera consiste nella capacità di acquisire una pronuncia “perfetta”, ovvero di parlare con accento non distinguibile da quello dei parlanti nativi. Se iniziati prima degli otto anni avranno maggiore possibilità di essere bilingue.

Come insegnare l’inglese ai bimbi, video

Numerose ricerche sono state dedicate allo studio fenomeno dell’acquisizione di una seconda lingua e dell’accento straniero in relazione all’età di apprendimento. È stato così confermato che i bambini immersi nella seconda lingua (Inglese) prima degli otto anni, riescono dopo qualche anno ad acquisire una pronuncia perfetta.

3) La Tv, e in particolar modo i cartoni animati come Peppa Pig, in che modo aiuta l’apprendimento di una lingua straniera? E’ da considerare uno strumento valido o no?

Attraverso i cartoni animati come “Peppa Pig” il bambino viene sottoposto ad un apprendimento implicito e per questo che tutto diventa più semplice. 

4) Ci sono differenze notabili a lungo termine, a livello di crescita personale, tra un bambino impara prima di altri una lingua straniera?

Certamente l’influenza di un’ altra lingua rende decisamente diversi in termini di apertura mentale, l’influenza ad altre culture renderà il bambino un adulto migliore, con la possibilità di integrarsi meglio ed aprire i propri confini.

I benefici del bilinguismo nei bambini

5) Che corsi fate nella vostra scuola per bambini e come sono articolati?

Il metodo AngloAmerican è creativo, le attività svolte in aula e laboratorio sono sempre nuove e stimolanti. Il primo passo per l’apprendimento è creare curiosità e interesse, in modo da predisporre il bambino positivamente. In ogni bambino c’è un piccolo esploratore. Attraverso strumenti didattici innovativi cerchiamo di stimolare la loro voglia di scoprire e apprendere nuovi vocaboli.  

Il bambino è un individuo completo, dotato di propria personalità che va rispettata.  Ad ogni bambino viene dedicata la giusta attenzione, non tutti  apprendono con la stessa velocità. Il gioco è alla base delle nostre attività didattiche.

6) Qual è il metodo migliore per approcciarsi ai bambini se dobbiamo insegnar loro una lingua?

Attraverso le attività che gli insegnanti preparano per loro. Ormai i bambini sono sottoposti ad un milione di stimoli ma nella maggior parte sono sempre passivi. Il metodo migliore è stimolare il loro interesse attraverso la partecipazione attiva, creando un ambiente ricco di informazioni e giochi, dove possono riconoscersi.

L'apprendimento delle lingue nell'infanzia

7) Come portarli a studiare una lingua diversa in modo efficace ma al tempo stesso non pesante?

È il mix perfetto di ambiente, materiali didattici e insegnanti.

8) Che consigli date ai genitori dei bambini iscritti nella vostra scuola per continuare a far rimanere vivo l’interesse allo studio della lingua?

Nessuno perché i risultati parlano chiaro. Ogni bambino che viene da noi è un bambino che viene con entusiasmo.

“Qualche anno fa la mamma di un bambino che frequentava il corso da noi, ci raccontava di quanto fosse disperato quel giorno, per aver saltato la lezione a causa del mal  funzionamento della metropolitana”.

Quello che possiamo dire ai genitori è soltanto che stanno facendo del bene ai loro figli, dandogli l’opportunità di aprirsi verso il mondo, in una scuola che sa cosa sta facendo.

AngloAmerican School of English

info@angloamerican.it

Sede 1

Via Aureliana (Zona Termini-Repubblica), 53

00187 Roma - Italy

Tel. 06.478.248.91 / 06.478.232.53

Sede 2

Via Crescenzio (Zona Prati), 23

00192 Roma - Italy 

Tel. 06.321.90.51 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0