gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

"Il bambino di vetro", un film duro sulla famiglia

/pictures/20151021/il-bambino-di-vetro-un-film-duro-sulla-famiglia-2137473332[465]x[194]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Il bambino di vetro, film di Federico Cruciani è l'unico italiano in concorso ad Alice nella città alla Festa del Cinema di Roma

Il bambino di vetro, film

E’ stato proiettato il 20 ottobre 2015 l’unico film italiano in concorso Young/Adult ad Alice nella Città, sezione autonoma e parallela della Festa del cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni e alle famiglie. Si tratta de “Il bambino di vetro” di Federico Cruciani.

Un film molto duro sulla famiglia, su quanto in quella naturale possano esserci pericoli seri quanto in quella criminale

spiega il regista, che ha lunga esperienza in teatro e firma stavolta la sua prima opera cinematografica.

Gli insegnamenti che un papà dovrebbe impartire al figlio maschio

Il film è liberamente tratto dal romanzo 'Il figlio di vetro' di Giacomo Cacciatore (Einaudi) e racconta la storia di Giovanni, dieci anni, che scopre come il male possa arrivare a nascondersi al’interno della famiglia: da un lato la sua famiglia naturale e dall’altra quelle criminali, unite da un legame insospettabile.
Questa la trama:

Vincenzo Vetro, quarant’anni circa, marito e padre affettuoso, lavora di notte al mercato ittico di Palermo. Un uomo irreprensibile e un modello agli occhi di Giovanni, il figlio di dieci anni con il quale consegna il pesce dopo il lavoro. All'ultima tappa di consegne però Giovanni scopre che il padre è in realtà un corriere della droga al servizio del boss Scavone, cominciando a guardare sotto una nuova luce tanti misteriosi avvenimenti del passato.

gpt native-middle-foglia-bambino

Il regista Federico Cruciani spiega:

Ho scelto di mettere al centro del film lo sguardo di un bambino di dieci anni conosciuto casualmente qualche anno fa in un vicolo palermitano. Uno di quei bambini che trattengono ancora l’innocenza della loro età ma che rendono già visibile la precoce maturazione. Per me, una folgorazione. Lo spettatore vedrà con i suoi occhi, e si farà un’idea della realtà che viene rappresentata attraverso i suoi comportamenti e le sue reazioni. Quella che sembra infatti una storia di “famiglie criminali” si scoprirà essere alla fine, con un totale ribaltamento di prospettiva, per il bambino e per chi guarda insieme a lui, una storia di “famiglie naturali

Alice nella città

Alice nella Città è la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni e alle famiglie in programma fino al 24 ottobre 2015.

Con 13 film per il concorso Young/Adult, che sono votati da un giuria composta da 22 ragazzi e ragazze tra i 15 e i 18 anni, selezionati in tutta Italia, 10 film presentati al Pigneto ad Alice/Panorama, 3 film fuori concorso e 4 eventi speciali Alice nella città giunge quest’anno alla XIII edizione.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0