gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Giotto, l'amico dei pinguini | Recensione

/pictures/20151012/giotto-l-amico-dei-pinguini-recensione-35037127[5616]x[2341]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

La Redazione di Pianeta Mamma ha visto in anteprima " Giotto, l'amico dei pinguini ", un film per tutta la famiglia dal 29 ottobre al cinema

Giotto, l'amico dei pinguini

La Redazione di Pianeta Mamma ha visto in anteprima "Giotto l'amico dei pinguini", un film divertente e avvincente per tutta la famiglia, diretto da Stuart McDonald con Shane Jacobson, Sarah Snook, Alan Tudyk e la piccola Coco Jack Gillies. Una storia vera emozionante e coinvolgente che vede protagonista un simpatico pastore maremmano, Giotto, che protegge dall'estinzione una colonia di pinguini minori che hanno trovato casa a Middle Istand, un tranquillo isolotto dell'Australia.

Come ve lo immaginate un pastore maremmano?

Un grande cagnolone fiero e sicuro di sé che difende pecore o galline dai lupi. Ma Giotto, il protagonista del film, non è un pastore come tutti gli altri: a lui piace giocare, ma soprattutto si diverte a combinare guai. Il suo padrone, Swampy, cerca disperatamente di insegnargli a fare da guardia alle sue galline, ma senza successo perché Giotto preferisce rompere e mangiare le uova delle galline, correre nella fattoria e seguire fedelmente il suo padrone anche nei luoghi dove lui non potrebbe entrare.

E se come compagno di giochi, oltre a un cane così simpatico e pasticcione c'è anche un nonno come Swampy, che ama gli animali, si prende cura di loro, parla alle galline, gioca come un bambino ed è capace di far ridere, il divertimento è assicurato per la piccola Olivia. La bambina vive da sola con la mamma Emily che ha deciso di portare avanti il lavoro e la passione della mamma scomparsa, proteggere e occuparsi dei pinguini minori dell'isolotto di Middle Island.

La donna rischia di perdere il lavoro perché i piccoletti che abitano l'isolotto di fronte alla costa di Warrnambool sono minacciati dai continui attacchi delle volpi che hanno imparato ad attraversare il canale. Tutta la città è preoccupata per le sorti dei pinguini, soprattutto Swampy perché se il rifugio chiuderà Emily sarà costretta a partire per gli Stati Uniti con il suo compagno Bradley e porterà via anche la sua adorata nipotina Olivia.

Swampy escogita un piano con la nipote, dopo aver scoperto che Giotto non è capace di proteggere le galline, ma vuole bene ai pinguini e farebbe di tutto per difenderli. Decidono quindi di addestrare l'imprevedibile e turbolento cane a proteggere i pinguini e salvare la colonia e il lavoro di Emily. L'operazione deve rimanere segreta, perché al simpatico pastore maremmano, confinato nel recinto della fattoria, è stato vietato l'ingresso in città, dopo gli ultimi pasticci combinati.

A comando dell'operazione salvataggio dei pinguini e "rieducazione" di Giotto c'è la piccola Olivia che, come spesso accade con i bambini, è molto più saggia e furba del nonno. Determinata lo guida nel suo piano e darà vita a una scatenata e divertente avventura.

Come afferma il regista, Stuart McDonald,

Il cuore e l’anima di questo film è la storia vera che c’è dietro. Quando ho cenato con il vero Swampy, gli ho chiesto perché lo avesse fatto, considerando che ha impiegato molto tempo, denaro ed energie a occuparsi dei pinguini. Lui mi ha risposto che erano dei simpatici piccoletti e che avevano bisogno di una mano. Da quel momento, ho usato questa frase come una sorta di bussola morale, che ci doveva far capire chi fosse veramente Swampy.

Ed è proprio grazie a Giotto e a Swampy che è nato il progetto per la salvaguardia di Middle Island, il Maremma Project che utilizza i pastori maremmani per proteggere i pinguini minori dalle volpi. Se vuoi saperne di più sul progetto, e su come sostenerlo vai sul sito ufficiale

Ma chi sono i pinguini minori, i piccoletti da salvare?

Si tratta di pinguini della specie Eudyptula minor che possono raggiungere un'altezza di poco più di 40 centimetri e hanno scelto come habitat l'Australia e la Nuova Zelanda.

Giotto, l'amico dei pinguini: un film per grandi e piccini

Siamo andati all'anteprima del film in compagnia di una bambina, Nausicaa, che è rimasta entusiasta e non vedeva l'ora di raccontare ai suoi compagni di scuola la storia di Giotto. Ha partecipato per tutta la durata del film alle avventure del pastore maremmano, in trepidazione per le sorti dell'amico dei pinguini, ed emozionata in diversi passaggi della pellicola. E non è mancato il divertimento! Le scene esilaranti di Giotto pasticcione, e che vedevano protagonisti Swampy e sua nipote, hanno suscitato tante risate in sala.

Il film ha inoltre stuzzicato la curiosità di Nausicaa sulla specie dei "pinguini minori" e soprattutto sulla storia vera di Swampy e dei pastori maremmani, grazie ai quali è stato lanciato il progetto Maremma Project. Sapere che si trattava di una storia realmente accaduta le ha fatto apprezzare ancora di più il film. Non vede l'ora di parlarne ai suoi compagni di scuola e si è già prenotata per rivederlo al cinema con la sorellina più piccola. "Giotto l'amico dei pinguini" uscirà nelle sale italiane il 29 ottobre.

Nel frattempo ecco una clip esclusiva per Pianeta Mamma

E qui tutte le informazioni sul film

Mentre qui il trailer del film

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0