gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Dalla Cina con furore: Kung Fu Panda 2 e le Arti Marziali

In occasione dell'uscita in Blu-ray e DVD del secondo film d'animazione con il divertentissimo panda Po, abbiamo deciso di saperne di più sul Kung Fu e sulla sua validità come attività per i più piccoli

Eravate ansiosi di incontrare di nuovo il simpaticissimo panda Po e tutti gli altri irresistibili personaggi già protagonisti di Kung Fu Panda? Bene, dopo l'uscita al cinema Kung Fu Panda2 è arrivato anche in DVD, Blu-ray e Blu-ray3D, per intrattenerci in un pomeriggio in famiglia all'insegna delle arti marziali. I due film sul tenero panda esperto di arti marziali sono disponibili insieme anche in un cofanetto Dvd e in un cofanetto Blu-Ray, per chi volesse approfittare dell’occasione per un regalo di Natale che farà la gioia di figli e nipotini.

LEGGI ANCHE: KUNG FU PANDA 2, IL RITORNO DEL PANDA-MONIO

A proposito di arti marziali, uno dei meriti dei due film di Kung Fu Panda è sicuramente quello di aver contribuito a diffondere fra i più piccoli la passione per questa disciplina, che oltre a rappresentare una salutare attività sportiva costituiscono una disciplina molto benefica anche da altri punti di vista. A tale proposito abbiamo posto alcune domande al professor Ettore Barbagallo, Presidente Nazionale FIWUK, Federazione Italiana Wushu Kung Fu (l’unica federazione di Kung Fu riconosciuta dal CONI).

Dal punto di vista dello sviluppo fisico, il Kung Fu è un'attività adatta anche ai più piccoli oppure è troppo "violenta"?

LEGGI ANCHE: L'importanza dello sport nella vita dei bambini

Il Kung Fu (detto anche “WuShu”) è l’arte marziale cinese,  un'attività che ha come primo obiettivo il miglioramento delle capacità fisiche e mentali dell'individuo. Pertanto è assolutamente indicata ai più piccoli poiché consente uno sviluppo armonioso del corpo e un notevole incremento delle capacità motorie, particolarmente importanti durante il periodo di crescita. Gli Istruttori e maestri federali sono altamente qualificati ed applicano tecniche di allenamento studiate e sperimentate da anni. Inoltre l'etica marziale del Kung Fu propone all'interno della pratica una serie di insegnamenti che sono assolutamente contrari alla "violenza", promuovendo valori quali il rispetto reciproco, l'amicizia, l'altruismo e la tolleranza.
 



Come può invece il Kung Fu influire positivamente sulla formazione della personalità e del carattere del bambino?
Oltre agli insegnamenti appena citati, che contribuiscono alla formazione di una personalità consapevole e non violenta, la pratica stessa del Kung Fu WuShu richiede un costante lavoro di focalizzazione delle proprie capacità, attraverso concentrazione e perseveranza (il termine stesso Kung Fu significa letteralmente "un'abilità acquisita nel tempo") associate ad un lavoro di gruppo coinvolgente e piacevole. Tali stimoli comportamentali si riflettono in modo positivo sulla formazione caratteriale del bambino, contribuendo a rafforzare autostima, autocontrollo e rispetto delle regole. Pertanto possono influire su tutte le sue attività, in primis quella scolastica.

LEGGI ANCHE: KUNG FU PANDA 2, DISEGNI DA COLORARE, GIOCHI E DIVERTIMENTO

Secondo i vostri dati, c'è una maggioranza di maschietti che pratica il Kung Fu o le arti marziali appassionano anche le bambine?
Già da qualche anno le arti marziali in generale suscitano sempre più interesse anche fra le bambine. Il Kung Fu in particolare, data la grazia ed eleganza di alcuni stili e movimenti, appassiona un numero di bambine attualmente quasi equivalente a quello dei maschietti e costantemente in crescita; peraltro è una disciplina così poliedrica che può offrire elementi di interesse e stimolo per tutti e per tutte le età.

LEGGI ANCHE: identità di genere, da cosa viene influenzata

È vero che alcuni stili e mosse sono ispirate agli animali?
Assolutamente sì. Numerosi maestri di Kung Fu e in particolar modo i monaci del Tempio Shaolin dedicarono lunghi periodi allo studio della natura e degli animali, traendone ispirazione e sviluppando interi metodi di allenamento e stili di combattimento che utilizzano i movimenti e atteggiamenti di animali quali tigre, serpente, scimmia, mantide religiosa, gru, leopardo, aquila e molti altri, con risultati estremamente affascinanti. Si dice che i monaci impararono ad imitare gli animali per difendersi e per irrobustire il fisico indebolito dalla pratica zhen.

Dall'uscita del primo Kung Fu Panda, vi pare che ci sia una maggiore interesse tra bambini e famiglie per questa disciplina?
I simpaticissimi film di Kung Fu Panda, con il loro connubio di azione e humor all'interno del quale si scoprono però anche molti dei principali insegnamenti filosofici legati all’arte del Kung Fu, hanno sicuramente contribuito a far  appassionare molti bambini a queste discipline. Inoltre le famiglie hanno avuto modo di comprendere i valori che il Kung Fu WuShu può trasmettere a chi lo pratica, avvicinandole a questo mondo e facendo apprezzare loro l’etica di formazione, miglioramento e crescita, prima ancora dell’arte marziale in sé.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0