gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Cosa fare in primavera con i bambini: giochi, attività e gite da fare in famiglia

/pictures/2017/04/10/cosa-fare-in-primavera-con-i-bambini-giochi-attivita-e-gite-da-fare-in-famiglia-2530197745[2685]x[1120]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Cosa fare in primavera con i bambini? Giochi, lavoretti e attività da fare all'aria aperta. Week end e gite in famiglia da fare in primavera. Tanti consigli di una mamma su dove portare i bambini a divertirsi

Cosa fare in primavera con i bambini

E' arrivata la primavera e questo significa solo una cosa: bel tempo e voglia di uscire, non soltanto per i più grandi, ma anche – e soprattutto – per i più piccini. Questa stagione è davvero quella più profumata dell'anno con gli alberi in fiori e il caldo che comincia a fare capolino, ma che non è ancora fastidioso. Con la luce del sole che allunga il giorno viene voglia di fare delle gite e anche di coinvolgere i bambini in diverse attività per far divertire loro e anche tutta la famiglia.

Week end con i bambini, idee

Cosa si può fare assieme ai bambini per potersi divertire? Le città offrono diverse possibilità, dai laboratori creativi, ai musei, alle fattorie didattiche.

  • Un laboratorio molto divertente è quello che si svolge al Museo del Cinema di Torino, dove ogni domenica alle 16 grazie a “La magia degli effetti speciali” si può imparare come funzionano quelle trovate che fanno sognare sul grande schermo. Mentre i più piccoli si divertono, i più grandi possono farsi accompagnare per una visita guidata all’interno del Museo.
  • Se invece si vuole insegnare ai bambini come funziona il corpo umano, il laboratorio“Siamo fatti così“ al Palazzo Esposizioni di Roma - creato in occasione della mostra “DNA. Il grande libro della vita da Mendel alla genomica” - è l’ideale.
  • A Palazzo Strozzi a Firenze invece ci sono due attività interessanti: “Prendi parte all’arte” per famiglie con bambini da 5 a 10 anni, il Kit famiglie (per bambini da 3 anni) e il Kit disegno (per tutti) per condividere l’esperienza della visita alle mostre sentendosi - a proposito - un po’ dei piccoli Picasso. 
Poesie e filastrocche di primavera

Dove portare i bambini a divertirsi

In genere, la parola divertimento fa rima con i parchi a tema.

  • L’immancabile Leolandia, con il mondo Peppa da vedere e con cui fare una foto, e Gardaland che permette di avere delle attrazioni per tutta la famiglia (alcune ad alto tasso adrenalinico).
  • Passando per Mirabilandia, anche il Sud ha il suo parco divertimenti a tema: si chiama Etnaland, dove si trova un parco della preistoria, ma non solo: un sacco di giostre per i più piccini e anche per i loro fratelli più grandi.

Gite per bambini in Lombardia

Milano offre senza dubbio una vasta proposta.

  • Una su tutte è il Muba, il museo dei bambini, dove fino al primo maggio è prolungata il “Vietato non toccare”, una mostra interattiva dai 2 ai 6 anni in cui i bambini non soltanto possono toccare le installazioni, ma devono!
  • Oltre a questo ci sono attività anche per i più piccini come il Didòlab una volta al mese.
  • Se invece avete dei bimbi particolarmente interessati al fumetto, il Museo del Fumetto di Milano propone, oltre ai corsi tradizionali, anche dei laboratori domenicali di fumetto, animazione e illustrazione per i bambini dai 4 anni in su.
  • Inoltre, fino al 7 maggio è possibile vedere la mostra“Alla scoperta dei Promessi Sposi“, raccontato in 190 anni di illustrazioni e fumetti.
  • Fuori dalla città per esempio si può portare i bambini alla scoperta dei giocattoli: a Cormano - vicino a Milano – c'è infatti il Museo del giocattolo e del bambino che ospita oltre 1000 giocattoli d'epoca tutti originali, il Teatro del Buratto e la Biblioteca Civica dei Ragazzi. Cosa importante: fino a 11 anni si entra gratis.
  • Cosa amano poi i bimbi? I dinosauri! E se non si può avere una macchina del tempo, c'è un luogo dove sembrerà di essere tornati agli albori della civiltà: si tratta del Parco della Preistoria di Rivolta d'Adda, in provincia di Cremona. Qui, tra ricostruzioni a grandezza naturale dei dinosauri e un labirinto, i vostri figli non smetteranno di spalancare gli occhi! I bambini fino a 3 anni non pagano.
  • Un'altra proposta sicuramente divertente è Cowboyland a Pavia, l'unico parco di divertimenti a tema western: qui c'è un vero e proprio ranch – il Cowboy Guest Ranch – dove ci sono mucche, cavalli e pony, accanto al quale si trova il luna park a tema selvaggio west.

Gite per bambini in Toscana

  • Dici Toscana e ti viene in mente Collodi, il piccolo paese in provincia di Lucca, dove nacque lo scrittore che l’ha reso famoso in tutto il mondo, che in realtà si chiamava Carlo Lorenzin (Collodi era un nome d’arte). Qui c’è il parco a tema più rinomato, dove si può trovare un bosco “incantato” con i personaggi della fiaba, come la balena che inghiottì Pinocchio e suo padre Geppetto. Tutto l’anno poi ci sono laboratori ed esposizioni da gustate con tutta la famiglia.
  • Un altro posto in cui si possono portare i bambini e magari farli sfogare un po’ (così alla sera dormono, che non è male), è sicuramente il Grande Parco Avventura il Gigante, che si trova nel bosco del Poggio di Garena, a pochi chilometri da Firenze. All’interno del parco ci sono 16 percorsi diversi tra gli alberi, di diversa difficoltà, a partire dai 3 anni. L’ingresso costa dai 12 euro in su e comprende il noleggio dell’attrezzatura.
  • Se invece volete trascorrere una giornata in allegria in un parco divertimenti, immancabile è la gita al Cavallino Matto, il più grande di tutta la Toscana. A seconda dell’altezza si può salire su un numero variabile di attrazioni come la Canoa delle Favole o il Topozorro, un ottovolante per i bimbi più piccoli.

Week end con bambini in Agriturismo

Per rilassarsi un week end in famiglia è fondamentale scegliere un luogo che possa piacere anche ai bambini, in modo che si divertano e trascorrano un paio di giorni tra attività piacevoli.

  • Per esempio il Family Resort Rainer di Sesto/Mozo (Bz) ha una serie di attività indoor davvero straordinarie, come la parete da arrampicata, il mini atelier per disegno e bricolage, piscina. All’esterno una giostra, una sabbiera gigante, una caverna dei nani con officina per costruzioni in legno e anche animali da accarezzare come bovini scozzesi, conigli, pecore.
  • Un altro luogo sicuramente incantevole è la Tenuta e Agriturismo Vacanze Assia a Fucecchio in provincia di Firenze. Qui c’è un parco giochi tutto per loro con gonfiabili e poi ancora si può imparare ad andare a cavallo o a giocare a tennis.
  • Anche l’Umbria è una terra ricca di fascino e di paesaggi mozzafiato: l’agriturismo Poggiovalle di Città della Pieve è il luogo adatto non solo a mamma e papà, ma anche ai più piccini, visto che si sono varie attività a seconda del periodo dell’anno in cui si va: dalla vendemmia pestando l’uva coi piedi, alla lavorazione della creta, dalla raccolta delle olive, al cucinare la pizza.

Dove andare in gita per un giorno

Si può andare in gita e unire anche lo sport.

  1. Perché allora non provare a fare un percorso in bicicletta e percorrere la destra del Po? Si tratta di attraversare appunto la riva destra del fiume facendo tappa tra i paesini caratteristici e arrivando fino a Ferrara, città famosa per essere amica delle biciclette: si può infatti percorrerla tutta su due ruote! Un altro luogo adatto ai bambini quando si ha a disposizione poco tempo è il Parco Faunistico le Cornelle, in Valbrembana, Bergamo. Qui i piccoli possono andare alla scoperta di più di cento specie animali, uccelli e mammiferi.
  2. E se vi dicessimo storia? Con i vostri figli - magari un pochino più grandicelli - una meta caratteristica è Ostia Antica, dove ci si può addirittura arrivare in battello! Qui potrete trovare le tracce millenarie di quell’antica città che fu la prima ad essere abitata dai romani 2000 anni fa. Imperdibile il teatro, rimasto integro nonostante il tempo.

Lavoretti di Primavera per bambini

  • Per i bambini più piccoli si possono assemblare dei tulipani colorati: basta ritagliare le sagome e assemblarle con la colla come ci mostra Maestra Mary.
  • Sempre sul blog di Maestra Mary l'idea di un segnalibro da colorare: questo con le margherite da stampare è l’ideale.
  • Un altro lavoretto, magari per i bambini un po’ più grandi è quello di ritagliare una serie di sagome colorate di farfalle e appenderle con del nastro adesivo alla finestra, magari ripiegando un po’ le ali per dare un effetto più realistico.
  • Si può poi disegnare la primavera su un foglio: con la tempera marrone si disegna su un cartoncino verde un albero con il tronco e i rami. I fiori possono essere realizzati appallottolando della carta velina rosa, et voilà!

Giochi all'aria aperta

Qui ovviamente si può variare a seconda dell’età dei bambini.

  • Ad esempio per i bambini tra i 2 e i 3 anni è meglio proporre dei giochi semplici ed immediati; uno di questi è quello dei bicchierini. Si dice a tutti i partecipanti di mettersi in fila e ad ognuno si dà un bicchierino con dentro dell’acqua: lo scopo è quello di arrivare al traguardo senza rovesciare neanche una goccia.
  • Dai 3 ai 5 anni si può allestire un piccolo bowling con delle lattine vuote e delle palline da ping pong leggere. Si forma la piramide di lattine e lo scopo ovviamente è quello di buttarle giù tutte.
  • Dai 6-8 anni va benissimo la corsa dei sacchi, mentre dali 8 ai 10 un bellissimo gioco è palla prigioniera: ci di divide in due squadre e lo scopo è di colpire con la palla i giocatori della palla avversaria e farli prigionieri. Vince chi ne cattura il maggior numero.

Attività da fare all'aria aperta con i bambini

Le attività da fare all’aria aperta possono anche in questo caso variare a seconda dell’età dei bambini. Se sono molto piccoli si può ad esempio stendere una coperta su un prato, portarsi dei libricini da leggere e lasciarli esplorare attorno. Anche i più grandicelli possono semplicemente sfogliare un libro, oppure divertirsi con quello che trovano: di solito erba e fiori sono degli ottimi ingredienti per dare vita a delle ricette originali! Un’altra attività che si può fare all’aria aperta è il giardinaggio: si possono aiutare mamma e papà nel travaso dei fiori, magari con i propri attrezzi. Anche far volare un aquilone è un bellissimo modo per trascorrere un pomeriggio tra amici.

Fiori di carta per la primavera

Un video tutorial che ci spiega come realizzare dei bellissimi fiori con la carta.

 

 

 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0