gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Bekas: due piccoli Superman curdi in viaggio verso l'America

/pictures/20150311/bekas-due-piccoli-superman-curdi-in-viaggio-verso-l-america-42770191[4181]x[1743]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Nelle sale dal 19 marzo, il film Bekas del regista curdo Karzan Kader prende spunto dalla sua storia personale per raccontare il viaggio dal Kurdistan all'America pianificato da due coraggiosissimi fratellini rimasti orfani

Bekas il film

Uscirà nelle sale il 19 marzo distribuito da Minerva Pictures il film Bekas del regista Karzan Kader. Classe 1982, l'autore racconta la storia di due piccoli Superman col sogno di lasciare il Kurdistan e raggiungere l'America. La racconta ispirandosi alla sua storia e a quella della sua famiglia: nel 1991, quando aveva sei anni, la sua famiglia è riuscita a lasciare il Kurdistan e si è trasferita in Svezia. Noi di Pianeta Mamma siamo andate a vedere il film in anteprima.

La trama

I due orfani Zana (7 anni), interpretato da Zamand Taha, e Dana (10), interpretato da Sarwal Fazil, vivono nel Kurdistan nei primi anni '90, quando Saddam Hussein esercita una violenta pressione sulla regione curda dell'Iraq. I due bambini hanno perso i genitori, non hanno una casa e lavorano come lustrascarpe. Un giorno, attraverso una piccola finestrella sul tetto del cinema, riescono a vedere Superman. Da lì l'idea: andare in America e cambiare vita. Non hanno niente e proprio questo non aver nulla da perdere li spinge a tentare il tutto per tutto, tra difficoltà estreme, imprevisti e ostacoli. Sono legatissimi: questa è la loro grande fortuna.

Black or white con Kevin Costner: clip esclusiva dal film

Si troveranno lungo un cammino lungo e pericoloso, tra poche facce amiche, l'asino Michael Jackson e tantissima indifferenza. "1991, avevo sei anni - racconta Bekas - vedo me stesso e mio fratello prepararci per passare la frontiera irakena. Stanchi, affamati e spaventati.

Questa è la mia storia, la storia di come ho lasciato il Kurdistan. Quando ho iniziato a scrivere Bekas volevo raccontare questa storia, perché mi ero innamorato del sogno di metter piede sulle strade americane e di vivere in pace, lontano dalla guerra di Saddam. E amo l'idea di due ragazzi che si mettono in pericolo per raggiungere il loro eroe, Superman, dalle strade irachene agli Stati Uniti, sul dorso di un asino".

Una road movie intenso e commovente, visto con lo sguardo di due bambini ingenui e coraggiosissimi.
 

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0