gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Le cose che qualsiasi treenne farà se gli lasci usare il tuo smartphone

/pictures/20150714/le-cose-che-qualsiasi-treeenne-fara-se-gli-lasci-usare-il-tuo-smartphone-117891304[5674]x[2364]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Dare uno smartphone in mano a un bambino di tre anni ha i suoi vantaggi, ma anche diversi rischi. Un articolo divertente di una mamma

Lo smartphone può certamente fungere da babysitter “di emergenza” in quei momenti in cui tutto sembra andare storto e abbiamo il disperato bisogno di distrarre i nostri figli in qualche modo. L’importante è essere ben consapevoli delle conseguenze. Come si dice, ogni cosa ha il suo prezzo! 

  • Telefonare alla persona sbagliata

Il treenne medio ha la capacità di identificare esattamente il contatto più pericoloso della tua rubrica. Il tuo ex che ti ha lasciato e poi hai scoperto che stava già da sei mesi con una personal trainer di 25 anni. La compagna di studi che ha rivelato a mezza città particolari poco edificanti del tuo passato. Tuo marito che ti ha detto proprio ieri sera “ho una riunione importante domani, chiamami solo se c’è un’emergenza”. Se c’è una persona che non deve assolutamente chiamare, lo farà.

  • Mandare la foto sbagliata alla persona sbagliata

Lo smartphone della neomamma è pieno di foto imbarazzanti: la triste realtà è che molte di noi hanno fatto foto della cacca dei loro bambini, ad esempio. O delle loro pustole delle malattie esantematiche. O del loro sedere quando era praticamente viola a causa della dentizione. Foto che dovrebbero essere viste solo dal pediatra, e invece le ha appena ricevute il tuo ex di cui sopra.

  • Nasconderlo mentre è in modalità silenziosa

Gli lasci l’iphone per guadagnare 10 minuti e poi perdi un’ora a cercarlo, perché l’ha infilato in qualche anfratto di cui lui solo è a conoscenza, e poi l’ha dimenticato. Ovviamente, in modalità silenziosa. Io una volta l’ho rinvenuto, dopo giorni di ricerche, in mezzo alle maglie impilate in un armadio. Ingegnoso.

  • Fare acquisti su Amazon

E’ tipico quando riesci a riprenderti lo smartphone, non prima di una contrattazione serrata (“Se me lo ridai andiamo SUBITO al campo giochi. E ci restiamo anche a dormire”) ricevere una mail di Amazon che ti ringrazia per aver acquistato una amaca da giardino - e ovviamente non hai il giardino.

  • Testarne la resistenza agli urti

Se senti un urlo selvaggio provenire da fuori, probabilmente è il tuo vicino che è appena stato colpito dal tuo smartphone scagliato dalla finestra.

  • Impostare la sveglia

Se con un figlio di tre anni t'illudi di aver scavallato la sleep-deprivation, non hai fatto i conti con la sveglia dello smartphone, impostata in un orario variabile dalle 3 alle 4 del mattino.

  • Scattare foto artistiche

Non è raro, quando sfogli le foto del tuo smartphone in compagnia di amici e parenti, scoprire tra le immagini del primo bagnetto e quelle della gita al museo perle artistiche che rappresentano: un suo piede visto dall’alto. Il muro del salotto con un pezzo di quadro. Tu seduta sul water.

  • Impossessarsi della tua vita sociale

Manda una faccina felice a tuo marito che su Skype ti ha scritto “Starò via una settimana per lavoro”. Pollice alzato alla mamma dell’asilo che pubblica su Whatsapp “Facciamo tutte insieme il regalo alle maestre?” Sole sorridente a tua suocera che ti scrive “Purtroppo domenica dobbiamo annullare il pranzo insieme perché mi sono rotta il femore.”

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0