gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

A spasso con i dinosauri. Il nuovo film della Twentieth Century Fox

Per la prima volta nella storia del cinema gli spettatori potranno vedere e sentire effettivamente com’era il mondo quando i dinosauri dominavano la Terra. Dal 23 gennaio 2014 arriva sul grande schermo "A spasso con i dinosauri", il nuovo film della Twentieth Century Fox

Per la prima volta nella storia del cinema gli spettatori potranno vedere e sentire effettivamente com’era il mondo quando i dinosauri dominavano la Terra. In "A SPASSO CON I DINOSAURI" (Walking with Dinosaurs), il coinvolgente e innovativo film per tutta la famiglia, conoscerete alcuni dinosauri più realistici che mai durante l’emozionante viaggio preistorico di Pachi, un dinosauro da tutti considerato un imbranato senza futuro, che trionfa contro tutte le aspettative e diventa l’eroe dell’avventura.


Bambini alla scoperta dei dinosauri


Gli atti di eroismo e le pagliacciate di Pachi hanno una risonanza emotiva universale, ma il giovane dinosauro è anche un prodotto della sua era e dell’ambiente naturale in cui vive: l’ultima parte del Cretaceo, circa 70 milioni di anni fa, in una regione che oggi chiamiamo Alaska. Le voci originali di questo film d’avventura sono di John Leguizamo, Justin Long e Karl Urban. Diretto da Barry Cook e Neil Nightingale, e sceneggiato da John Collee, il film è prodotto da Mike Devlin, Amanda Hill e Deepak Naya.



La storia narrata dallo sceneggiatore John Collee (“Master and Commander - Sfida ai confini del mare” - Master and Commander: The Far Side of the World) ci introduce al nuovo eroe cinematografico: Pachi. Sempre curioso, coraggioso e ottimista, Pachi ci conquista da subito, nel nido appena nato, e poi ne condividiamo le avventure mentre cresce e si avvia all’età adulta. Pachi appartiene a una famiglia e tribù di Pachirinosauri (dal greco “rettile dal naso spesso”). Non è il più grande né il più forte del branco perciò, per procurarsi il cibo, deve usare il cuore e l’ingegno per competere con i fratelli e le sorelle maggiori, specie Musone, il maschio alfa del gruppo, che ambisce a prendere il posto del padre come capobranco. "Per sopravvivere, Pachi deve fare leva sulla sua forza interiore, sulla tenacia e sul coraggio, che lo porteranno a diventare un eroe", spiega il regista Barry Cook. "In un mondo dove la potenza fisica conta più di tutto, Pachi, con la sua fisionomia, è la quintessenza della scommessa contro tutti i pronostici per la quale gli spettatori faranno il tifo".


World of Dinosaurs, i dinosauri arrivano in Toscana


I creatori del personaggio gli hanno conferito alcuni tratti distintivi importanti che vanno oltre la pura e semplice forza fisica. "Pachi ha una personalità unica perché sembra avere la capacità di vedere ‘il quadro nel suo insieme’ e di considerare le ripercussioni che le sue azioni avranno non solo su di lui, ma anche su quelli che lo circondano. Ispira anche tenerezza per la sua curiosità e per l’impulso a non arrendersi mai", aggiunge Cook. "Pachi è un essere piccolo ed emarginato che affronta tutti i cambiamenti credendo in se stesso e fidandosi del suo coraggio interiore", afferma Nightingale. "A SPASSO CON I DINOSAURI è, fondamentalmente, una bellissima fiaba classica. Ci sono due fratelli rivali, una storia d’amore e un viaggio epico in cui Pachi dovrà superare una serie di ostacoli".
   


A SPASSO CON I DINOSAURI nasce dal lavoro di alcuni fra i più talentuosi artisti e tecnici nel mondo cinematografico. Ma non esisterebbe alcun film per il grande schermo senza l’innovativa serie televisiva trasmessa quattordici anni fa. La serie, come il film, si era avvalsa di tecnologie all’avanguardia per trasportare gli spettatori nel mondo dei dinosauri, come se le riprese fossero state effettuate nel loro ambiente selvaggio, e questa era stata una novità rivoluzionaria rispetto ai tradizionali documentari sui dinosauri. Da allora è cambiato per sempre il modo in cui percepiamo queste creature temibili e gigantesche.

Nel 2010 i progressi nelle tecnologie CGI e 3D hanno creato l’opportunità di reinventare la serie in modo ancora più ambizioso e innovativo, realizzando un’avventura epica per il grande schermo. Traendo spunto dalle più recenti scoperte scientifiche, A SPASSO CON I DINOSAURI accompagna gli spettatori in un ambiente esotico e reale popolato di personaggi ricchi di personalità ed emozionanti.

A SPASSO CON I DINOSAURI sarà distribuito nei cinema il 23 gennaio 2014.



Il cast del film:

I diversi personaggi che incontriamo nel film si basano su una gamma di animali ritrovati in vari siti fossili in Alaska e Canada, in particolare Prince Creek, Horseshoe Canyon, Bear Paw, Wapiti e il Dinosaur Provincial Park.

A SPASSO CON I DINOSAURI: FATTI STRAORDINARI E CURIOSI SUI DINOSAURI

•    Il vostro naso sarà molto grato di non avere vissuto nel tardo Giurassico: un unico peto di Diplodoco avrebbe prodotto tanto gas da riempire una mongolfiera.

•    Alcuni membri di un gruppo di Pterosauri chiamati Azhdarchidi avevano mascelle lunghe fino a 2,5 metri. Sebbene non avessero denti, la dimensione delle loro mascelle era sufficiente per ingoiare un bambino intero.

•    Alcuni Pterosauri Azhdarchidi raggiungevano le dimensioni di un piccolo aereo.

•    Sono stati rivenuti dei coproliti (escrementi fossili) appartenenti a un Tyrannosaurus Rex (parente del Gorgosauro) di volume pari a 2 litri, equivalente alla dimensione di una bottiglia grande di una qualunque bibita.

•    Secondo una delle teorie più stravaganti per spiegare l’estinzione dei dinosauri, essi divennero ciechi a causa della cataratta dovuta al clima caldo e assolato e alla piaga dei bruchi che divorarono tutta la vegetazione.

•    Un altro dinosauro del tardo Giurassico, lo Stegosauro, aveva il cervello grande quanto quello di un gattino (ma il suo corpo pesava quanto 2.700 gattini).

•    Gli Anchilosauri erano erbivori. Mangiavano probabilmente l’equivalente di oltre 700 carote al giorno, sotto forma di piante come felci, cycas e forse anche piante fiorescenti, che si stavano diversificando durante il Cretaceo.

•    Il piumato Alex, uno degli eroi del film, appartiene a un gruppo di uccelli muniti di denti che vivevano insieme ai dinosauri. Gli uccelli che conosciamo oggi hanno perduto i denti, ma gli scienziati sono riusciti a farli crescere in alcune galline nel corso di esperimenti di laboratorio. Ciò indica che i geni associati ai denti sono ancora presenti, anche se nascosti, nel DNA degli uccelli viventi!

•    Il Chirostenote non aveva denti, ma era munito di becco e aveva il secondo dito allungato che, secondo gli studiosi, serviva per catturare larve e anfibi corazzati.

•    Alcuni scienziati ritenevano un tempo che l’Edmontosauro saltasse come un canguro. La scoperta di scheletri più complessi mostra che questa ipotesi non era corretta.

•    Gli studiosi hanno identificato un fossile di pelle di Edmontosauro così ben conservato da poter distinguere la presenza di una ferita.

•    I denti di Gorgosauro erano a forma di banana ma seghettati come un coltello da bistecca, perfetti per affondare nella carne.

•    I dinosauri potevano essere colpiti da tumori al cervello! È stato scoperto il fossile di un Gorgosauro con una massa spugnosa nella cavità cerebrale. In vita, questo animale era probabilmente un po’ barcollante e portato a subire incidenti.

•    Gli studiosi sono incerti sul motivo per cui molti dinosauri Terapodi come il Gorgosauro avessero zampe anteriori particolarmente corte. Le ipotesi prospettate oscillano dal ridicolo al plausibile e comprendono:

- Quando mangiavano, mantenevano ferma la preda che probabilmente si muoveva ancora
- Qualche sorta di rituale di accoppiamento
- I giovani le usavano per nutrirsi (nei giovani tirannosauri le zampe erano di dimensioni più proporzionate rispetto al corpo che non negli adulti)
- Contribuivano all’equilibrio e all’agilità
- Servivano per costruire il nido o per prepararsi un giaciglio
- Le usavano per girare le uova
- Le usavano per rimettersi in piedi quando cadevano
- Nessuna funzione, si stavano atrofizzando per poi perdersi nel corso dell’evoluzione

Fonte e Photo Credits| Twentieth Century Fox
A spasso con i dinosauri



   

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0