gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Saldi estivi: le 10 cose da acquistare per i bambini

/pictures/20160704/saldi-estivi-le-10-cose-da-acquistare-per-i-bambini-3598899872[975]x[407]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Consigli sullo shopping per rinnovare il guardaroba dei piccoli: ecco cosa comprare in saldo per i bambini

Cosa comprare in saldo per i bambini

Il 2 luglio in tutte le Regioni d'Italia sono iniziati  i saldi estivi, dureranno per parecchie settimane e moltissime mamme coglieranno l'occasione dei saldi stagionali per rinnovare il guardaroba. Ma cosa comprare in saldo per i bambini?

I piccoli crescono così in fretta e spendere un patrimonio in vestiti e accessori è davvero uno spreco, considerando che spesso un capo tanto desiderato e acquistato seguendo l'istinto del momento viene indossato pochissime volte e poi regalato o rinchiuso in qualche scatolone.

gpt native-middle-foglia-bambino

Per questo non solo è perfetto lo scambio con le amiche che hanno bambini più grandi, oppure l'acquisto di abitini usati, ma anche acquistare in saldo vestiti di una taglia più grande, che potranno essere usati anche la stagione successiva.

Ecco dieci cose alle quali dare la caccia nei negozi in queste settimane di saldi estivi:

  • Costumi: superoi, personaggi dei cartoni animati, ma anche un costumino firmato che occhieggia da settimane nelle vetrine a un prezzo davvero irraggiungibile. I costumini non bastano mai e per questo fare shopping in saldi può essere parecchio produttivo. Per i costumi di una taglia più grande forse è meglio evitare quelli con il superore amato in questo momento, che l'anno prossimo potrebbe cambiare. Meglio optare per qualcosa di classico.
  • T-shirts: gelato, succo di frutta, fango e sabbia e sale del mare rovinano rapidamente le magliette estive. Per questo l'ideale è fare man bassa di magliette semplici e colorate, con un occhio anche alla prossima primavera
  • Jeans e pantaloni: scegliere quelli in cotone leggerissimi e soprattutto dotati di elastico in vita. Così saranno utilizzabili sin da adesso, ma anche l'anno prossimo allargando un bottone
Una guida ai saldi estivi per bambini
  • Felpine e cardigan: il cappuccio è un must, per proteggere orecchie e testa nelle sere d'estate quando magari soffia un po' di brezza marina. Prenderli un po' più larghi in modo da farli indossare anche in autunno (e in inverno se si abita in città con un clima più mite) e nella prossima primavera
  • Pigiamini e slip: quando fa caldo il pigiamino spesso viene sostituito da una semplice canotta e mutandina, ma se si acquista un pigiamino in cotone a manica lunga può essere utile nei mesi autunnali
  • Scarpe: nei primi anni di vita i piedi dei bambini crescono a una velocità incredibile e il numero di scarpe può cambiare rapidamente. Sulle scarpe non si può risparmiare e non si devono comprare prodotti a buon mercato di dubbia fatturazione. Quindi il periodo dei saldi è il momento ideale per comprare sandaletti e sneakers di un numero in più, da sistemare nella scarpiera per quando scatterà il numero
  • Vestiti eleganti: avete in programma un matrimonio o un evento importante per settembre? Cogliete al volo l'occasione dei saldi per comprare l'abito per i bambini senza aspettare oltre
  • Tute: buttate l'occhio un po' più in là e pensate a quando i bambini dovranno tornare a scuola. In classe solo tute, comode e pratiche, quindi acquistatele adesso e vi torneranno utili nei primi mesi dell'autunno
  • Body: se avete un neonato correte in negozio a comprare body per l'estate prossima a un prezzo vantaggioso
  • Zaino: a settembre si ricomincia e a fine agosto i prezzi degli zaini saliranno alle stelle. Cogliete l'occasione per comprarne uno adesso, non sarà della nuova collezione, ma l'importante è che ci sia l'eroe preferito stampato sul davanti!
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0