gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Saldi estivi, cosa acquistare per i bambini

Iniziano i saldi estivi, ma come scegliere cosa acquistare per i bambini? Ecco i consigli per fare acquisti per la crescita e rinnovare il guardaroba dei bambini

SALDI, COSA ACQUISTARE PER I BAMBINI - Iniziano i saldi di fine stagione e una lista ragionata sugli acquisti da fare può rivelarsi un vero investimento per risparmiare sull’abbigliamento dei bambini. E’ il momento giusto per comprare la maglietta del personaggio che tanto desiderano, approfittando degli sconti, ma i capi su cui puntare sono quelli che non passeranno di moda e che andranno a riempire il guardaroba dei bambini l’anno prossimo.

LEGGI ANCHE: Saldi estivi: le 10 cose da acquistare per i bambini

E’ una buona occasione per le famiglie in cui risparmiare, ma bisogna saper acquistare prevedendo bene i gusti e la crescita dei bambini, perché non sempre è sufficiente acquistare una taglia in più. Come scegliere cosa acquistare per i bambini nei saldi?

Per riuscire a fare acquisti per la crescita, è importante avere un’idea di quanto crescono i propri bambini. In generale le taglie sono calcolate sugli anni, ma si tratta di misure che variano da marca a marca. Può capitare ad esempio che un bambino abbastanza alto vesta un anno in più, oppure che sia tanto magro da non trovare facilmente pantaloni adatti a lui. Spesso i bambini crescono molto in vita fino ai tre o quattro anni e poi aumentano solo in altezza. Le tabelle pediatriche indicando mediamente una crescita annua di 10-12 centimetri, pur sapendo che ogni bambino ha il suo andamento personale. Non potendo prevedere i salti di crescita, durante i saldi è meglio acquistare capi d’abbigliamento che hanno meno rischi di non andare bene. Ecco una lista di articoli da non perdere durante i saldi.

LEGGI ANCHE:
Come risparmiare nell'acquisto di vestiti per bambini

ARTICOLI DA NON PERDERE DURANTE I SALDI:


- Biancheria intima: soprattutto le mutandine serviranno in gran numero soprattutto in due fasce d’età, quella dei tre anni che segna il passaggio dal pannolino al vasino e quella dei cinque in cui i bambini imparano a pulirsi da soli;

- Magliette: acquistando oggi magliette che i vostri figli indosseranno l’anno prossimo, fate attenzione alla larghezza del collo, che non sia stretto già adesso per la testa del bambino; valutate se è il caso di comprare capi con i disegni di personaggi che l’anno prossimo possano sembrare troppo infantili al giudizio dei vostri bambini;

- Pantaloni: corti o lunghi, meglio scegliere capi morbidi in vita e con elastici per regolare la taglia;

LEGGI ANCHE: Come risparmiare nell’abbigliamento per bambini

 

- Tute e felpe: sono capi molto utili a scuola o per le attività sportive, il tessuto non felpato è spesso il più richiesto dai bambini che non amano sudare, un modello con l’elastico alla caviglia potrebbe essere utile per confondere con le pieghe se la gamba dei pantaloni è ancora troppo abbondante;

- Scarpe: comprare scarpe da un anno con l’altro è piuttosto rischioso, a meno che si scelgano quei modelli che servono sempre come le scarpe per fare ginnastica, le ciabattine, gli stivaletti per l’acqua o un paio di scarpe impermeabili

a cura di Daniela Poggi

MODA PRIMAVERA ESTATE 2014 PER BAMBINI (FOTO)

gpt native-middle-foglia-bambino

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0