gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Pannolini lavabili: tutti i vantaggi

/pictures/20161007/pannolini-lavabili-tutti-i-vantaggi-3826179801[1575]x[655]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Sono sempre più numerose le mamme che scelgono di utilizzare i pannolini lavabili al posto dei moderni usa e getta

Pannolini lavabili

Sono sempre più numerose le mamme che scelgono di utilizzare i pannolini lavabili al posto dei moderni usa e getta. Sembrerebbe un ritorno al passato, una pratica che nella società dei consumi può risultare antiquata e inusuale; in realtà si tratta di una scelta “controcorrente” ma determinata da alcuni importanti fattori per i quali un numero sempre maggiore di genitori sfida gli atteggiamenti e i comportamenti conformisti che caratterizzano la realtà moderna.

Il primo di questi fattori sicuramente riguarda la salute e il benessere del bambino: i pannolini lavabili sono realizzati in cotone e lasciano traspirare la pelle del bambino; sono completamente privi di sostanze chimiche che possono causare irritazioni e arrossamenti, soprattutto nel caso di pelli molto sensibili. Gli svantaggi dei pannolini usa e getta da questo punto di vista sono evidenti: alcune studi statistici recenti hanno evidenziato un aumento delle irritazioni nei neonati  nell’area del pannolino dovuti probabilmente alla cattiva abitudine di non cambiare il pannolino troppo spesso.

Questa pratica scorretta è incoraggiata dalle “prestazioni” dei pannolini usa e getta che nella maggior parte dei casi contengono gel o altre sostanze chimiche super- assorbenti che, se da un lato mantengono il bambino asciutto, dall’altro possono provocare delle fastidiose irritazioni e la dermatite da pannolino, soprattutto se il bimbo rimane per troppo tempo con lo stesso pannolino. Sarebbe anche da imputare all’azione dei gel assorbenti che garantiscono l’”asciutto” il sempre maggiore ritardo nel passaggio dal pannolino alla mutandina, perché essendo molto limitata la sensazione di bagnato il bambino può non rendersi conto di “farsi la pipì addosso”.

Perciò l’utilizzo dei pannolini in cotone favorirebbe un più precoce passaggio alla mutandina

Pannolini ecologici

Oltre a queste questioni, che riguardano direttamente la salute del bambino, hanno una grande rilevanza le esigenze di rispetto e salvaguardia dell’ambiente. La maggior parte dei pannolini tradizionali non è riciclabile e per avere un’idea di quale sia il loro potenziale inquinante basta pensare che nei primi 2 anni di vita un bimbo ne “consuma” circa una tonnellata! Dal 1993 Greenpeace ha cominciato a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento: per la produzione dei pannolini usa e getta vengano distrutti ettari ed ettari di boschi oltre al fatto che occorrono materiali altamente inquinanti come la plastica e le sostanze chimiche necessarie ad assicurare un buon grado di assorbenza.

I pannolini usa e getta costituiscono circa il 5% dei rifiuti urbani, anche per questo sono sempre più numerosi i Comuni che promuovono campagne di sensibilizzazione sull’uso dei pannolini lavabili che costituiscono una grande risorsa anche dal punto di vista del risparmio energetico: ad esempio per produrre un pannolino usa e getta occorrono ben 4 litri d’acqua, molta di più di quella che serve per lavare i pannolini in cotone!

Pannolini lavabili Pop in

Vediamo ora quali tipi di pannolini lavabili possiamo trovare in commercio.

  • Pannolini composti

La parte interna assorbente è separata dalla mutandina impermeabile. Può essere costituita da un prefold (prepiegato), cioè un pannolino ripiegabile formato da tessuto in multistrato. Il prefold può essere piegato in diversi modi, solitamente si fa attenzione per la piegatura al sesso del bambino che ne determina esigenze diverse. Il tutto viene poi coperto dalla mutandina impermeabile che non è necessario sostituire ad ogni cambio. Oltre al prefold esiste il fitted, già sagomato in modo da rendere più semplice il cambio.

  • Pannolino tutto in uno

Detto anche all in one, spesso abbreviato con la scritta AIO. Molto pratico perchè tutti i pezzi sono cuciti insieme e si indossano insieme con un gesto solo. Al momento del cambio sarà necessario sostituire l'intero pannolino.

  • Pannolino pocket

Questi pannolini hanno una tasca in cui inserire a piacere gli inserti. Per esempio si possono mettere più inserti al cambio prima della nanna rendendo il pannolino più assorbente per la notte.

All'interno del pannolino va posizionato un velo di tessuto non tessuto che tratterrà la cacca e potrà essere gettato direttamente nel wc perchè interamente biodegradabile. In alternativa esistono veli in micropile dove la pupù non si attacca e può essere gettata nel wc. Il velo in micropile può essere successivamente lavato insieme ai pannolini.

In pratica il pannolino lavabile (Pop-in) si compone di tre elementi, agganciabili e separabili con dei bottoncini a pressione:

  • il guscio esterno, con doppia barriera elastica e pannello assorbente per proteggere dalle fuoriuscite,
  • uno strato assorbente,
  • uno strato di rinforzo, entrambi in fibra di bamboo naturalmente super assorbente e traspirante.

Pannolini lavabili i prezzi

Oltre al risparmio energetico e alla tutela dell'ambiente, c’è da considerare anche il fattore del risparmio economico che spesso risulta determinante ai fini della scelta di utilizzare i pannolini lavabili. Si tratta di vantaggi che ad una prima analisi possono non risultare così evidenti perché il costo di un kit di pannolini lavabili si aggira sulle 400-500 euro e indubbiamente si tratta di una spesa che, aggiunta alle altre, può risultare proibitiva per una famiglia che si prepara ad accogliere un bebè.  In realtà l’entità del risparmio economico balza subito agli occhi attraverso il confronto con il costo dei pannolini usa e getta che si può quantificare in circa 1200-1500 euro in due anni e mezzo. In definitiva i pannolini lavabili costano meno della metà dei pannolini usa e getta e una famiglia può arrivare a risparmiare nel lungo periodo anche 800-1000 euro.

Possiamo riassumere:

  • un bambino utilizza in media 6000 pannolini dalla nascita al compimento dei 3 anni di vita;
  • gli usa e getta non sono riciclabili, fanno parte dei rifiuti da raccolta indifferenziata, quindi l'impatto ambientale è altissimo;
  • i genitori spendono in media dai 1500 euro ai 2000 euro in pannolini dalla nascita ai 3 anni del figlio. Il costo varia in base alla marca scelta ma rimane comunque alto e va ad incidere notevolmente sul bilancio familiare;
  • i pannolini lavabili hanno un costo che va dai 200 euro agli 800 euro.

Il costo varia in base alla marca scelta anche qui, come per gli usa e getta. Le cifre sono riferite a un kit che permette di gestire l'utilizzo e il ricambio continuo. Da sottolineare che il costo diventa zero per un secondo o terzo figlio perché i pannolini lavabili una volta lavati e conservati accuratamente possono essere riutilizzati a distanza di tempo senza nessun problema.

Esistono anche degli incentivi comunali: informatevi nl vostro comune di residenza perché molti comuni italiani rilasciano fondi per promuovere questo tipo scelta.

Molti siti di vendita danno la possibilità di acquistare un kit di prova.

In questo modo è possibile provare ad usarli senza acquistarne una grande quantità e vedere se questa può essere la nostra strada.

Eccone alcuni:

I consigli per il cambio del pannolino

Kit di pannolini lavabili

Esistono diversi tipi di pannolini di cotone da lavare in lavatrice e riutilizzabili.

Le marche più famose di questo tipo di pannolini sono la Imse Vimse e la Kushies che propongono on line diverse soluzioni. La Imse Vimse propone tre tipi di pannolini per neonati tra i 3 e i 7 kg di pesa: in flanella o in spugna, formati da due parti (pannolino sagomato in cotone e mutandina impermeabile separata) oppure un solo pezzo utilizzabile con degli inserti assorbenti monouso.

La Kushies propone pannolini formati da tre parti (pannolino in taffetà , mutandina impermeabile e inserti monouso) disponibili in pacchi prova da 5 pezzi. Su internet è possibile tra l’altro trovare dei siti specializzati che offrono moltissime soluzioni che coniugano il benessere del proprio bimbo con il rispetto per l’ambiente.

Molti lavabili ormai sono a taglia unica. Dotati di bottoncini a pressione possono essere regolati in base al peso e alla crescita del bambino. In questo modo una volta acquistato il vostro kit non sarà più necessario comprare altri pannolini perché questi accompagneranno il bambino fino al momento dello spannolinamento.

Come lavare i pannolini lavabili

Se pensiamo ai pannolini lavabili come ai vecchi ciripà utilizzati dalle nostre nonne stiamo sbagliando. I moderni pannolini lavabili si basano sulla stessa idea ma rivisitata per offrire alle mamme la possibilità di essere ecologiche, attente al portafogli, fornire ai loro piccoli una cosa naturale e confortevole ma senza impazzire!

I pannolini lavabili di oggi infatti sono comunque impermeabili come gli usa e getta, possono essere lavati in lavatrice a 60°. Come fare il bucato?

Al cambio il pannolino usato verrà messo in un recipiente con acqua e aceto. Se sporco di pupù verrà preventivamente sciacquato in acqua fredda. Il lavaggio avverrà a una temperatura di 60 gradi ed è previsto l'uso della centrifuga. Si può usare un normale detersivo per lavatrice. Assolutamente bandito l'uso di candeggina, ammorbidente, smacchiatori e sbiancanti.

Sostituite l'ammorbidente con aceto e informatevi dal rivenditore se è consentito per il modello che avete scelto l'uso del bicarbonato per igienizzarli. Ricordate che in ogni caso l'aceto è un ottimo igienizzante. Gli inserti possono essere asciugati in asciugatrice con un programma delicato che li porterà ad un buon grado di asciugatura. Possono essere messi di fronte a finti di calore quale il camino avendo cura di non posizionarli troppo vicino a essa. La mutandina impermeabile non può essere messa in asciugatrice o di fronte a fonti di calore, ha comunque un'asciugatura rapida rispetto agli inserti.

Opinioni sui pannolini lavabili

Su molti forum e siti si trovano opinioni di mamme che hanno scelto di usare i pannolini lavabili o che li hanno provati per la prima volta. Ad esempio proprio sul forum di Pianetamamma parecchie mamme si sono confrontate sui risultati e su come si sono trovate ad usare quelli pannolini, mentre sul forum di Promiseland, il crocevia per chi ha scelto di condurre una vita nel rispetto dell'ambiente, naturalmente troviamo moltissime opinioni e consigli sull'uso dei moderni ciripà.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0