Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-ros
1 5

iNanny: un nuovo dispositivo di sicurezza per bambini

Torniamo a parlare di dispositivi di sicurezza presentando un prodotto tedesco chiamato iNanny family. Sfruttando la tecnologia GPS è in grado di assicurare molteplici vantaggi

adsense-foglia-300
inannyAbbiamo già parlato di dispositivi per la sicurezza dei bambini (ma che possono essere facilmente adattati anche agli anziani o agli animali). Torniamo a farlo presentando un prodotto tedesco chiamato iNanny family. Sfruttando la tecnologia GPS è in grado di assicurare molteplici vantaggi:

- è in grado di consentire una localizzazione precisa e anche rapida
- può essere attaccato allo zaino dei ragazzi o alla tasca della giacca, grazie anche al peso che è di soli 50 g.
- iNanny invierà automaticamente un allarme tramite e mail oppure sms (fino a quattro recapiti predeterminati) qualora il bambino dovesse allontanarsi dalla zona di sicurezza
- le batterie hanno una performance molto alta: possono resistere fino a 5 giorni in standby e 48 ore in caso di uso
si può utilizzare dappertutto

Per localizzare il proprio iNanny in tempo reale basta effettuare il login sul sito dedicato. Immettendo i dati dell’apparecchio e dell’utente viene visualizzata una cartina geografica con la posizione esatta e l’indirizzo più vicino all’apparecchio. Se non si dovesse avere un accesso internet, basta inviare un messaggio di testo all’iNanny con i dati dell’utente. Il dispositivo risponderà con un SMS con indicato indirizzo, numero civico, CAP e città esatta in cui si trova (fonte http://www.ictblog.it/)

iNanny fornisce anche un dispositivo creato appositamente per le auto (iNanny Car): basterà inserire le coordinate della vostra macchina e in brevissimo tempo potete scoprire se avete parcheggiato in un posto sbagliato ma anche se malauguratamente la vostra auto dovesse essere stata rubata (ideale anche per moto, scooter e barche).

Il costo di iNanny family è di euro 129,00. Quello di iNanny Car di euro159,00.

http://www.inanny.de/pages/en/

Martina Braganti