gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Quanto deve dormire un neonato? I consigli della pediatra

/pictures/2016/09/06/di-quante-ore-di-sonno-ha-bisogno-il-tuo-bambino-459263639[1768]x[736]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Quanto deve dormire un neonato? Il fabbisogno di sonno non è uguale per tutti i bambini, ma ci sono dei valori di riferimento per capire quante ore devono dormire i neonati

Quanto deve dormire un neonato

Il fabbisogno di sonno non è uguale per tutti i bambini. Ma ci sono almeno dei valori di riferimento: dalle 16 a 18 ore approssimative di sonno per i bimbi appena nati, per poi passare dopo alcune settimane a 14 - 16 ore. Ma alla fine: quanto deve dormire un neonato?

I bambini non dormono per un periodo ininterrotto. È probabile che il bambino non resterà addormentato per più di una-tre ore durante i suoi primi mesi poiché ha bisogno di svegliarsi di frequente per poppare, quindi è normale che almeno nei primi 3 mesi le notti, per voi genitori, siano interrotte.

Di seguito una tabella che indica approssimativamente quante ore devono dormire i neonati: 

I neonati dormono molto, quindi aspettatevi che il vostro bambino dorma fino a 18 ore nel corso delle 24 ore nelle sue prime settimane, altre volte dormirà solo tre ore o quattro ore alla volta, di giorno e di notte, ciò significa, purtroppo, che potrete trascorrere delle notti insonni, soprattutto all'inizio.

  • Verso e dopo i tre mesi, si può iniziare a dare una certa cadenza al bebè, aiutandolo così a stabilirsi più veloce durante la notte e dormire più a lungo. Tuttavia bisogna ricordare che tutti i bambini sono diversi e ciò che funziona per un bambino potrebbe non funzionare per un altro.
  • I cicli di sonno del bambino sono di gran lunga più brevi rispetto a quelli dell’adulto, quindi il bebè passa più tempo in sonno REM, un sonno facilmente disturbato, ma questo è necessario per i cambiamenti che stanno avvenendo nel suo cervello.
  • Tra le sei e otto settimane il bambino probabilmente dormirà per periodi più brevi durante il giorno e periodi più lunghi di notte, ma si sveglierà per alimentarsi durante la notte, avrà più profondo il sonno non-REM e dormirà meno con la luce.
  • Se il vostro obiettivo è ottenere che il bebè dorma tutta la notte, sarà di grande aiuto incoraggiarlo con abitudini chiare fin dall'inizio.
Il sonno dei neonati: la pediatra risponde alle domande delle mamme

Come insegnare al neonato a dormire tutta la notte

Il vostro bambino può sviluppare buone abitudini di sonno già a sei settimane. Ecco alcune tattiche che è possibile utilizzare per aiutare il bambino a prendere il ritmo del dormire.

  • Riconoscere i segni che significano che è stanco

Per le prime sei - otto settimane, il bambino probabilmente non sarà in grado di rimanere sveglio per più di due ore alla volta. Questo include il tempo della poppata e dell’essere cambiato. Se si tarda di molto a metterlo giù, il bebè sarà stanco e non si assopirà facilmente. Durante i primi tre mesi del bebè, imparate i segni che indicano che è assonnato:

- stropiccia gli occhi

- trastulla l'orecchio con la sua mano

- manifesta un alone scuro sotto gli occhi

- si lamenta e piange alla minima provocazione

- sta perso nel vuoto

- sbadiglia e si tende molto con le membra

- perde interesse per le persone e i suoi giocattoli

- diventa tranquillo

- gira la faccia lontano da oggetti in movimento o persone.

Se manifesta questi o altri segni di sonnolenza, provate a metterlo giù nella sua culla. Presto svilupperete un sesto senso per i ritmi e gli schemi quotidiani del vostro bambino, e saprete istintivamente quando sarà pronto per un pisolino.

  • Insegnargli la differenza tra notte e giorno

Il vostro bambino può essere un nottambulo ed essere ancora sveglio quando si è pronti per andare a letto. Quando il bambino ha due settimane di età, è possibile iniziare a insegnargli la differenza tra notte e giorno.

Durante il giorno:

- Cambiarsi d'abito quando si sveglia per segnalare l'inizio di un nuovo giorno

- Giocare con lui per quanto è possibile, senza che possa stancarsi.

- Assicurarsi di giorno di alimentarlo parlando e cantando

- Tenere la casa e la sua stanza luminose

- Fargli udire i rumori di tutti i giorni, come ad esempio la macchina, la radio, ecc..

- Svegliarlo gentilmente se lui si addormenta poppando.

Di notte:

- Stare tranquillo quando lo nutri

-Mantenere luci e rumore bassi, e non parlare troppo con lui e a voce alta

- Fargli indossare il pigiamino per segnalare la fine della giornata

- Tutto questo dovrebbe aiutare il bambino a iniziare a capire che la notte è fatta per dormire

  • Dategli una possibilità di addormentarsi da solo

Tra le sei e otto settimane di vita, gli si può insegnare come addormentarsi da solo: mettetelo giù quando è assonnato, ma ancora sveglio. State con lui, se lo si desidera, ma siate pronte a fare lo stesso ogni volta che si sveglia durante la notte. Se lo cullate ogni notte per farlo dormire, per le prime otto settimane, egli si aspetta lo stesso in seguito, se lo lasciate da solo a dormire, lui si aspetta questo anche dopo. Alcuni esperti sconsigliano il dondolio, il braccio e la poppata per farlo dormire, sta a voi decidere quale routine adottare per il vostro bambino. Se desiderate stabilire un modello prevedibile, è necessario adottare la stessa strategia ogni notte.

Nei primi mesi del vostro bambino, potrebbe essere necessario rassegnarsi a diverse notti disturbate. Dai 9 ai 12 mesi ci sono dei bambini che possono dormire anche tutta la notte, altri possono svegliarsi più spesso di altri, come non è insolito che bambini che hanno iniziato a dormire tutta la notte possono ritornare come durante i primi mesi di vita e svegliarsi più volte durante la notte. È comune per i bambini di circa nove mesi svegliarsi più spesso in questo periodo, il bambino può iniziare a sentire i suoi primi morsi di ansia da separazione, dentizione e l’apprendimento di nuove competenze possono facilmente disturbare e quindi interrompere il sonno.

Per aiutare il bambino a dormire bene, è giusto proporre una coerente e prevedibile routine dell’andare a dormire, ovvero il rituale, come un bagno rilassante, il cambio abiti con pigiamino o camicia da notte, la lettura di una storia preferita e un abbraccio. Sapere quello che succederà ogni notte aiuterà il vostro bambino ad imparare le buone abitudini del sonno per dormire.

E se dorme troppo? E' normale?

Alcuni bambini hanno il sonno migliori di altri e potrebbero non svegliarsi per i pasti a favore del sonno. È necessario allora essere molto attente durante le prime settimane e valutare i loro progressi. Tenete d'occhio i pannolini del bambino: la loro urina non dovrebbe essere troppo gialla (giallo scuro è un segno che il bambino non sta bevendo a sufficienza) e le feci dovrebbero essere di un numero adeguato e del colore giusto.
Un bambino che non dorme abbastanza è solitamente appiccicoso e lamentoso. Oppure, potrebbe essere ipereccitato e difficile da lenire. Un bambino sonnolento non ha questi problemi, ma può rendere i genitori ansiosi dormendo troppo profondamente. Ci vogliono almeno sei mesi per un bambino per stabilire il propria ritmo circadiano. Ma se il vostro bimbo sembra essere ignaro di eventuali differenze tra giorno e notte, un po’ di aiuto potrebbe essere proprio quello di cui hanno bisogno per abituarsi a una alimentazione a intervalli regolari e positiva.

Cosa fare se il vostro bambino dorme troppo

Se hai a che fare con un bambino eccessivamente dormiglione, devi prima assicurarti che non vi siano problemi medici che causano questo sonno eccessivo. L’ittero neonatale, infezioni, e le eventuali procedure mediche, come la circoncisione, possono rendere il bambino assonnato più del solito. Il pediatra controllerà se il vostro bambino sta guadagnando abbastanza peso. In caso contrario, potrebbe essere necessario svegliarlo per mangiare ogni tre ore (o più) a seconda della raccomandazioni del medico, ma potete anche tenere a mente questi consigli:

  • portate il vostro bambino a passeggio durante il giorno, in modo che sia esposto alla luce naturale
  • ideate un rituale serale calmante che comprenda bagno, massaggi e coccole
  • provate a rimuovere alcuni strati di vestiti in modo che abbia meno caldo e che si svegli quando è il momento di mangiare
  • troppa stimolazione durante il giorno può rendere il bambino stanco e potrebbe addormentarsi nonostante la fame
  • provate a monitorare la sua rapida fase di sonno REM, di sonno leggero, fase in cui si dovrebbe essere in grado di svegliarlo più facilmente di quando si sposta in una fase di sonno profondo. Ma tenere a mente che la luce e le fasi di sonno profondo si alternano più spesso nei bambini di quanto non facciano in adulti.

Quanto dorme a 12 mesi

Il bambino probabilmente dorme tra le 11 e le 12 ore durante la notte, e sonnecchia due volte al giorno più o meno un'ora alla volta. Dormire è importante per il bambino, lo aiuta nel suo sviluppo. Anche a questa età il rituale va conservato, perché essendo più grande, più giocherellone, più attirato dalle novità cerca di svegliarsi più spesso e di addormentarsi più tardi la notte.

  • Come incoraggiare le buone abitudini del sonno a 12 mesi

Importante è continuare a lavorare sulle tecniche che voi avete insegnato al vostro bambino da quando aveva sei mesi, e vanno seguite ogni notte:

- non giocare o fare un gioco molto tranquillo

- fargli un bagno

- leggergli una favola

- cantare una ninna nanna

- metterlo a letto e dargli il bacio della buonanotte perché se lui mangia, gioca, fa i pisolini e si prepara per andare a letto alla stessa ora ogni giorno, probabilmente si addormenterà senza fatica.

- Lasciate che il vostro bambino abbia la possibilità di addormentarsi da solo 

Se volete che il vostro bambino inizi a dormire tutta la notte senza chiamarvi, ha bisogno di imparare ad addormentarsi da solo. Se dipende dall’essere cullato o dal ciucciare il biberon o una bevanda per dormire, avrà difficoltà ad addormentarsi, e probabilmente se si sveglierà durante la notte si metterà a piangere.

  • I problemi del sonno a questa età

Il bambino è abbastanza grande per dormire tutta la notte, ma può ancora essere affetto da ansia da separazione e da cambio delle sue abitudini per il pisolino, e allora dovete essere flessibili e pronte a modificare la vostra routine, come lui cresce. Qualunque modificazione al rituale che voi sarete costrette a effettuare, una volta stabilito, va mantenuto.

Il vostro bambino sta imparando tutti i tipi delle nuove competenze di questa età, come ad esempio arrampicarsi, correre, passeggiare. Sarà desideroso di mettersi in mostra e mettere in pratica le sue nuove abilità acquisite nella giornata, quindi, potete improvvisamente trovarvi di fronte ad un bambino sveglio nel bel mezzo della notte. L'approccio migliore è quello di fare in modo che quando il vostro piccolo si sveglia durante la notte, sia in grado e sappia tranquillizzarsi da solo.

Se il vostro bambino si sveglia troppo presto al mattino, potete spostare l’ora del coricarsi alla sera tardi e vedere se dorme più a lungo. Tuttavia, questo potrebbe renderlo troppo stanco, evento che a sua volta rende più difficile trascorrere la notte in modo stabile e tranquillo. Cercate di essere pazienti se si sveglia la mattina presto, in quanto non durerà per sempre, se possibile, a turno con il papà, vi alzerete con il vostro bambino e gli farete compagnia. Questo è il tempo delle scoperte di quanto può fare il proprio corpo, quindi occhio alla scalata in notturna del lettino, dell’arrampicata sulle sedie e la poltroncina della cameretta.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0