gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Il sacco nanna

Succede spesso che il bimbo rifiuti di andare a letto, che abbia il sonno disturbato e si svegli più volte durante la notte. A volte il problema ha a che fare con l'abbigliamento del piccolo o con la biancheria del lettino

di Beatrice Spinelli

Per molti genitori il momento in cui il piccolo deve andare a nanna può essere a dir poco problematico. Succede spesso infatti che il bimbo rifiuti di andare a letto, che abbia il sonno disturbato e si svegli più volte durante la notte. A volte il problema ha a che fare con l'abbigliamento del piccolo o con la biancheria del lettino: il piccolo può svegliarsi quando si scopre oppure se resta “incastrato” tra lenzuolini e coperte. Quando il problema deriva da coperte e lenzuola avviluppate o quando il piccolo non sopporta di stare coperto può essere utile ricorrere al sacco nanna, un indumento molto particolare che spesso rappresenta la soluzione ai vari problemi legati al sonno del bambino.


Fasciare i neonati, a cosa serve


Si tratta di una tuta larga e confortevole chiusa sul fondo e con delle larghe bretelle sulle spalle che si usa al posto del lenzuolo di sopra e delle coperte e avvolge il bambino creando un ambiente caldo e accogliente. Si può usare fin dai primi mesi di vita del piccolo a patto che il suo peso arrivi almeno a 4,5 kg. In commercio, nei negozi (anche nelle catene low cost come H&M o all'Ikea) e su internet, è possibile trovarne di vari tipi e modelli, con misure che vanno da 0 a 36 mesi e più e con vari spessori. Scegliere il giusto spessore del sacco nanna in base al clima e alla temperatura della stanzetta del bambino è molto importante. Ecco uno schema che riassume gli spessori dei sacchi nanna che si trovano in commercio:

    * 2,5/3 tog: ideale per l'inverno, ha un'imbottitura molto calda adatta a temperature comprese tra i 16 e i 19 gradi (equivalente a 2 copertine e un lenzuolino)
    * 1.5 tog: ideale in primavera e autunno, ha un'imbottitura media adatta a temperature comprese tra i 19 e i 22 gradi (equivalente a 1 copertina e 1 lenzuolino)
    *0,5/1 tog: ideale per l'estate, è senza imbottitura o con imbottitura leggerissima adatta a temperature comprese tra i 22 e i 27 gradi (equivale ad un lenzuolino)


La nanna ideale, i problemini dei primi mesi


Il termine tog e’ l’unita’ di misura adottata per il sacco nanna. Non si riferisce al peso del sacco ma alla resistenza termica ossia alla rapidita’ con cui il tessuto disperde il calore: più è elevato il valore del Tog più il sacco è caldo. É importante ricordare che la temperatura ideale della stanza in cui dorme il bambino dovrebbe essere compresa tra i 16 e i 20 gradi centigradi.

I vantaggi del sacco nanna sono numerosi: anzitutto, come già detto, risulta molto utile nel caso di bambini che tendono a scoprirsi durante la notte o quelli che non sopportano di sentirsi costretti dalle coperte. Con il sacco nanna il bambino può muoversi liberamente rimanendo comunque al caldo.

sacco-nanna



Inoltre, mentre coperte o trapunte possono facilmente arrivare a coprire la testa del piccolo, il sacco nanna riduce notevolmente il rischio di soffocamento e di surriscaldamento perchè il bimbo non resta avviluppato nelle coperte e la testa rimane sempre scoperta. Il sacco nanna infatti è strutturato in modo tale che il bambino non possa scivolare all'interno. Inoltre secondo l'opinione di molti genitori il sacco nanna rende molto piu’ facile al bambino il passaggio dalla culla al lettino e riduce il rischio che il bambino si graffi durante il sonno o rimanga “incastrato” tra le sbarre del lettino.

Fai la nanna, come creare l'abitudine al sonno fin da piccoli


I sacchi nanna sono approvati dalle Associazioni che si occupano della prevenzione e dell'assistenza alle famiglie colpite dalla Sids. Ecco di seguito uno schema che indica l'abbigliamento giusto da abbinare al sacco nanna in base alla temperatura della stanza:

più di 24° C sacco estivo (0,5/1 tog) + body a manica corta

22/24° C sacco estivo (0,5/1 tog) + body a manica corta e maglia del pigiama

20/22° C sacco mezza stagione (1,5 tog) + body a manica lunga e maglia del pigiama

16/20° sacco invernale (2,5 tog) + body manica lunga e pigiama


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0