gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Dormire nel lettone: l'esperto dice no

Affascinati dal cosleeping? Le linee guida francesi contro la Sids lo sconsigliano espressamente

Sebastian Colson, presidente dell'associazione francese di puericultura, non ha dubbi: dormire nel lettone non è una buona abitudine e non va assecondata.


LEGGI ANCHE: Andare a nanna presto, quali i vantaggi


"Il bambino può essere collocato nel letto dei genitori per un po', per specifiche esigenze (allattamento, cura, coccole), ma poi deve essere messo nel suo letto quando deve dormire", dichiara senza mezzi termini Colson, che a questo proposito ricorda quali sono le indicazioni contenute nelle linee guida per ridurre il rischio di Sids (LEGGI).

Nelle indicazioni si legge chiaramente che:

- la culla può essere collocata in camera da letto, vicino al letto per favorire l'allattamento e il contatto
- i neonati non devono condividere il letto con altri bambini
- vietato in maniera assoluta dormire con un bambino su un divano o su una sedia perchè può essere molto pericoloso.


LEGGI ANCHE: Cosleeping, una scelta consapevole


Ma perchè condividere il lettone può essere pericoloso?
L'esperto spiega che in certi casi gli adulti possono essere molto stanchi e addormentarsi di sonno profondo, oppure assumono farmaci o psicofarmaci che ne riducono la vigilanza.

dormire-nel-lettone


Inoltre c'è sempre il rischio che il bambino scivoli giù dal letto dei suoi genitori di notte o restare soffocato da cuscini e fodere.

L'ideale, quindi, è tenere il bimbo con sè in momenti particolari ma poi dargli un suo lettino o una culla personale (LEGGI), in questo modo si sentirà protetto, sentirà i confini che lo rassicurano e se sta accanto al lettone dei genitori può sempre ricevere coccole e parole dolci.

Fonte Credits| Magicmaman

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0