gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Fasciare i neonati: a cosa serve?

Torna in voga la pratica, molto usata nell'antichità, di fasciare i neonati. Ma quali sarebbero i benefici?

Nei tempi antichi si usava fasciare il neonato (in termine anglosassone si dice swaddlig/wrapping up) subito dopo la nascita con lo scopo di raddrizzarne le gambe e gli arti.
Ma studi condotti negli anni recenti hanno dimostrato che fasciare il bambino serve soprattutto a regalargli maggiore serenità e offrirgli un “senso di contenimento” che è indispensabile per lui nei primi giorni di vita.


La nanna ideale, i problemini dei primi mesi


Quando sta nella pancia della mamma, infatti, il bambino si sente contenuto, stretto dentro confini ben definiti e questo gli da una grande sensazione di pace e sicurezza.

Per questo anche in questo periodo sta tornando in voga l’abitudine di fasciare il bambino appena nato, per ricreare in qualche modo l’atmosfera uterina nella quale ha vissuto per tanti mesi.
Molti puericultori sono favorevoli alla pratica di fasciare o contenere il bambino, non ultima la celebre autrice di libri per neogenitori Tracy Hogg.


Le cattive abitudini che rovinano il sonno dei bambini


Ma esisterebbero anche altri benefici del fasciare il bebè: alcuni studiosi, infatti, hanno suggerito che questa pratica aiuta a combattere o prevenire le coliche neonatali, a favorire il sonno e a regalare calma e serenità. Inoltre con la fasciatura il bambino è in qualche modo costretto a dormire sulla schiena, il che riduce il rischio di Sids e impedirebbe il riflesso di Moro nel neonato, soprattutto durante il sonno.

fasciare-bebe



Come fasciare il bambino
?
Attualmente esistono in commercio alcuni prodotti utili per fasciare il bebè. Si tratta di copertine e sacchi dove è piuttosto semplice fasciare il piccolo. Ma se non si vuole ricorrere ad un nuovo acquisto può essere utile anche un semplice lenzuolino o una leggera copertina.

L’importante è avvolgere bene il bambino in modo da ridurre la sua capacità di movimento. Attenzione, però, a non far sentire il bambino troppo caldo: è bene scegliere un materiale leggero e naturale.


Fai la nanna, come creare l'abitudine al sonno fin da piccoli


Un’alternativa più soft alla copertina fascia bebè è il sacco nanna, invece di mettere nel lettino o nella culla lenzuola e copertina si inserisce il bambino all’interno del sacco nanna, che ricrea per lui un ambiente caldo, protetto e contenitivo e gli impedisce di girarsi a pancia sotto.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0