Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-ros
1 5

Una canzone per i bambini di Goma dal WFP, contro la fame nel mondo

Franck Aynes, esperto di logistica del WFP, Programma alimentare mondiale che combatte la fame nel mondo, ha composto una canzone dedicata ai bambini di Goma, in Congo

adsense-foglia-300
Franck Aynes, esperto di logistica del WFP, Programma alimentare mondiale che combatte la fame (LEGGI) nel mondo. Ha lavorato nei campi rifugiati di Goma dal 2009 al 2011. Accompagnato dalla sua fedele chitarra, Franck ha composto la musica e le parole di un brano musicale dedicata ai bambini di questo villaggio della Repubblica democratica del Congo.



LEGGI ANCHE: Il mondo di Molly: video testimonianze per combattere la fame nel mondo




La desolazione circonda i campi rifugiati di Goma. Il fumo del vulcano Nyiragongo oscura il cielo sopra le migliaia di rifugi rudimentali piantati tra i letti di lava intorno al lago Kivu. E’ chiamato il “lago killer” per i gas mortali che sprigiona  e per le migliaia di corpi che ha seppellito nei 18 anni di violenza e scontri lungo le sue coste. Nonostante le tante sofferenze, la popolazione dei campi rifugiati, ma soprattutto i bambini (LEGGI) con i loro sorrisi mostrano una carica vitale incredibile. Sono il segno tangibile che anche in una terra disperata come quella la speranza resiste. Franck Aynes, durante il suo lavoro, ha passato molto tempo con questi bambini giocando, ed è rimasto colpito da questa loro energia e positività. Cosí ha deciso di dedicare loro una canzone alla quale ha  lavorato un anno intero per comporre, suonare, registrare e produrre un video musicale, che ha appena debuttato su YouTube



LEGGI ANCHE: Filastrocche e canzoni per far mangiare i bambini




Franck ha messo insieme un gruppo di cantanti gospel per formare un coro. Ha anche collaborato con  due musicisti locali, per inserire elementi della musica congolese nel brano: Alain Tumani, che ha cantato e suonato la chitarra con Franck, e Sammy Mubere Mapezi, che ha offerto la sua voce per il sottofondo ed ha suonato un’arpa tradizionale congolese fatta a mano. Franck ha prima di tutto registrato e mixato la musica (LEGGI) con il suo laptop e, poi, ha rifinito e prodotto la canzone nello studio di registrazione di suo zio in Francia, suo paese natale, sostenendone tutte le spese. Nel video potete vedere il risultato del suo impegno muscale






Buon ascolto, e complimenti a Franck!

Credits| WFP