gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Ricette di primi piatti sani e gustosi per bambini

/pictures/20170109/ricette-di-primi-piatti-per-bambini-4079727634[1253]x[523]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Ricette di primi piatti per bambini: la pasta può essere data ai bambini, fin da piccoli. Ecco alcune ricette di primi piatti sani e golosi, consigliati dalla nostra dietista

Ricette di primi piatti per bambini

Il primo piatto è una componente molto importante della nostra alimentazione, sia perché (come vuole la dieta mediterranea) apporta una buona quantità di carboidrati che sono il carburante principale del nostro organismo, sia perché è da sempre presente nella nostra tradizione alimentare e culturale. E’ un piatto adatto anche ai più piccoli? Assolutamente sì. Con le dovute accortezze può infatti diventare il connubio perfetto di gusto e salute.

Il primo piatto nello svezzamento

Un iniziale abbozzo di “primo” viene proposto fin dallo svezzamento, dove spesso va a comporre un piatto unico insieme a fonti di proteine e grassi e va a costituire entrambi i piatti principali della giornata.

  • Le prime pappine saranno composte da creme di cereali arricchite con del brodo vegetale, olio di oliva e formaggio grattugiato che apportano al bebè anche grassi buoni e Sali minerali. Il consiglio è quello di iniziare lo svezzamento con cereali che non contengono glutine, quindi: riso, mais, miglio, grano saraceno o tapioca e di inserirli uno alla volta ogni tre giorni circa per scovare eventuali allergie. Soltanto in seguito inseriremo: avena, farro, kamut, segale e grano, che invece contengono glutine. Sarà poi bene abituare il bambino fin da piccolo ad alternare i diversi tipi di cereali nella settimana e cercare di mantenere nel tempo questa abitudine. E’ bene sapere che non è indispensabile utilizzare le farine proposte dal commercio, ma si possono utilizzare i cereali interi stracotti e ridotti in crema.
  • E’ possibile inserire nel primo piatto anche la fonte proteica, in modo da renderlo un piatto unico. La cosa migliore è partire con le proteine vegetali dei legumi (meglio se decorticati) che farete cuocere a lungo in acqua non salata per poi passarli eliminando così le bucce in modo da renderli più facilmente digeribili.
  • Successivamente potremo inserire nella nostra pappa anche il pesce (specialmente quello azzurro), i formaggi freschi e la carne (dal 9° mese potrete inserire anche del prosciutto cotto senza polifosfati). Tutti questi ingredienti si possono trovare al supermercato sotto forma di omogeneizzati, ma si possono anche tranquillamente preparare in casa, partendo dall’alimento fresco intero che verrà ben cotto e frullato per crearne una cremina.
  • Quindi riassumendo possiamo creare una gustosa prima pappa come segue:
  1. 3 o 4 cucchiai di cereali + 150-180 ml di brodo vegetale
  2. 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva
  3. 1 cucchiaino di formaggio grattugiato
  4. ½ omogeneizzato o 30g di carne frullata Ricordatevi di non aggiungere mai sale alla preparazione, almeno non prima dell’anno.
Il menu della dietista per bambini di 3-6 anni

Primi piatti in età prescolare

Una volta terminato lo svezzamento e cresciuti i dentini si può passare alla preparazione di primi piatti piuttosto simili a quelli dei genitori. Si inizierà ovviamente con dei piccoli formati di pastina molto ben cotti nella misura di 40-50g nel primo anno, e 50-60g tra il secondo ed il terzo anno. Il consiglio è quello di iniziare a slegare il primo dal secondo piatto eliminando i “papponi” e permettendo così al bambino di individuare i diversi sapori, questo è importante anche perché si iniziano a delineare i gusti e le preferenze, perciò se il bambino non gradisce un sapore potrà escludere un solo alimento senza dover buttare via l’intero piatto. Condire la pasta con delle verdure, magari sotto forma di crema può essere utile per “camuffarle” e farne mangiare un po’ anche ai più scettici. Ottima è la pasta con crema di cavolfiore, che risultando bianca non viene generalmente associata ad una verdura oppure si possono utilizzare verdure colorate per rendere il piatto più divertente. Cuocere la pastina nel brodo vegetale è utile soprattutto per i bimbi più restii al consumo di verdure.

Primi piatti dai 3 anni in poi

Dai 3 anni il bimbo inizia a mangiare come un piccolo adulto, ossia le stesse cose, ma in misura ridotta: 60g di pasta fino ai 6 anni, poi 70g fino agli 8 per arrivare agli 80g nei più grandi. In questo periodo si inizia anche a limitare il primo piatto ad un solo pasto, generalmente il pranzo, perciò se i bambini pranzano a scuola (dove in genere viene fornito un pasto completo) sarà bene non cucinare per loro un primo anche a cena, altrimenti si rischia di esagerare con le calorie. Allo stesso modo il secondo piatto può essere limitato al pasto serale, limitando così le proteine del pranzo al condimento della pasta. Qui si può quindi dare libero sfogo alla fantasia con ricette che uniscono i cereali a verdure di stagione e proteine magre: dai legumi al pesce a carne e formaggi magri.

Cosa cucinare per i bambini. Ricette di primi piani sani 

Qui di seguito qualche idea per la preparazione di primi piatti sanissimi per fare il pieno di vitamine, Sali minerali e fibre!

Pasta con crema di cavolfiore

Ingredienti per 3 persone

  • 240 g di pasta di semola
  • ½ cavolfiore
  • Olio EVO
  • sale, pepe e succo di limone q.b.

Preparazione

Lessare il cavolfiore, quindi frullarlo aggiungendo un po’ di olio, limone e acqua di cottura della pasta fino a creare una cremina omogenea, quindi condire con sale e pepe e unire alla pasta. A piacere spolverare con un cucchiaino di formaggio grattugiato.

Risotto arancione

Ingredienti per 3 persone

  • 240g di riso (preferibilmente integrale o semi-integrale)
  • 2 carote
  • 450g di zucca
  • Brodo vegetale
  • sale e olio EVO q.b.

Preparazione

Pulire e lavare le verdure per poi tagliarle a cubetti e cuocerle nel brodo vegetale con cui cuocerete il riso. Frullare carote e zucca per crearne una crema e quindi unirla al risotto e condire con un filo d’olio ed un pizzico di sale.

Strozzapreti al sugo di persico

Ingredienti per 3 persone

  • 240 g di strozzapreti
  • 250g di pesce persico
  • 20g di olive nere taggiasche
  • 1 spicchio di aglio passata di pomodoro
  • olio EVO, sale, pepe, prezzemolo q.b.

Preparazione

Lessare la pasta e nel frattempo preparare questo sugo leggero senza soffritto unendo direttamente tutti gli ingredienti in padella ad eccezione dell’olio; coprire con il coperchio e cuocere per una ventina di minuti. Rimuovere quindi l’aglio ed aggiustare di sale e pepe, terminare con un filo di olio EVO e condire gli strozzapreti.

Gnocchetti di Zucca

Ingredienti per 3 persone

  • 350g di zucca
  • 80g di farina
  • 1 uovo
  • Burro, salvia, sale e pepe q.b.

Preparazione

Pulire la zucca e tagliarla, quindi infornare ricoperta da carta da forno a 180°C per circa 20 minuti; passarla fino a ridurla in purea e riporla in forno a 110°C finchè non si asciugherà. Impastare dunque la zucca con la farina e l’uovo e crearne degli gnocchetti. Cuocerli in acqua bollente salata e condire con poco burro e qualche foglia di salvia, sale e pepe.

Primi piatti super golosi

Qui potrete invece trovare qualche facile ricetta per dei primi un po’ più elaborati e meno leggeri, ma che sapranno deliziare il palato di tutti i bambini.

Pennette panna e salmone

Ingredienti per 3 persone

  • 240g di penne integrali
  • 100 g di salmone fresco
  • 2 cucchiai di panna light
  • Pepe ed erba cipollina q.b.

Preparazione

Per questo piatto a base di ingredienti molto grassi è bene utilizzare qualche accortezza, come per esempio usare la panna light, cuocere il salmone senza usare olio, limitare l’aggiunta di sale e preferire una pasta integrale. Una volta pulito e cotto il salmone in una padella antiaderente sarà sufficiente unire la panna, un cucchiaio di acqua di cottura della pasta ed insaporire con pepe ed erba cipollina per poi aggiungervi la pasta scolata.

Riso con piselli e prosciutto cotto 

Ingredienti per 3 persone

  • 240g di riso
  • 250g di piselli freschi o surgelati
  • 90g di prosciutto cotto sgrassato
  • 30g di asiago o altro formaggio
  • 1 scalogno
  • Brodo vegetale
  • Sale, pepe e parmigiano q.b.

Preparazione

Lessare i piselli in una padella con poca acqua e lo scalogno (niente olio!) quindi, una volta ammorbiditi, unire il prosciutto cotto tagliato a cubetti e dopo qualche minuto il riso. Aggiungere quindi man mano il brodo necessario e una volta pronto mantecare col formaggio e condire con sale e pepe.

Polentina

Molto spesso non viene contemplata in molte zone d’Italia, ma la polenta è un ottimo primo piatto che può essere proposto anche ai bambini con tante varianti di condimento diverse. Possiamo spaziare dalla carne (possibilmente magra, evitando salsiccia e cotechino) al pesce oppure legumi o formaggi. Qui un esempio di polenta adatta anche ai più piccini: la polenta taragna con ricotta e caprino!

Ingredienti per un bebè

  • 50g di farina di grano saraceno
  • 10g di farina di mais
  • 20g di ricotta
  • 20g di caprino
  • 180-200 ml di brodo vegetale

Preparazione

Mischiare le due farine e versarle a pioggia nel brodo, quindi mescolare fino a cottura ultimata. Incorporare la ricotta ed una volta sciolta anche il caprino. Per una versione un po’ più adulta e golosa potete sciogliere i formaggi in un pentolino a parte con un po’ d’acqua creando una crema, dunque versarla sulla polenta dopo che è già stata impiattata e farcire con dei funghi porcini precedentemente ammollati e cotti.

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0