gpt
gpt
gpt
1 5

Ricetta del brodo vegetale per lo svezzamento: come prepararlo e conservarlo

/pictures/20160725/brodo-vegetale-per-svezzamento-ricetta-1575860245[1679]x[701]780x325.jpeg
gpt

Dopo 6 mesi di allattamento esclusivo si può iniziare a far provare le pappe al bambino: vediamo la ricetta del brodo vegetale per lo svezzamento

Ricetta del brodo vegetale per lo svezzamento

Il bambino ha compiuto 6 mesi ed è finalmente arrivato il momento di iniziare lo svezzamento. Le mamme che scelgono di effettuare uno svezzamento tradizionale, come prima cosa, dovranno imparare a preparare il brodo vegetale per lo svezzamento: una ricetta semplice e gustosa. Un brodo vegetale pieno di elementi nutritivi per il bambino che possiamo proporre al piccolo per fargli provare nuovi sapori e consistenze ed iniziare la delicata fase che lo porterà, piano piano, ad imparare a seguire una alimentazione completa e sana, fondamentale per la sua crescita. Inizialmente si comincerà solo a pranzo e per il resto della giornata dovrete continuare con il latte, poi (dopo circa un mese dall'inizio dello svezzamento) si inizia a proporre la pappa anche a cena. Episodi di rigurgiti, mal di pancia o dubbi che il neonato non abbia digerito ci saranno ancora. Così come tutti i tentativi di fargli fare il ruttino dopo aver mangiato. Quindi, mamme, cercate di stare tranquille ed affrontare il momento dello svezzamento con serenità.

La base per qualsiasi pappa è il brodo vegetale. Da questo dovrete partire per preparare le prime pappe al bambino. In genere al brodo vegetale si uniscono le creme (crema di riso o mais e tapioca per iniziare e dopo circa un mese il semolino o le prime pastine) e carne o pesce o formaggino. Per l'introduzione di carne, pesce o formaggio, affidatevi al pediatra, che, mese per mese, vi indicherà quali alimenti introdurre nello svezzamento. Sulla questione alimenti freschi o omogeneizzati, i pediatri si dividono tra chi preferisce gli alimenti freschi (comprati rivenditori di fiducia) da preparare giorno per giorno e chi invece predilige gli omogeneizzati che sarebbero più facilmente digeribili per il bebè. Chiedete sempre consiglio al pediatra per la scelta.

Consigli su come calcolare quanto deve mangiare un neonato

Come si prepara il primo brodo per lo svezzamento

Ingredienti

  • una patata
  • una carota
  • una zucchina
  • sedano

Procedimento

  • Lavate tutte le verdure e privatele della pelle utilizzando un pelapatate.
  • Immergete le verdure in un litro di acqua, tagliate a pezzetti o lasciate intere. Potete utilizzare l'acqua del rubinetto, se non risulta troppo pesante, oppure preferire un'acqua confezionata più leggera ed adatta allo stomaco del neonato.
  • Non aggiungete sale al brodo vegetale e lasciate bollire per circa un'ora, finché la quantità di acqua non si sarà dimezzata.

La prima pappa dovrà essere preparata soltanto col brodo vegetale, senza le verdure. Dopo circa una settimana dall'inizio dello svezzamento potrete passare le verdure ed aggiungerle al brodo. Ricordate che è sempre meglio passare le verdure, piuttosto che frullarle per non far entrare troppa aria.

Ricetta del brodo vegetale con il Bimby

Se avete poco tempo ed avete il Bimby potete utilizzarlo per preparare il brodo vegetale per lo svezzamento.

Ingredienti

  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1 patata
  • 1 gambo di sedano
  • sale
  • 1 litro d'acqua

Procedimento

  • Mettete nel Bimby le verdure tagliate a metà
  • Aggiungete l'acqua
  • Cuocete a 100° a velocità 1 per 30 minuti
  • Scolate il brodo e frullate la verdura rimasta nel boccale a velocità da 3 a 9 per 15 secondi

Brodo vegetale per lo svezzamento Mellin

In commercio esiste anche il brodo vegetale già pronto, che si può utilizzare soprattutto se avete poco tempo o tornate tardi dal lavoro e non fate in tempo a far cuocere il brodo. Un esempio è il brodo Mellin, un brodo istantaneo, di facile preparazione. Il brodo Mellin può essere un'ottima base per le pappe e si prepara in pochi minuti. Viene preparato con verdure controllate (patate, fagiolini, zucchine, carote, sedano e prezzemolo) ed è preparato in bustine dosate. Come si prepara? Si versa direttamente il contenuto della bustina in 220/250 ml di acqua e si porta ad ebollizione, mescolando di tanto in tanto. 

Verdure per il brodo vegetale dello svezzamento

Le prime verdure che si possono utilizzare per la preparazione del brodo vegetale per lo svezzamento sono: patate, carote, sedano e zucchine. Dopo circa un mese, si possono iniziare ad introdurre anche altre verdure. Il consiglio è di introdurre una nuova verdura ogni settimana, in modo da notare se ci sono cambiamenti nel bambino (se magari una particolare verdura gli causa una reazione allergica oppure dà un sapore diverso al brodo ed il bambino non lo apprezza). Le altre verdure che si possono introdurre per la preparazione del brodo vegetale sono: carciofi, fagiolini, piselli, spinaci, bietole, zucca, cipolla, finocchio e lattuga.

Brodo vegetale per lo svezzamento con acqua del rubinetto

Uno dei dubbi più frequenti delle mamme che devono iniziare a preparare il brodo vegetale è: che tipo di acqua si deve utilizzare? Si può usare l'acqua del rubinetto oppure è meglio utilizzare un'acqua in bottiglia? I pediatri in genere consigliano di utilizzare un'acqua in bottiglia (in commercio ce ne sono diverse specifiche per i bambini, perché sono più leggere) in quanto l'acqua imbottigliata viene sottoposta a maggiori controlli, sia per quanto riguarda l'aspetto chimico che da un punto di vista igienico. Inoltre l'acqua del rubinetto spesso risulta troppo pesante e poco digeribile per il bambino. In ogni caso, chiedete sempre un parere al pediatra, che saprà consigliarvi l'acqua più adatta per questo particolare momento.

Quanto far bollire il brodo per lo svezzamento

Il brodo vegetale si deve lasciare bollire finché la quantità di acqua non sarà dimezzata. In genere ci vuole circa un'ora di tempo. In questo modo anche le verdure avranno il tempo di cuocersi bene. Se avete poco tempo, potete tagliare a pezzetti le verdure, per ridurre i tempi di cottura. Altrimenti, lasciate cuocere il brodo per circa 60 minuti. Mettete l'acqua sul fuoco in una pentola con le verdure e nel momento in cui inizierà a bollire, abbassate il fuoco al minimo, in modo che continui a cuocere lentamente.

Preparazione del brodo vegetale con la pentola a pressione

Avete poco tempo e non riuscite a far cuocere il brodo vegetale per un'ora? Se volete ridurre i tempi di cottura, potete utilizzare la pentola a pressione. Il procedimento per preparare il brodo vegetale è molto simile, ma i tempi si riducono sostanzialmente. Dovete inserire le verdure nella pentola a pressione, aggiungere 3 dosi si acqua e mettere la pentola a pressione sul fuoco. Dal sibilo della pentola a pressione, abbassate il fuoco al minimo e poi lasciate cuocere per 12 minuti. In un quarto d'ora il vostro brodo vegetale sarà pronto.

Conservazione del brodo vegetale

Il brodo vegetale si può conservare in frigorifero per 24 ore. L'ideale sarebbe di riuscire a prepararlo tutti i giorni, ma per molte mamme è impossibile riuscire a cuocerlo ogni giorno. Con un litro di acqua, si riescono a preparare circa 5 o 6 porzioni di brodo vegetale. All'inizio il brodo si darà solo a pranzo, mentre dopo circa un mese dall'inizio dello svezzamento si potrà cominciare a dare la pappa anche a cena. Quindi inizialmente nell'arco di 24 ore vi basteranno 2 porzioni di brodo. Se riuscite a prepararlo ogni giorno, potete ridurre le quantità da preparare, altrimenti dovrete conservare il brodo nel freezer.

Congelare il brodo vegetale per lo svezzamento

Il brodo si può congelare nel freezer. Soprattutto per le mamme che hanno poco tempo a disposizione per preparare il brodo vegetale, questa può essere la soluzione ideale. Si può preparare il brodo una volta a settimana e conservarlo in frigo, scongelando giorno per giorno la porzione o le porzioni che servono. Prima di mettere il brodo nel freezer, lasciatelo raffreddare insieme alle verdure. Quando saranno freddi potrete dividerlo in porzioni, utilizzando appositi contenitori. La porzione di brodo per una pappa è di circa 100/130 gr. Le verdure è sempre meglio congelarne a parte, anche queste in porzioni (potete utilizzare uno stampo per i cubetti di ghiaccio e poi ogni volta potete scongelare 3 o 4 cubetti per la pappa). Il brodo vegetale si conserva in freezer per circa 3 mesi. Quando dovete utilizzarlo, lasciatelo scongelare a temperatura ambiente o a bagnomaria.

gpt
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt