gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

7 cibi per 6 colori: la dieta ideale per i bambini

Uno studio scopre che invece di maxi porzioni i bambini preferiscono porzioni piccole di tanti cibi e di tanti colori

Un bel piatto di spaghetti al sugo o uno stracolmo di polpettine per i vostri bambini?
Niente di più sbagliato, avvertono quattro ricercatori della Cornell University che hanno pubblicato qualche giorno fa i risultati di un loro studio che ha visto coinvolti 23 bambini e 46 adulti ai quali sono stati proposti 48 differenti combinazioni di piatti e pietanze, Dal piatto con una sola polpetta o hamburger a quello contenente piccole porzioni di diversi alimenti e di diversi colori.

LEGGI ANCHE: SVEZZAMENTO, TROPPO SALE NELL'ALIMENTAZIONE DEI PICCOLI

A differenza degli adulti i bambini hanno dimostrato una evidente preferenza per i piatti colorati e con una vasta scelta di pietanze.

Insomma i bambini sono particolarmente sensibili anche al design del piatto e alla presentazione delle pietanze: l'ideale per invogliarli a mangiare è proporre loro un piatto con 7 alimenti che si combinano a 6 colori. Gusto e fantasia in tavola, un binomio che potrebbe rivelarsi efficace anche per quei bambini che mangiano sempre controvoglia o che chiedono sempre lo stesso piatto.

LEGGI ANCHE: DALLE PAPPE ALL'ALIMENTAZIONE DEI GRANDI

E se mancate di creatività e fantasia potete attingere al vasto ricettario di Melarossa.it, il sito completamente gratuito che è in grado di elaborare diete con un data base di 435 diverse diete settimanali, per un totale di 3045 menù giornalieri, sulla base delle indicazioni fornite dai LARN (Livelli di assunzione Raccomandata di Energia e Nutrienti per la Popolazione Italiana, prodotto dall’Istituto Nazionale di Ricerca su Alimenti e Nutrizione, in collaborazione con la Società di Nutrizione Umana).
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0