Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-bambino
1 5

Geloso della moglie che chattava, uccide i due figli col cavo del pc

Nell'ottobre 2009 Petros Williams, 37 anni, geloso della moglie che chattava con altri uomini, ha ucciso i loro due bambini strangolandoli con il cavo di internet, ma prima li ha filmati per un video di saluto

adsense-foglia-300
article-1259817-06d22109000Petros Williams, 37 anni, geloso della moglie che chattava con altri uomini, ha ucciso i loro due bambini strangolandoli con il cavo di internet, ma prima li ha filmati per un video di saluto che ha poi nominato "The end". Ha ripreso con la videocamera i suoi due figli di 2 e 4 anni, facendo loro dire addio alla mamma: e poi li ha uccisi, un gesto simbolico, dato che proprio ad internet lui attribuiva la fine del rapporto con sua moglie.
Per Petros, la moglie Morengoe usava internet per chattare con altri uomini sui siti di appuntamenti: per questo motivo lei, esasperata, aveva abbandonato la loro casa, tornando solo per portare la bambina, Yolanda, a scuola e per prendersi cura di Theo, il più piccolo.

E' successo a metà ottobre 2009, ma la cosa è stata raccontata in questi giorni davanti al tribunale di Manchester, dove Williams è sotto processo. L'uomo avrebbe lasciato un ironico biglietto di vendetta sul computer di sua moglie, dicendole che adesso poteva usarlo quanto voleva, e anzi doveva guardare il video "che abbiamo girato per i tuoi ricordi".

La mattina del ritrovamento dei due piccoli cadaveri, la donna, come al solito, si era recata nella sua ex casa per aiutare i suoi bambini a prepararsi per la scuola. La porta d'ingresso era chiusa a chiave dall'interno. E' riuscita ad entrare dalla finestra del pianterreno e subito aveva visto il suo ex marirto sdraiato sul letto con i due figli.

La signora Molemohi avrà pensato che i due bambini dormissero. Fu solo quando si avvicinò bene che si accorse dei cavi intorno al collo. Ha chiamato subito la polizia dichiarando che suo marito aveva ucciso i loro figli

Fonte: http://www.dailymail.co.uk/