Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

Aumentano i bambini che vivono in famiglie povere

Il Rapporto Ocse sulle politiche familiari presenta dati preoccupanti sul livello di povertà delle famiglie con bambini

Aumenta il livello di povertà delle famiglie europee con bambini.

E’ quanto emerge da un rapporto redatto dall’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) che raggruppa 34 membri chiamato Doing Better for Families.

Si tratta del primo rapporto stilato dall’organizzazione sulle politiche familiari e il quadro che ne viene fuori non è per niente edificante.

Negli ultimi dieci anni nei Paesi Ocse la percentuale di bambini che vivono in famiglie povere è salita al 12,7%.

Dal rapporto emerge in sostanza che se anni fa i più poveri della società erano i pensionati, oggi a correre i maggiori rischi sul fronte del disagio economico sono soprattutto le famiglie con bambini.

I dati fanno riflettere: un bambino su cinque in Israele, Messico, Turchia, Stati Uniti e Polonia vive in condizioni di povertà laddove per povero si intende una persona che vive  una famiglia con meno della metà del reddito medio.

Il Rapporto dà anche altri spunti di riflessione. Conferma, ad esempio, che in generale il tasso di fertilità è calato: prima ogni donna faceva in media 2,2 figli mentre nell’ultimo trentennio si è sceso a 1,7 e che sono in aumento i divorzi e calano i matrimoni. Inoltre l'indagine rende noto che l’occupazione femminile nei Paesi Ocse è aumentata negli ultimi 15 anni di più del 10% (oggi lavora più del 60% della popolazione femminile).