gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Scuola: primina sì o no?

Con l'inizio della scuola molte mamme si chiedono se sia un bene o un male per i bambini saltare l'ultimo anno di materna e approdare in anticipo alla scuola dell'obbligo. Ecco cosa dicono gli psicologi

SCUOLA PRIMINA SCELTA GIUSTA O NO - Con l'inizio della scuola molte mamme si chiedono se sia un bene o un male per i bambini saltare l'ultimo anno di materna e approdare in anticipo alla scuola dell'obbligo. 

In effetti i bambini nati dal primo gennaio al 30 aprile, su richiesta dei genitori, possono frequentare la scuola primaria con un anno di anticipo. A settembre si presenteranno a scuola quasi 50.000 "anticipatari". Ma gli psicologi cosa ne pensano? Primina sì o no?

LEGGI ANCHE: A scuola un anno prima? Le maestre sono contrarie

A pronunciarsi sull'argomento tra gli altri un centro di ricerche inglese, l'Institute of Fiscal Studies. Dopo aver osservato i bambini di undici anni durante un intero anno scolastico avrebbe affermato: andare a scuola prima non serve, anzi, chi comincia prima rischia di ottenere voti peggiori. 

Mentre chi comincerebbe la scuola a 6 anni e 7 mesi avrebbe il 17% di possibilità in più di entrare in università prestigiose. Ma la questione è senza dubbio controversa e le risposte sono contrastanti; basta fare un giro sul web per leggere i pareri degli psicologi, che intervengono nelle numerose discussioni presenti su forum e blog dedicati alle mamme e alla scuola. 

Inoltre le testimonianze discordanti delle mamme non aiutano a diramare la matassa: alcune raccontano la loro esperienza positiva mentre altre sconsigliano assolutamente la primina.

TI PUO' INTERESSARE: A scuola a 5 anni? Ecco cosa dice il ministro Giannini

Ma quali sono le motivazioni che portano un genitore a scegliere di anticipare di un anno l'entrata alla scuola elementare? Per alcuni è la maturità del bambino dal punto di vista cognitivo: magari sa già scrivere il proprio nome, oppure si ha l'impressione che si annoi alla materna. Per altri la scelta è legata al desiderio di non staccare il piccolo dal gruppo di amici che ha incontrato alla materna.

scuola-primina-si-o-no


E gli psicologi cosa ne pensano?  Molti sono contrari alla primina. Come ha dichiarato a Oggi Anna Maria Bondioli, ordinario di pedagogia all'Università di Pavia, bisogna tenere conto non solo dello sviluppo cognitivo del bambino, ma anche di quello socio-affettivo. 

Prima di decidersi occorre valutare se il bambino è pronto a controllarsi o rimanere per molte ore seduto nel banco, o se sa reggere la fatica di una giornata. E soprattutto, dice la Dott.ssa Bondioli, bisogna valutare se è emotivamente pronto a sopportare un possibile insuccesso a scuola

LEGGI ANCHE: E' giusto insegnare ai bambini a leggere e scrivere prima delle elementari?

Anche altri psicologi sottolineano che per i bambini ogni singolo giorno, mese o anno è fondamentale nella loro crescita, e non occorre quindi bruciare le tappe spinti dalla fretta o dall'idea che occorra raggiungere tutto prima degli altri. 

Ogni età ha le sue scoperte e acquisizioni, e un apprendimento "anticipato" risulta essere solo forzato e deleterio per il normale sviluppo della personalità del bambino

gpt native-middle-foglia-bambino
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0