gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Quanto dovrebbe costare veramente frequentare l'asilo nido?

La nostra pedagogista ci pone di fronte a due interrogativi spinosi in merito alla gestione degli asili nido e ai loro costi

di Mariaelena LaBanca

Questo post è stato pubblicato sul mio blog http://yummymummyematteo.blogspot.com

Quanto costa la gestione di un nido? E qual è la retta "giusta"?
Da qualche anno a questa parte mi sono occupata di conti economici per l'apertura e la gestione di asili nido e scuole dell'infanzia. Ogni volta che ho partecipato a gare d'appalto per le gestioni, i miei progetti sono sempre risultati vincitori.
Dunque, alla luce dell'innalzamento delle rette dei nidi pubblici, voglio pubblicare la mia personalissima risposta agli operatori del settore che pensano bene di alzare le rette invece di andare alla fonte dello sperpero.
Ci sono le normative regionali che legiferano in materia di asili nido.
Il grande problema dei nostri nidi è rappresentato da una sola voce: il personale educativo

 Il bambino non vuole andare all'asilo, che fare?


Per ogni educatrice il comune di Roma paga circa 3 stipendi:
educatrice 1: va in maternità
supplente assegnataria della supplenza "lunga": si mette in malattia
supplente giornaliera...
nell'ultimo anno il comune di Roma, carente di educatrici, ha attinto alle graduatorie del '94!!!

quanto-costa-asilo



Parlo per gli asili in convenzione con il comune di Roma.
Nonostante la regione Lazio regoli il rapporto numerico educatore/bambino nel numero di 1:8, il comune di Roma (e chi firma la convenzione) si impegna a rispettare il rapporto 1:6. E 1 assistente ogni 15 bambini.
il che vuol dire che per un asilo con recettività di 30 bambini, dalle 8:00 alle 16:30 (8 ore e 30 minuti) occorrono 5 maestre con orario full time (6 ore) e 5 con orario part time (2 ore e 30 minuti).
oppure 10 maestre part time a 4 ore...insomma, sempre 10 maestre sono.
e 2 assistenti e 1 cuoca, poi c'è il coordinatore delle attività didattiche (2 ore al giorno obbligatorie)...insomma...troppa gente!!!
Lo stipendio di una educatrice  costa  circa 2000 euro per 6 ore (all'educatrice vanno circa 1000 euro), quello del coordinatore 800 (al coordinatore vanno circa 500 euro), quello delle ausiliarie e della cuoca circa 900 (a loro vanno circa 600 euro).
Senza star qui a fare troppo i puntigliosi, vorrei tanto che le alte sfere leggessero questo post.


 Asilo nido, risorsa non ripiego


Perchè se cambiassimo il rapporto educatore/bambino, non andremmo a inficiare sulla qualità educativa (difficilmente in un anno i 6 bimbi sono presenti contemporaneamente) e non andremmo a toccare qualità e igiene nemmeno se cambiassimo i rapporti metriquadri/ bambino stimati in 10 mq a bambino: vorrei sapere come fa un lattante che non cammina a occupare 10mq!!!
Se riuscissimo a modificare la legge 50, aumenteremmo la recettività e abbasseremmo il rapporto educatore/bambino.
Mi piacerebbe tanto che questo accadesse.
Io farei così:
lattanti: rapporto educatore/bambino 1:7, rapporto mq/bambino 1:6
medi: rapporto educatore/bambino 1:8, rapporto mq/bambino 1:7
grandi: rapporto educatore/bambino 1:10, rapporto mq/bambino 1:8
da educatrice penso che si possa fare.
Al momento dei cambi e del pasto c'è l'ausiliaria a dare una mano.
Da pedagogista non credo che la qualità della didattica venga meno.



Da mamma mi piacerebbe che tutti i bambini avessero la possibilità di frequentare il nido.
E forse in questo modo sarebbe più semplice. senza ricorrere alla finanza.
Dunque, alla luce dei fatti, la giusta retta da pagare per i nidi pubblici e in convenzione con il comune, va in base al reddito e al numero dei figli.
Per la fascia 8:16:30 io direi che, rispettando le clausole già presenti per l'iscrizione

reddito basso:  120 euro per il primo figlio e il 50% in meno per il secondo.
reddito medio: 230 euro per il primo figlio e il 30% in meno per il secondo.
reddito alto: 350 euro per il primo figlio e il 30% in meno per il secondo.

Esperti nel settore e mamme della rete: che ne pensate?

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0