gpt
gpt
gpt
1 5

Come evitare vernici e solventi pericolosi nel materiale scolastico

/pictures/20150825/come-evitare-vernici-e-solventi-pericolosi-nel-materiale-scolastico-1628032854[2674]x[1114]780x325.jpeg

Abbiamo preparato una miniguida su come scegliere quaderni e altri oggetti utili per la scuola in tutta sicurezza. Una lista di materiale pericoloso da evitare

Materiale scolastico pericoloso

Vernici e solventi utilizzati per il materiale scolastico possono nuocere ai bambini; ma come muoversi nell’ampio ventaglio delle proposte a disposizione? Abbiamo preparato una miniguida su come scegliere quaderni e altri oggetti utili per la scuola in tutta sicurezza: al giorno d’oggi è semplice evitare di acquistare prodotti che potrebbero rivelarsi nocivi per la salute dei bambini, a maggior ragione se abbiamo altri figli più piccoli che inevitabilmente entreranno a contatto con il materiale scolastico dei fratelli maggiori.

Per tenerli al sicuro, basta seguire alcuni semplici regole durante lo shopping.

Pericolosa una scuola su tre: quando si interverrà?
  • I quaderni

In questo caso l’obbiettivo è evitare le colle, spesso contenenti solventi, utilizzate in alcuni casi per sigillare i fogli dei block notes. Se quindi al bambino serviranno anche taccuini oltre ai normali quaderni, meglio prediligere quelli a spirale o chiusi con graffette. Inoltre, optando per quelli in carta riciclata, faremo anche qualcosa per il nostro pianeta!

  • Le gomme

La gomma da cancellare in materiale naturale e incolore, e senza PVC, è da preferirsi ai modelli che hanno coloranti e PVC.

  • La colla

Forse è uno degli strumenti più cari ai bambini, anche ai più piccoli che iniziano a divertirsi ad incollare già dall’anno in su. Proprio per questo motivo è bene sceglierla a base d’acqua o anche farla in casa (ci sono varie ricette, ma le proporzioni sono circa di 1,5 l d'acqua per 100 g di farina di frumento.) Esistono anche colle con confezioni “ricaricabili”, decisamente più eco-friendly.

  • Il correttore

La classica “scolorina” che tutti ricordiamo va scelta possibilmente senza solventi e altre sostanze chimiche pericolose. Evitare quindi tutte quelle confezioni che riportano il simbolo di pericolo, o di infiammabilità, e scegliere invece prodotti a base d’acqua e senza solventi. Anche nel caso del correttore esistono tipi ricaricabili.

  • Le penne biro

Gli involucri delle penne biro - che, se ci fate caso, vengono ampiamente sgranocchiati dai bambini durante i compiti - possono contenere metalli pesanti. Meglio acquistare quando possibile le penne in plastica riciclata e ricaricabili, in modo da non doverle ricomprare ogni anno.

  • Le matite

Lo stesso discorso vale anche per le matite: è bene optare per quelle in legno e prive di vernici o tinture, che verranno probabilmente ingerite dai bambini. Esistono anche in commercio matite in legno proveniente da foreste gestite in modo sostenibile: sono contraddistinte dalla sigla FSC.

  • Evidenziatori e pennarelli

Per evitare vernici nocive meglio scegliere pennarelli e marcatori a base acqua, lavabili e senza profumo: hanno anche l’indubbio vantaggio di essere perfettamente smacchiabili dai vestiti e dagli astucci.

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt