gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Compiti per le vacanze? Fare capriole e divertirsi

La lettera di una maestra diventa virale: dall'educazione fisica alla lettura, in un elenco bello e tenero ci sono proprio tutti i compiti

COMPITI PER LE VACANZE - Tempo fa la il sito  Echino Giornale Bambino pubblicò questa speciale lista dei compiti per le vacanze:

LEGGI ANCHE I compiti per l'estate

Fare almeno una capriola al giorno.
Correre nei prati o sulla spiaggia.
Urlare all'eco: "Ciao, chi è più bello tra me e te?" e ascoltare cosa risponde.
Inventare una parola alla settimana, tipo ohporcalochettina. Giocare con la fantasia.
Annoiarsi di tanto in tanto.
Farsi portare in libreria e gironzolare alla ricerca di un bel libro colorato e simpatico.
Assaggiare tutti i gusti del gelato. Guardare le stelle cadenti e esprimere il desiderio più bello.
Farsi leggere dal nonno una storia e, a due pagine dalla fine, chiudere il libro e giocare al finale a sorpresa, poi andare a vedere come va finire la storia.
Scrivere una lettera alla nonna, è valido anche un disegno.
A scelta, ma almeno due: andare a pesca con papà, preparare una torta con la mamma, andare al Inventare le parolacce da dire quando si è arrabbiati, tipo: oh bulacca! peralessa! facciadibrodinoriscaldato!
Contare quante cose belle si sono fatte durante la settimana.


LEGGI ANCHE I migliori campi estivi 2014 per bambini e ragazzi

Una lista scritta da un bambino che insomma proponeva a se stesso di divertirsi e crescere durante le vacanze che ha trovato grande riscontro sin dai primi commenti nel blog di Echino. Ad esempio la Maestra Anna della classe seconda scrive di aver dato questa lista di compiti da fare ai suoi bambini:
"dormi, sogna, corri e gioca,
non scottarti,
leggi ogni parola che ti capiti davanti, comprese quelle dei libri più belli che ci sono a casa tua, in biblioteca, in libreria,
raccogli e incolla sul quaderno delle magie (il nostro quaderno bianco, senza righe nè quadretti) cartoline, biglietti del museo o del cinema, del treno, dell'aereo, dell'autobus...
disegna i posti che vedi o che sogni, le persone che ti piacciono di più,
scrivi una barzelletta e pensa, pensa molto!
"

LEGGI ANCHE Compiti per le vacanze, come convincere i bambini?

L'elenco di Echino ha trovato grande seguito e ciascuno poi l'ha usato a modo proprio, qualche mamma lo ha riproposto ai propri bambini alla fine della scuola aggiungendo qualche altro proponimento e qualche maestra lo ha consegnato ai propri alunni.
E' il caso della maestra di Roma che ha dato ai bambini della propria classe proprio questo elenco di compiti da fare in vacanza, decidendo di lasciare a casa libro per le vacanze e altri compiti più gravosi.

compiti-per-le-vacanze_2


Nell'elenco, che è diventato virale ed è stato condiviso sui social network migliaia di volte, trovano spazio tutte le materie scolastiche, dalla lettura alla scrittura, dall'arte all'educazione fisica, alla matematica. Tutto però lasciando a casa libri e quaderni e mettendo a frutto fantasia, occasioni di svago, tempo libero. Fare i compiti in modo costruttivo, creativo, attivo.

Quello che vede  al centro i compiti per le vacanze è un dibattito che si riaccende ogni anno alla fine della scuola. Qualche Ministro dell'Istruzione ha provato a dire la sua e a chiedere agli insegnanti di limitarli al massimo, qualche pediatra, come il milanese Italo Farnetani, chiede ogni anno di abolirli lasciando liberi i bambini di riposare, dormire, giocare e stare in famiglia.

LEGGI ANCHE I migliori campi estivi 2014 per bambini e ragazzi

Tuttavia, come dichiara su il Messaggero Giorgio Rembado, presidente dell’Associazione nazionale presidi, "un periodo di tre mesi di sospensione dalla scuola aprirebbe delle lacune che poi dovrebbero essere colmate".
Ciò che andrebbe cambiato forse è il metodo: " i compiti assegnati a giugno e corretti forse a settembre non hanno senso, perché il ragazzo che ha svolto il problema di matematica a luglio potrebbe aver dimenticato le difficoltà e i procedimenti seguiti per risolverlo".

GIOCHI ALL'ARIA APERTA


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0