gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Grembiuli per l'asilo e la scuola 2012-2013

Rosa, bianchi o azzurri: a ogni bambino il suo grembiulino!

La campanella della scuola sta per suonare e fiotte di bambini urlanti si riverseranno nelle aule. I primi giorni di scuola (LEGGI) saranno ancora all’insegna del bel tempo e probabilmente molte insegnanti rinvieranno l’obbligo di indossare i grembiuli, ma presto ogni bambino dovrà avere il suo grembiulino.
A ciascuno il suo.
I bambini delle scuole  materne, in genere, con il grembiule di colore bianco (ottimo perché si potrà lavare in candeggina per togliere le macchie di tempere e sugo); quelli delle scuole elementari con i grembiuli rosa per le femminucce e blu per i maschietti.


LEGGI ANCHE: Come gestire la routine del mattino con i bambini


In alcune scuole si è deciso di uniformare il colore del grembiule per tutti i bambini: maschi e femmine indosseranno il bianco o il blu per eliminare alla radice ogni distinzione di sesso.


LEGGI ANCHE: Ritorno a scuola, come risparmiare sul kit scolastico


Perché il grembiule?
La scelta è dettata da un lato per proteggere i vestiti, soprattutto per quanto riguarda i bambini più piccoli, sempre alle prese con tempere e pennelli, plastilina e pasti alla mensa.
Dall’altro anche per evitare che la discriminazione legata al denaro abbia inizio sin dai primi anni dell’infanzia.
Abiti firmati a scuola contro tute a buon mercato? Per far sì che la differenza non si noti sin dalla scuola il grembiule rende tutti uguali.



Ma quali grembiuli scegliere per quest’anno scolastico 2012/2013?
Ecco una gallery con i più carini.

Dal più semplice, bianco o azzurro (GUARDA), a quelli con i personaggi preferiti, da portare con sè anche a scuola: le Principesse Disney (GUARDA), Cars (GUARDA), Ben10 (GUARDA) e molti altri.
Ad ogni bambino il suo grambiulino!



gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0