gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Come risparmiare per il rientro a scuola

Il nuovo anno scolastico è alle porte e come sempre la preoccupazione maggiore dei genitori è come affrontare la spesa del corredo scolastico. Ecco i consigli per risparmiare

COME RISPARMIARE SUL MATERIALE SCOLASTICO - Anche quest'anno, come ogni anno, il nuovo anno scolastico è alle porte, e questo comporta per molte famiglie fare i conti in tasca per potere affrontare la spesa di tutto il corredo scolastico. Uno dei consigli per affrontare i costi alti del ritorno a scuola è quello di pianificare ciò che si vuole comprare, oltre a decidere dove acquistare tutto il necessario.

LEGGI ANCHE: Come risparmiare per il ritorno a scuola

Durante la terza settimana di agosto, Tiendeo Italia, portale di cataloghi, offerte e volantini del retail, ha realizzato un indagine tra gli utenti, i cataloghi e i prezzi dei prodotti per conoscere le tendenze di consumo delle famiglie italiane in vista della spesa per il rientro a scuola. L'anno scorso il costo medio per bambino per il ritorno tra i banchi di scuola era tra 260 € e 538 € per bambino.

Pianificare il Ritorno a scuola

Le settimane più forti delle compere sono le ultime due settimane di agosto e la prima di settembre. Il 19% dei consumatori ha effettuato acquisti in anticipo durante l’ultima settimana di luglio. La maggior parte dei consumatori (68%) effettuerà gli acquisti presso ipermercati e supermercati. Secondo i dati di Federconsumatori, le famiglie italiane tra corredo scolastico libri e dizionari, spenderanno circa 1030 euro, circa un 1,5% rispetto all'anno scorso.

SPECIALE RITORNO A SCUOLA SU PIANETAMAMMA

Per ridurre questa spesa, la maggioranza delle famiglie italiane ricorrerà fondamentalmente a tre tipi di tattiche: il confronto di prezzi e offerte nei volantini promozionali e nei coupon, il riciclo di materiale scolastico e libri di testo e l'acquisto di seconda mano. La spesa intelligente consente di risparmiare fino a 645 €.



listino-prezzi-2014-per-ritorno-a-scuola




L'importanza di confrontare i prezzi
I consumatori lo sanno: confrontare i prezzi presuppone un risparmio consistente per il ritorno a scuola. Se confrontiamo i prodotti in offerta nei quasi 2000 volantini, si possono risparmiare fino a € 645.56 per bambino. Solo di cancelleria la differenza di spesa per il nuovo anno scolastico è tra 31.68 e 346.29 €. Allo stesso modo per l’abbigliamento, prendendo in considerazione tute e grembiuli, la spesa oscilla tra i 29.70€ ed i 60.70€ a bambino, con un potenziale risparmio del 50%.

LEGGI ANCHE: Zaino per la scuola: le regole per un acquisto intelligente

Ogni volta i consumatori si informano sempre di più prima di effettuare gli acquisti. Secondo lo studio della Nielsen di Febbraio 2014, il 78% degli utenti internet considera il web la fonte principale per cercare informazioni su prodotti e servizi e in particolare il 41% usa i siti che confrontano i prodotti come fonte primaria di informazione.

I dati di quest'analisi sono stati estratti dai volantini e cataloghi di Tiendeo e corrispondono ai seguenti negozi: Ipercoop, Carrefour, Esselunga, Auchan, Panorama, Casa & Co, Famila, Leclerc, Lidl, Unieuro, Toys Center, Buffetti, Despar, Bennet, La Feltrinelli, Mondadori, Coop, Conad.

PER SAPERNE DI PIU' SU TIENDEO CLICCA QUI:
Tiendeo


gpt native-middle-foglia-bambino

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0