gpt
gpt
gpt
1 5

Rientro a scuola: consigli di una mamma per risparmiare

/pictures/20150824/rientro-a-scuola-consigli-di-una-mamma-per-risparmiare-77181650[5305]x[2214]780x325.jpeg

Tra capi di abbigliamento, materiale scolastico e attrezzature varie per lo sport, la lista è lunga, lunghissima. Ecco qualche suggerimento su come risparmiare per il ritorno a scuola

Come risparmiare per il ritorno a scuola

Il ritorno a scuola non dovrebbe, in teoria, rivelarsi un bagno di sangue dal punto di vista economico. Ma ogni volta, quando rientriamo dalle ferie felicemente convinte di aver comprato già tutto ai saldi e la lista della scuola ci smentisce senza appello, ci rendiamo conto che forse l’anno prossimo sarebbe meglio sostituire il mare con il campo giochi sotto casa. Portandosi la merenda al sacco. Tra capi di abbigliamento, materiale scolastico e attrezzature varie per lo sport, la lista è lunga, lunghissima. Ecco qualche suggerimento per non andare sul lastrico.

Come risparmiare sull'occorrente per la scuola dell'infanzia ed elementare
  • Le mode sono corsi e ricorsi

L’errore più tipico è lasciarci convincere a comprargli al negozietto del mare il costoso zaino di Peppa Pig per poi constatare con orrore, il primo giorno di scuola, che tutte le altre bambine hanno lo zaino di Frozen. Vuoi che sia l’unica a tenersi tutto l’anno lo zaino col suino diversamente intelligente? Prima di comprare DUE zaini, con i soldi con cui non ti sei comprata la crema antirughe buona ripiegando su quella del supermercato, aspetta di capire "what's hot" quest’anno tra le cinquenni.

  • I saldi ci salveranno

I saldi estivi sono un appuntamento a cui la mamma oculata non dovrebbe mai mancare. Ad esempio, ci sono le t-shirt a maniche corte, capo che i bambini indossano quasi ogni giorno, ma anche le tute, le scarpe da ginnastica e i costumi per la piscina.

  • Retate al centro commerciale

Ci sono pezzi per cui non si può prescindere dall’effetto WOW, leggasi il personaggio/cartone animato dell’anno disegnato sopra. Uno di questi è lo zaino, forse anche l’astuccio, la lunch box e poco altro. Per tutto il resto, biro, quaderni, album e altri oggetti da cartoleria, via libera alle super offerte del supermercato, quelle per cui puoi acquistare uno stock da 876 matite a tre euro. Ci andranno avanti fino alle superiori: non è confortante?

  • Vuoi la bicicletta? E allora pedala

Concediamo ai nostri figli un numero massimo di pezzi “costosi”. Gli altri se li dovranno guadagnare, aiutando nei lavori di casa, nel babystting con fratellini minori, etc. E chissà che le buone abitudini non permangano anche durante l’anno.

  • Fare gruppo

L’unione fa la forza. Con un gruppo di amiche mamme si possono mettere in piedi tante iniziative per risparmiare. Ad esempio scambiare gli oggetti per la scuola già usati dei fratelli e sorelle maggiori, o ancora acquistare in gruppo la cancelleria in stock nei centri commerciali e poi dividerla.

  • Pagare solo in contanti

Sembra un trucchetto banale, ma pare funzioni: quando bisogna acquistare molte cose, meglio pagare sempre in contanti dopo aver ritirato il budget che ci siamo prefisse, in modo da non sforare. E ricordiamo di tenere una bella fetta del budget per gli acquisti a scuola iniziata: non importa quanto avrai comprato, mancherà sempre qualcosa.

Quali sono i vostri trucchi per risparmiare nel rientro a scuola?
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt