gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Arredare la cameretta di un bambino che andrà a scuola

/pictures/20160822/arredare-la-cameretta-di-un-bambino-che-andra-a-scuola-161884226[1685]x[702]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

La cameretta segue la crescita dei bambini adeguandosi alle loro esigenze. Si è già trasformata abbandonando lettino con sbarre e fasciatoio, in favore di un letto “da grandi” e molto spazio per giocare, ma come arredare la cameretta per la scuola?

Come arredare la cameretta per la scuola

La cameretta segue la crescita dei bambini adeguandosi alle loro esigenze. Si è già trasformata abbandonando lettino con sbarre e fasciatoio, in favore di un letto “da grandi” e molto spazio per giocare, ma quando i bambini vanno a scuola di cosa hanno bisogno?

Il primo pensiero è di comprare una scrivania, ma non sempre questo elemento è l’unica necessità per i nostri bambini. L’ambiente in cui si studia può influenzare la concentrazione e la curiosità. L’obiettivo dei genitori appena inizia la scuola è di prendersi cura dell’atmosfera in cui i piccoli svolgono i compiti e si dedicano allo studio: bisogna creare attorno a loro un clima di tranquillità, senza inutili distrazioni, favorendo la capacità di concentrarsi e stimolando la voglia di studiare. E’ una trasformazione che richiede di inventare spazi nuovi nella cameretta e di trasformarne altri.

Il bimbo inizia ad andare a scuola: come ripensare la cameretta? - Video

Servirà allestire lo spazio dedicato allo studio. La scrivania è il simbolo dello studio anche per i bambini, che spesso sono i primi a chiederne una nuova. Ci sono opinioni differenti sull’utilità di inserire una scrivania nella cameretta: meglio separare studio e gioco, o integrarli? Ogni genitore avrà già intuito l’atteggiamento del proprio figlio verso l’idea di andare a scuola e potrà scegliere di conseguenza se aggiungere una scrivania in cameretta o allestire un angolo studio in un altro locale della casa. Dentro o fuori dalla cameretta, il problema principale è sempre: dove mettere la scrivania? Se i locali sono piccoli, potete scegliere una soluzione salva spazio, come un piano a ribalta che si apre all’occorrenza. I bambini ne saranno felicissimi, perché sembrerà un posto segreto tutto per loro. Se manca spazio libero sulle pareti, potete sfruttare il letto appoggiando un tavolino sul lato lungo oppure nella parte terminale.

Organizzare gli spazi per il materiale scolastico

L’inizio della scuola comporta l’entrata in casa di quaderni, libri e materiale di scorta per l’astuccio. Considerando il consumo di carta e matite che fanno i bambini si deve prevedere uno spazio piuttosto capiente da dedicare allo scopo. Alcuni libri potranno essere collocati su nuove mensole da aggiungere alle pareti, ma i quadernoni hanno bisogno di una cassettiera, da posizionare magari sotto la scrivania, o nello scaffale dei giochi, aggiungendo allegri contenitori. Nella zona più vicina alla scrivania e al letto, sarà utile aggiungere una mensola dove riporre i libri da tenere sottomano come il dizionario o l’atlante.

Organizzare gli spazi per l’autonomia dei bambini

Preparando i bambini alla scuola primaria ci si accorge di come sia importante in questo momento della loro crescita aiutarli ad essere autonomi. Devono imparare a prepararsi lo zaino da soli, ma anche a vestirsi e prendere tutto il necessario per la loro giornata fuori casa. Sarà utile quindi rivedere l’organizzazione degli armadi e dello scaffale dei giochi in modo che tutto possa essere gestito dai bambini stessi. Se ogni cosa ha un posto preciso dove essere collocata, riordinare sarà divertente e soprattutto i nostri figli potranno allenarsi a fare tutto da soli.

In questa fase potrebbero servire dei divisori per i cassetti, appendini da armadio sufficienti per avere ogni capo ben in vista, contenitori capienti dove riporre i giochi o il materiale per i compiti. In una cameretta dedicata allo studio è importante che si percepisca ordine appena entrati. In un locale in cui regna il caos con oggetti sparsi ovunque sarà molto difficile concentrarsi.

Inventare uno spazio per il relax

Dopo la giornata a scuola i bambini avranno voglia di un po’ di riposo dedicandosi ai loro giochi preferiti, alla musica o anche ad assaporare in tranquillità uno dei libri che stanno imparando a leggere. Se lo spazio lo consente, aggiungiamo un angolo dedicato alla lettura con un piccolo scaffale adatto anche a fumetti e riviste, oppure con delle mensole poco profonde su cui esporre i libri con la copertina ben in vista. Gestendo bene lo spazio a disposizione potremo inserire in cameretta qualche novità ispirata totalmente al relax, come una poltrona per bambini, un angolo morbido o un tappeto su cui divertirsi con qualche attrezzo sportivo.

La trasformazione della cameretta non è finita con l’ingresso dei figli alla scuola primaria, quindi optate per mobili facilmente riutilizzabili e adattabili a nuovi scopi: la prossima rivoluzione è dietro l’angolo

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0