gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Cenare in famiglia migliora il rendimento scolastico

/pictures/20141127/cenare-in-famiglia-migliora-il-rendimento-scolastico-1571839527[3813]x[1587]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Uno studio dimostra che cenare insieme ai bambini li aiuta ad andare meglio a scuola

Migliorare il rendimento scolastico

Uno studio del Consejo Escolar de Estado, l'organo principale in materia di educazione in Spagna, ha dimostrato che cenare insieme ai bambini li aiuta  a migliorare le performance a scuola.

Lo studio avrebbe concluso che tra i bambini che condividono la loro vita scolastica con i genitori e quelli che invece ne parlano poco ci sono due punti percentuali di differenza.

E allora gli esperti promuovono la cena come momento ottimale per parlare con i figli, confrontarsi su ciò che è accaduto durante la giornata, aprirsi al dialogo.

 

Intervistato da Repubblica, Luigi Ballerini, psicoanalista e scrittore per ragazzi, autore del libro " I bravi manager cenano a casa. Mangiare in famiglia fa bene a tutti", conferma quanto emerso dallo studio spagnolo e ricorda che la prima colazione è spesso consumata in fretta mentre a cena, a fine giornata, è il momento ideale per condividere esperienze e parlare liberamente. Non solo, cenare insieme è una preziosa occasione per i genitori per raccontare di sè, del proprio lavoro, per scambiarsi opinioni e dare l'esempio.

Quella spagnola non è l'unica ricerca che ha esaminato le competenze sociali e il rendimento scolastico con le abitudini in famiglia. Altri  studi hanno dimostrato che esiste una stretta correlazione tra problemi comportamentali e scarso rendimento scolastico e cattive abitudini alimentari in casa.

Come aiutarlo a parlare della sua giornata a scuola

Come trasformare il momento della cena in un'occasione di condivisione

Ecco qualche consiglio per far sì che ogni sera il momento della cena diventi un'occasione preziosa per trasmettere valori e gratificazione ai figli e comunicare con loro in modo costruttivo

  • cellulari, tablet, televisione: tutto deve essere spento e tenuto lontano dal tavolo dove si cena
  • parlare di se stessi e non sovrastare i figli di domande, come "come è andata?" "che hai fatto?". Iniziare per primi a raccontare di sè per favorire l'apertura del flusso della parola
  • non trasformare la cena in un terreno di scontro: non rimproverarli o sottolineare cose negative proprio durante la cena ma favorire un'atmosfera distesa e colloquiale

 

  • rispettare le regole della buona educazione a tavola perchè ciò favorisce il rapporto con i commensali e crea le condizioni per stare bene insieme
  • se per motivi di lavoro non è possibile far conciliare gli orari della cena per tutti i componenti della famiglia allora è importante creare i presupposti per trovare altri momenti da trascorrere insieme ai figli e per condividere esperienze che favoriscano il dialogo con loro. Ad esempio condividere una passione oppure farsi accompagnare a fare una commissione: occasioni preziose per comunicare in modo sereno.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0