gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

A Milano la doggy bag per i bambini e gli avanzi per i poveri

Il Comune di Milano, in collaborazione con Milano Ristoranzione, ha lanciato delle iniziative anti-spreco: gli avanzi delle mense scolastiche saranno distribuiti ai poveri e ai bambini con una doggy bag

I bambini a mensa spesso lasciano quello che hanno nel piatto, e verrebbe da riflettere su quanto cibo viene sprecato giornalmente. Un tema non da poco: ogni giorno, da anni e anni, circa 8,6 tonnellate di cibo avanzate dalle scuole finiscono in pattumiera.


Cibo buttato via e acqua sprecata: l'allarme della FAO


Il Comune di Milano, in collaborazione con Milano Ristoranzione, ha pensato ad una soluzione: destinare una parte degli avanzi ai bisognosi: anziani del quartiere, clochard nei centri di volontariato, e le famiglie meno abbienti delle materne e delle elementari. Un'altra parte verrà data ai bambini in delle doggy bag, (così le chiamano gli americani) da portare a casa.

milano-doggy-bag-bambini-avanzi-poveri



Un'iniziativa importante e complessa che sarebbe nata dopo la campagna lanciata da Milano Repubblica. Da quanto leggiamo sul giornale online, si tratterà di pasti che vengono preparati in eccedenza ogni mattina e che non vengono nemmeno portati alle scuole perchè ci sono alunni assenti.



La seconda iniziativa anti-spreco è quella rivolta ai bambini, che porteranno a casa un sacchetto con il cibo avanzato. In questo modo si sensibilizzano i bambini a temi importanti quali il riciclo, il rispetto del cibo, e di chi è più povero.


Bambini che aspettano di andare a scuola per mangiare


E ci sarebbe inoltre una terza iniziativa per aiutare i gruppi di anziani più poveri da parte delle scuole.

Tutti i dettagli dell'articolo qui

Fonte Credits|Milano Repubblica

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0