Pianetamamma logo pianetamamma.it

strip1-ros
1 5

Vaccinerai tuo figlio? il 58% degli utenti è contrario

Vaccinerai tuo figlio? Secondo il nostro questionario ben il 58% degli utenti di Pianeta Mamma non vaccinerà i propri figli

adsense-foglia-300
Dopo il nostro recente articolo sull'identikit dei genitori contrari ai vaccini (LEGGI) abbiamo sottoposto un questionario ai nostri utenti, che come sempre hanno partecipato con interesse. Il risultato è stato sorprendente: più della metà tra i partecipanti, ben il 58%, ha dichiarato di essere contrario ai vaccini (LEGGI), solo il 31% vaccinerà i propri figli, mentre il 10% non si schiera sull'argomento.



GUARDA I RISULTATI DEL NOSTRO SONDAGGIO



Uno studio pubblicato su Lancet afferma che sono morti quasi 140 mila bambini per il morbillo (LEGGI). Secondo i numeri elaborati dalla Penn State University e dal Cdc, il calo rispetto all'inizio del millennio è del 74%, mentre l'obiettivo era del 90%. Quasi metà dei casi residui sono dovuti all'India, dove le vaccinazioni non superano il 75%. Tuttavia i dubbi e le paure intorno alle reazioni dei vaccini restano ancora molti tra i genitori. Riportiamo alcuni dei commenti dei nostri utenti a riguardo presenti sul Forum di Pianeta Mamma:

Paolo dice: I vaccini contengono alluminio, mercurio (thimerosal), piombo, arsenico, squalene, fenossietanolo, antibiotici (neomicina), formaldeide, monossido di glutammato (MSG) nanotecnologie, metalli e minerali tossici in nanoparticelle, virus, cellule di feti abortiti, emoderivati di animali sospetti, materiale genetico e tessuti provenienti da uova di pollo, da reni di cani o di scimmie, endotossine batteriche, tossine ad alto livello, proteine eterologhe, e altro....sopratutto quelli obbligatori, iniettati nel fragile corpo di un bambino di tre mesi, il cui sistema immunitario non è ancora formato, quali proprietà curative rivestono? QUESTO È CIÒ CHE CIRCOLA NEL SANGUE DEI VOSTRI BAMBINI DAL MOMENTO IN CUI VENGONO VACCINATI!!!.......

Altri invece come Michi in una discussione afferma: ... sono molto attenta e scrupolosa nel mio quotidiano, figuriamoci nei confronti dei miei figli di cui sono la prima diretta responsabile!!! e so che ci sono diverse correnti di pensiero... personalmente (e condivido quanto espresso dai pediatri da me consultati) preferisco, per i miei figli, ma ognuno, ovviamente sceglie ciò che per i propri ritiene più giusto, che siano sottoposti ad un rischio "infinitesimale" di una complicazione su chissà quanti milioni di possibilità in conseguenza al vaccino piuttosto di esporli al rischio di contrarre la malattia con le conseguenze (davvero rischiose e pericolose) che la malattia stessa può generare... e ripeto... io nn parlo del vaccino della varicella (mi viene in mente questo perché da poco lo hanno inserito come facoltativo) ma di malattie ben più pericolose... (LEGGI TUTTA LA DISCUSSIONE)



LEGGI ANCHE: VACCINI SI' O NO: IL DIBATTITO CONTINUA



Le correnti di pensiero sono quindi diverse e profondamente discordanti. Vi ricordiamo che di recente è stato presentato e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il nuovo Piano nazionale di prevenzione vaccinale 2012-2014 sul quale è stato raggiunto un accordo tra Ministero della Salute e Conferenza Stato-Regioni. Aumentano le vaccinazioni facoltative: l’antimeningococco e l’antipneumococco contro la meningite. Sì al vaccino anti-Hpv (papilloma virus) per le ragazze dodicenni e al richiamo della pertosse per gli adolescenti (LEGGI). Restano raccomandate le vaccinazioni contro il morbillo, la rosolia e la parotite; ancora obbligatorie le quattro contro epatite B, tetano, difterite e poliomielite.



LEGGI ANCHE: VACCINI OBBLIGATORI E FACOLTATIVI, ECCO COSA CAMBIA



Vengono inoltre inseriti 3 nuovi vaccini: quello per lo pneumococco coniugato 13 valente (che copre contro sierotipi emergenti causa di gravi complicanze), quello per il meningococco C coniugato e l'antivaricella. Quest'ultimo è stato
introdotto per adesso solo in sette regioni ma la campagna per l'eliminazione della varicella verrà uniformata su tutto il territorio nazionale entro il 2015. Tra le novità anche il vaccino contro il rotavirus (indicato per i bambini a 5 mesi di vita), responsabile di un gran numero di casi di gastroenterite.



LEGGI ANCHE: DUBBI SUI VACCINI: RISPONDE LA NOSTRA ESPERTA



Anche l'Unicef da anni è impegnata nella diffusione dei vaccini a livello planetario, come misure sanitarie necessarie a basso costo che salvano milioni  di vite ogni anno. Con "Vogliamo Zero" (LEGGI) la nuova campagna di sensibilizzazione con l'obiettivo di portare a "zero" il numero delle morti tra i bambini, i vip hanno girato diversi video appelli a favore dell'iniziativa, tra cui lo stesso Totti che nel filmato fa presente come "basta un vaccino per salvare una vita"