gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Tic nervosi nei bambini: tricotillomania

Esistono alcuni gesti che, ripetuti continuamente, diventano una specie di rituali concomitanti a determinati stati emotivi. Gesti a volte incontrollati attraverso cui scarichiamo le tensioni. Nella genesi dei tic nervosi se ne trovano alcuni frequenti nei bambini

capelliEsistono alcuni gesti che ripetuti continuamente diventano una sorta di rituali concomitanti a determinati stati emotivi. Gesti a volte incontrollati attraverso cui scarichiamo le tensioni . Nella genesi dei tic nervosi si trovano alcuni assai frequenti nei bambini e negli adolescenti come quello di strapparsi i capelli, nel gergo medico denominato tricotillomania ( trico + trillin = strappare+mania ) . All'origine dei tic nervosi c'è un disturbo del controllo degli impulsi e nella tricotillomania in particolare, è come se il bambino cercasse un sostituto affettivo manipolando i suoi capelli con le mani.

A causa della ripetitività di tale rituale le zone interessate dalla manipolazione appaiono spesso lesionate e il bambino presenta zone del cuoio capelluto prive di capelli proprio come delle chiazze alopeciche. A tal proposito possiamo citare il caso clinico di Marta, una bambina di 8 anni che nell'estate del 1987 iniziò a strapparsi piccole ciocche di capelli a seguito dello spavento per dei fuochi d'artificio, mentre si trovava in un campeggio con i genitori a trascorrere le vacanze estive.
Marta provò una paura terribile per i colorati fuochi pirotecnici che scoppiarono all'interno del campeggio al termine di alcuni festeggiamenti e, nel tentativo di alleviare questa paura, incominciò a strapparsi i capelli, cosa che divenne ben presto un gesto quotidiano per il quale i genitori richiesero l'intervento di uno psicologo.

Esaminando i casi di bambini affetti da tricotillomania, il cui romanzo familiare si componeva di madri ansiose e incapaci di manifestazioni affettive, si è resa chiara la difficoltà di identificarsi con il genitore dello stesso sesso, da parte dei piccoli. La madre di Marta presentava una personalità distaccata e perfezionista, turbata da innumerevoli tensioni e tutto questo genereva nella figlia un senso di inadeguatezza.

Il tutto fu aggravato dagli scarsi rendimenti di Marta a scuola, dovuti ad una dislessia da principio ignorata trattandosi di una forma lieve. Il quadro sconcertante fu risolto attraverso un'adeguata rieducazione pedagogica e didattica per la dislessia e intervenendo psicologicamente sulla personalità rigida della madre al fine di incrementare il contatto fisico e le manifestazioni d'affetto verso la bambina.

La tricotillomania scomparve spontaneamente quando la piccola ebbe modo di vivere in un sereno contesto familiare. Nell'ambito della comparsa di un tic nervoso è controproducente sgridare il bambino, sarà auspicabile rivolgersi ad uno psicologo il quale potrà indicare la terapia più adatta avvalendosi altresì di esercizi di rilassamento corporeo

Antonella Marchisella


gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0