gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Singhiozzo nei bambini: come calmarlo

/pictures/20160315/singhiozzo-nei-bambini-come-calmarlo-3864851646[1611]x[672]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Quali sono le cause del singhiozzo nei bambini e come rimediare?

Singhiozzo nei bambini

Capita davvero molto spesso che si presenti il singhiozzo nei bambini. A volte ci sono giornate che sembrano essere all'insegna del singhiozzo che passa e poi si ripresenta con frequenza.

Ma cos'è il singhiozzo e perché sembra che i bambini ne vadano soggetti più degli adulti?

Singhiozzo nei bambini cause

Il singhiozzo del nostro bambino non è altro che una contrazione involontaria del diaframma. Il suono caratteristico prodotto dal singhiozzo è dato da una interruzione dell'aria a seguito della chiusura della glottide.

A causare il singhiozzo è un'irritazione del nervo frenico che parte dal cervello e arriva in diverse parti del corpo. L'aumento dell'anidride carbonica, causato ad esempio dall'ingestione di aria durante la masticazione, dalle bibite gassate o dall'aver mangiato troppo o troppo rapidamente, causa il singhiozzo.

Singhiozzo nei bambini cosa fare

Il singhiozzo è un evento frequente nella vita del nostro bambino e di solito non desta alcuna preoccupazione se non in quei casi in cui diviene prolungato e frequente. In tali circostanze infatti, può essere associato a traumi addominali o a patologie che riguardano lo stomaco e il tratto digerente in generale.

Il singhiozzo è in linea di massima un episodio rapido, ma qualora non regredisca spontaneamente in breve tempo, occorrerà un intervento di pertinenza medica consistente nel comprimere i nervi frenici tramite operazioni manuali.

Esistono tuttavia dei semplici trucchetti per tentare di interrompere il singhiozzo nel più breve tempo possibile.

Malattie nei bambini, i sintomi da non sottovalutare

Se teniamo presente che il singhiozzo può essere determinato dall'ingestione di cibi caldi o irritanti sarà sufficiente somministrare al bambino alcune gocce di limone.

Un altro classico espediente è quello di trattenere il respiro per qualche istante al fine di aumentare l'anidride carbonica in circolazione nel sangue.

Un altro metodo per aumentare il livello di anidride carbonica, anch'esso molto efficace ma certamente meno conosciuto, è quello di bere sul lato opposto del bicchiere.

Consiste nel non appoggiare le labbra sul lato del bicchiere più vicino alla bocca, bensì sul lato opposto piegando il busto in avanti. In tal modo non si mantiene il busto in posizione eretta, ma ci si piega in avanti e di conseguenza il ritmo della respirazione rallenta, il livello di anidride carbonica presente nel sangue aumenta e il fastidioso singhiozzo si interrompe. In certi casi il singhiozzo può avere origini di natura psicologica e perdurare addirittura per dei mesi. In tal caso parleremo di singhiozzo isterico

Fonti : G.E.Medica De Agostini

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0