gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Cosa pensa un bambino Asperger?

/pictures/20150219/cosa-pensa-un-bambino-asperger-855096917[1123]x[468]780x325.png
gpt native-top-foglia-bambino

In occasione della Giornata Mondiale sulla Sindrome di Asperger, Erickson ha presentato un poster che racconta cosa pensa un bambino Asperger e ha intervistato il Professor Paolo Cornaglia Ferraris

Sindrome di Asperger

Il 18 febbraio si è celebrata la Giornata Mondiale sulla Sindrome di Asperger. Chi è colpito da questo disturbo vive in un mondo tutto suo, ma ha una buona capacità di linguaggio e un buon quoziente intellettivo. La sindrome di Asperger (abbreviata in SA) è considerata un disturbo pervasivo dello sviluppo. Il termine fu coniato dalla psichiatra inglese Lorna Wing in una rivista medica del 1981; la chiamò così in onore di Hans Asperger, uno psichiatra e pediatra austriaco il cui lavoro non fu riconosciuto fino agli anni novanta.

Gli individui portatori di questa sindrome (la cui eziologia è ignota) presentano una persistente compromissione delle interazioni sociali, schemi di comportamento ripetitivi e stereotipati, attività e interessi molto ristretti.

Ma quali sono le caratteristiche, difficoltà e punti di forza di chi è colpito da questo disturbo? Sul sito dell'associazione Spazio Asperger  viene riportata una lista compilata dal Dott. Tony Attwood:

  • Ritardo nella maturità sociale e nel pensiero sociale
  • Difficoltà nel fare amicizie e spesso vittime di bullismo
  • Difficoltà nel controllo e nella comunicazione delle emozioni
  • Insolite capacità linguistiche che includono un ampio vocabolario e una sintassi elaborata ma in concomitanza con capacità di conversazione immature
  • prosodia insolita e tendenza ad essere pedanti
  • Interessi insoliti per argomento o intensità
  • Profilo insolito nelle difficoltà di apprendimento
  • Necessità di assistenza nell´organizzazione e nell´auto-aiuto.
  • Goffaggine nel modo di camminare e nella coordinazione
  • Sensibilità a suoni, sapori e consistenze specifiche o sensibilità tattili
Sindrome di Asperger: cos'è 

In occasione della Giornata Mondiale sulla Sindrome di Asperger, Erickson ha presentato un poster che racconta cosa pensa un bambino Asperger e ha intervistato il Professor Paolo Cornaglia Ferraris, pediatra e direttore della collana Erickson “Io sento diverso” che dà voce al mondo “Aspie".

gpt native-middle-foglia-bambino

  • Professor Cornaglia Ferraris, quanto è diffusa la sindrome di Asperger?

Secondo gli ultimi studi effettuati la sindrome di Asperger è molto più comune dell’autismo. Se l’autismo riguarda 4 bambini su 10.000, la sindrome di Asperger può raggiungere 25 soggetti su 10.000. Per ogni caso di autismo, pertanto, ci si aspettano molti più bambini Asperger. Inoltre, la sindrome di Asperger è più comune nei ragazzi che nelle ragazze. Le cause sono due, una genetica e l'altra dovuta alla difficoltà di diagnosticare il fenotipo femminile.

  • Da cosa si differenzia dall’autismo?

Innanzitutto, la sindrome di Asperger viene riconosciuta dopo i tre anni di età. E i bambini che ne sono affetti, pur mostrando caratteri autistici, conservano una buona intelligenza e hanno un buon linguaggio. Inoltre, sono diverse la goffaggine e la difficoltà al movimento fine delle dita della mano, segnali spesso non presenti nei bambini con autismo ad alto funzionamento.

  • C’è un trattamento efficace?

Non ci sono medicine specifiche. Il trattamento è sintomatico e abilitativo e prevede interventi sia psicosociali che psicoterapici, educazione di genitori e fratelli, associati a esercizi sul comportamento per migliorare la capacità di relazione sociale, intervento educativo.

  • A che punto è la ricerca?

Sinora è chiaro che la sindrome di Asperger ha una base genetica, non sempre ma spesso ereditaria. E soprattutto la ricerca ha chiarito che né i sali di mercurio contenuti in alcuni vaccini, né i vaccini stessi, né il glutine né altre intolleranze alimentari sono direttamente causa della Sindrome di Asperger.

  • Quale futuro possono avere i bambini con sindrome di Asperger?

I bambini con Sindrome di Asperger possono crescere come persone adulte indipendenti. Tuttavia, nella maggioranza dei casi, queste persone continueranno a dimostrare vari gradi di disturbo nelle relazioni sociali, ansia, depressione, ansia, difficoltà relazionali».

Per maggiori informazioni:

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0