gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Sclerosi multipla: sintomi e sviluppo della malattia

/pictures/20150224/sclerosi-multipla-sintomi-e-sviluppo-della-malattia-705525492[3816]x[1593]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

Il 7 e 8 marzo scendono in campo i volontari dell'AISM per finanziare la ricerca. Appuntamento con la Gardenia AISM 2015

Sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia cronica e progressivamente invalidante che colpisce all’improvviso. 7Ogni quattro ore nel nostro Paese una persona riceve una diagnosi di sclerosi multipla, e si tratta soprattutto di donne.

La ricerca scientifica negli ultimi anni ha fatto passi in avanti importanti e molte persone riescono a convivere con la sclerosi multipla. Purtroppo, però, chi è colpito dalla forma grave di SM, quella progressiva, non ha ancora grandi opportunità terapeutiche.

Proprio per sostenere la ricerca scientifica contro la forma progressiva di SM lAssociazione Italiana Sclerosi multipla lancia la Gardenia di AISM 2015. Il 7 e 8 marzo, in occasione della festa della donna 2015, in tremila piazze di tutta Italia i volontari dell’AISM offriranno la pianta di gardenia a fronte di un sostegno per finanziare la ricerca. E nel frattempo, fino al 15 marzo è possibile sostenere la ricerca inviando un SMS o chiamando da rete fissa il 45599 del valore di 2 euro.

La sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante, cioè con lesioni a carico del sistema nervoso centrale. Si verifica un danno e una perdita di mielina in più zone. Queste aree di perdita di mielina sono di grandezza variabile e prendono il nome di placche che possono evolversi fino ad una fase cronica nella quale assumono caratteristiche simili a delle cicatrici.

La malattia si presenta con diverse tipologie di sintomi che possono anche variare da persona a persona. I più frequenti sono: disturbi visivi (calo della vista o sdoppiamento della vista o movimenti dell’occhio non controllabili); disturbi delle sensibilità (formicolii, intorpidimento degli arti o perdita di sensibilità al tatto, difficoltà a percepire il caldo e il freddo) fatica e debolezza (difficoltà a svolgere attività anche quotidiane e perdita della forza muscolare).

Diventare madre con la sclerosi multipla, ora si può

La sclerosi multipla progressiva

Si stima che il 65% delle persone colpite da SM svilupperà prima o poi la forma grave della malattia che porta alla perdita di parte delle proprie capacità di vedere, pensare, muoversi, interagire con le persone vicine, vivere una vita indipendente.
Grazie alla ricerca è stato possibile garantire per le persone con forme meno gravi o lievi una migliore qualità di vita, grazie alle terapie, e a bloccare l’avanzare della malattia. Ora è il momento di pensare anche a quelle più gravi. Le persone colpite dalla forma grave di SM (circa 25mila in Italia) hanno bisogno di assistenza medica ed infermieristica specializzata, di supporto psicologico, di aiuto per migliorare la qualità della vita e hanno bisogno di assistenza anche i caregivers, cioè i familiari che si prendono cura del paziente.

I fondi raccolti con Gardenia di AISM 2015 saranno impiegati in progetti di ricerca finalizzati a trovare, in particolare, nuovi trattamenti per le forme gravi di sclerosi multipla ad oggi orfane di terapie

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0