gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Poliomielite, l'OMS decreta emergenza internazionale

Troppi casi di polio in alcuni paesi, e l'Organizzazione Mondiale della Sanità decreta l'emergenza internazionale

POLIOMIELITE, ALLARME DELL'OMS - Alcune malattie che sembravano ormai scomparse invece si riaffacciano nel panorama sanitario mondiale. E' il caso della poliomielite, una patologia che può essere invalidante, e che ha fatto registrare un aumento dei nuovi casi soprattutto in tre Paesi precisi: Pakistan, Camerun e Siria.

LEGGI ANCHE Le vaccinazioni facoltative

Nei primi mesi del 2014 si sono verificati troppi contagi, un fenomeno che ha messo in allarme gli esperti internazionali dal momento che generalmente proprio nei primi mesi dell'anno l'incidenza della polio è di norma piuttosto bassa.

Dall'inizio del 2014 si sono registrati 117 casi di persone infette soprattutto concentrate in Pakistan, mentre se si guarda ai numeri complessivi del 2013 i casi totali sono stati 417, il 60% dei quali esportati.
Il rischio riguarda, spiegano gli esperti dell'OMS, non soltanto i paesi che hanno visto salire il numero di nuovi casi di polio, ma anche il resto del mondo a causa dei flussi migratori piuttosto consistenti.

LEGGI ANCHE Vaccini obbligatori e facoltativi, ecco cosa cambia

E' il caso della Siria, che a causa delle tensioni sociali e delle condizioni belliche vede migliaia di persone in fuga verso altri paesi. 
E allora l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha diramato un'allerta sanitaria internazionale con particolari raccomandazioni per i 3 Paesi direttamente coinvolti: i viaggiatori in uscita da queste zone dovranno essere vaccinati e dovranno essere in possesso di un certificato che attesti l'immunizzazione.

''Le nostre raccomandazioni sono per evitare che la malattia lasci i paesi dove è presente, mentre per tutti gli altri valgono le indicazioni generali per chi viaggia in paesi dove è presente il virus. Il rischio è che la malattia ritorni ad essere endemica nei paesi che l'hanno eliminata, anche se al momento parliamo di numeri molto bassi'', ha dichiarato Bruce Aylward, responsabile per la polio dell'Oms.

epidemia-polio-allerta-oms



E l'OMS ha chiesto a tutti i governi di compiere uno sforzo internazionale globale per frenare il ritorno della polio e er giungere presto alla sua completa eradicazione.

In Italia la vaccinazione contro la poliomielite è obbligatoria dal 1957 e oggi più del 95% della popolazione è coperta dalla malattia. L'ultimo caso di polio è stato registrato nel 1982. L'Italia è stata ufficialmente certificata "polio-free" il 21 giugno 2002

LEGGI ANCHE Vaccini, le possibili reazioni locali e generali

POLIOMIELITE, COS'E' E COME SI TRASMETTE - La poliomielite colpisce soprattutto i bambini al di sotto dei cinque anni e si trasmette per via oro-fecale, quindi attraverso la saliva (con tosse o starnuti) o per acqua e cibi contaminati. Esistono tre tipi di virus che colpiscono il sistema nervoso portando alla paralisi i muscoli delle gambe e delle braccia.
I primi sintomi possono includere febbre, affaticamento, mal di testa, vomito, costipazione (o meno comunemente diarrea), indolenzimento del collo e dolore agli arti
Non esiste una cura per la polio.

I BAMBINI E I LORO PEDIATRI


gpt native-middle-foglia-bambino
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0