gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Obesità: in aumento i bambini con le gambe a X

A causa dell'obesità e del sovrappeso aumenta il numero di bambini con le gambe a X

Il 40% dei bambini italiani è in sovrappeso, e l'obesità in età pediatrica rappresenta una tale emergenza sanitaria da spingere esperti e pediatri a cercare nuove formule (LEGGI) per sensibilizzare i genitori sull'importanza di prevenire il sovrappeso, intervenendo tempestivamente sull'alimentazione e lo stile di vita.


LEGGI ANCHE: Bambini obesi se mamma lavora?


E' noto che l'obesità infantile aumenti il rischio di sviluppare in età adulta malattie molto serie, come quelle dell'apparato cardiovascolare o il diabete, ma pochi sanno che i chili di troppo nei bambini possono favorire lo sviluppo del ginocchio valgo, un disturbo che può essere sia congenito che acquisito, meglio noto come "gambe a X".

E se per la causa congenita l'elemento etnico è molto rilevante (i bambini pakistani o indiani sono maggiormente a rischio), quando si acquisisce con la crescita il sovrappeso (LEGGI) può giocare un ruolo davvero determinante.

Massimo Paleari, responsabile unità di ortopedia pediatrica dell’Istituto ortopedico Galeazzi di Milano, spiega che  in media il ginocchio valgo interessa 1-2 bambini su 500, soprattutto nelle bambine.

LEGGI ANCHE: Problemi di sovrappeso per il 40% dei bambini italiani  

Un rapporto recente redatto proprio dall’Istituto ortopedico Galeazzi di Milano rende noto che negli ultimi quattro anni sono stati operati a causa del ginocchio valgo più di ottanta bambini.

L'intervento, che prevede il ricovero di una sola notte ed è mininvasivo, si esegue inserendo una placchetta sulla cartilagine che corregge il difetto e poi viene rimossa nell'arco di un anno.
Una tecnica sicura e che garantisce un'efficacia del 100%.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0