gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Micosi e funghi della pelle nei bambini

/pictures/20160616/micosi-e-funghi-della-pelle-nei-bambini-2734197419[1643]x[686]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-bambino

In estate il caldo, la sudorazione e la frequentazione di piscine aumentano i rischi di micosi nei bambini. Ecco i consigli per prevenirle

Micosi nei bambini

Quando fa caldo e si frequentano le piscine aumenta il rischio di micosi nei bambini e di contrarre un fungo della pelle. Si tratta di problemi dermatologici che in alcuni casi richiedono cure antibiotiche per essere debellati. La diagnosi tempestiva è sempre un grande aiuto per la guarigione veloce, ma cosa bisogna controllare e come si riconoscono le micosi che possono colpire i bambini?

Dermatiti da pannolino di origine micotica

Comunemente la dermatite da pannolino non è di origine micotica perché si tratta di una irritazione che colpisce la pelle sensibile dei bambini quando stanno a lungo a contatto con urine e feci. In alcuni casi la dermatite da pannolino può essere causata da micosi. I sintomi che si notano sono l’arrossamento forte di alcune zone della pelle e la presenza di vescicole. Le parti più colpite sono all’inguine e attorno all’ano. Si cura con una crema antibiotica prescritta dal pediatra o dal dermatologo.

Micosi dell’unghia

La micosi dell’unghia è un fungo che si contrae frequentando zone umide come le piscine, o indossando calzature chiuse e non traspiranti. I sintomi da cui si riconosce la micosi sono un ingiallimento dell’unghia, sul bordo superiore, zona che spesso appare sollevata e più spessa. E’ poco frequente nei bambini. Si cura con trattamenti che possono avere funzionamenti diversi, andando ad alterare il ph dell’ambiente locale o agendo come fungicida. E’ importante scegliere un prodotto adatto ai bambini, considerando che deve essere applicato frequentemente e per lunghi periodi fino alla ricrescita dell’unghia.

Mughetto

E’ una micosi che colpisce i neonati. Il mughetto si riconosce dalla presenza di una patina biancastra sulla lingua e sul palato con arrossamenti della zona sottostante. Per curare il mughetto è necessario una visita dal pediatra per la corretta diagnosi e la prescrizione di un farmaco adatto all’età del bambino

Tigne

Sono funghi che colpiscono il cuoio capelluto, provocando delle lesioni a forma di anello rosse sul bordo e bianche nell’interno. Il bambino colpito da tigne sente prurito. Se non curate le tigne possono causare la caduta dei capelli a chiazze. Le tigne si curano con farmaci antimicotici che vengono prescritti dal pediatra.

La sudamina

In molti casi le micosi vengono diffuse per contagio da individui infetti o tramite ambienti caldi e umidi. D’estate le micosi sono più frequenti a causa del caldo. In linea generale per prevenire le micosi si possono seguire alcuni consigli:

  • non abusare di antibiotici, che alterando la flora batterica dell’intestino e rendono il fisico più facilmente attaccabile da infezioni;
  • evitare l’uso di oggetti comuni come fontanelle, asciugamani, ecc.
  • asciugarsi sempre bene dopo essere usciti dalla piscina;
  • evitare di toccare animali randagi che potrebbero essere portatori di tigne;
  • cambiare frequentemente le calzature ed esporle all’aria regolarmente.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0