gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Bambino di 3 anni muore per meningite fulminante

Il bambino, che da qualche giorno aveva la febbre, è stato trovato morto dalla madre. Allertato il servizio epidemiologico della Asl. Ma cos'è la meningite e come si previene?

Un bambino di 3 anni è stato trovato morto nel lettino in cui stava dormendo dalla madre. Il piccolo, che viveva a Buttigliera Alta in provincia di Torino, da qualche giorno aveva la febbre e si pensava ad una influenza normale. I medici del 118 che sono intervenuti sul posto, e che purtroppo non hanno potuto fare nulla per salvarlo, sospettano invece che sia un caso di meningite fulminante. Per questo è stato allertato il servizio epidemiologico della Asl di zona.



LEGGI ANCHE: Vaccini obbligatori e facoltativi: ecco cosa cambia



Un altro caso di meningite fulminante che ha colpito un bambino piccolo e contro la quale non si è potuto fare niente. Nel mese di novembre un altro bambino di 3 anni ed 8 mesi, che abitava vicino Venezia, è morto sempre per una meningite fulminante. In soli 4 giorni la malattia ha preso il sopravvento sul suo piccolo organismo. Meningite da pneumococco: la diagnosi. Ma nulla si è potuto fare per salvarlo.

Ma cos'è la meningite? Ed è possibile riconoscerla?

La meningite è una malattia causata da una infiammazione infettiva delle meningi, le tre membrane che avvolgono e proteggono encefalo e midollo spinale, ovvero il sistema nervoso centrale. La meningite è causata da un'infezione, che può essere di tipo virale, batterica o causata da funghi. Nella maggior parte dei casi, la meningite è causata da un virus (herpes virus ed enterovirus) e non causa particolari problemi (in genere si guarisce in poco più di una settimana).







La meningite di forma batterica è invece più rara e più pericolosa, in quanto più portare alla morte in poche ore o pochi giorni oppure può causare danni cerebrali permanenti. In Italia si registrano circa 800 casi di meningite batterica ogni anno. I batteri responsabili di questo tipo di meningite sono in genere tre: il meningococco, il pneumococco e l’emofilo. Quest'ultimo, grazie all'introduzione del vaccino, è stato quasi del tutto debellato.

La meningite è caratterizzata da febbre alta, mal di testa, convulsioni, nausea e vomito. La meningite può colpire persone di ogni età, ma spesso si manifesta nei bambini, che frequentano luoghi chiusi, come le classi scolastiche, e nelle persone che sono a stretto contatto con i bambini. La meningite fulminante è un particolare caso di meningite di tipo batterico, molto aggressiva, che molto spesso porta alla morte del malato.



Vaccini nei bambini: farli o non farli?



In genere nei neonati la meningite è causata da Steptococchi del gruppo B ed è caratterizzata da irritabilità, febbre, sonnolenza, scarso appetito, agitazione e pianto inconsolabile. In caso di sospetto di meningite è opportuno rivolgersi subito ad un medico o ad una struttura ospedaliera. 

L'unico modo per cercare di prevenirla, è sottoporsi o sottoporre il proprio bambino al vaccino. Il vaccino contro la meningite nei neonati è tra quelli consigliati, ma non obbligatorio. Il vaccino anti-meningite copre solo da alcuni tipi di batteri. Il vaccino antimengococco copre solo per il meningococco C, mentre invece quello anti-pneumococco copre il 70% dei casi di meningite causati da questo batterio.

Per questo molti genitori scelgono di non sottoporre i propri figli al vaccino, anche per non immettere il virus nel loro organismo ed evitare qualsiasi possibile conseguenza. In ogni caso ogni genitore è libero di scegliere in base a cosa sia meglio per il proprio figlio.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0