gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

La bronchite: cos’è e come va evitata e curata

La bronchite è un’infiammazione dei bronchi, che molto spesso è legata ad altre infiammazioni come raffreddore, laringite o tracheite. In genere, nei bambini compare in concomitanza ad altre patologie passeggere

Bronchite nei bambini

La bronchite è un’infiammazione delle vie respiratorie (bronchi). Molte volte è legata ad altre infiammazioni come raffreddore, laringite, tracheite.  In genere, nei bambini compare in concomitanza ad altre patologie passeggere come la pertosse, il morbillo o la varicella.



LEGGI ANCHE: Bambini malati, 10 consigli per i genitori



La bronchite è causata da batteri – se parliamo di bronchite infettiva – oppure da allergia dovuta a sostanze chimiche, come l’ammoniaca. Questa patologia diviene cronica quando il soggetto diviene protagonista di una serie d’infiammazioni alle vie respiratorie e ad accentuare la situazione intervengono anche aria inquinata e fumo.

Come capire se il piccolo è affetto da bronchite?
Arriva all’improvviso. Può essere accompagnata da un breve stato febbrile, ma il segnale principale è la tosse che si presenta, inizialmente secca per poi divenire grassa con emissione di pus che indica la presenza di batteri e dunque di un’infezione.
Se la tosse si presenta correlata a patologie come morbillo o varicella, allora è bene chiamare il pediatra e informarsi sulla migliore soluzione da adottare. Se la questione è abbastanza grave, potrebbe essere consigliato anche un esame radiologico per escludere la presenza di polmonite.







Come può la mamma curare il suo piccolo in attesa di una diagnosi precisa del pediatra?
È bene tenere il piccolo in un ambiente non umido, lasciarlo riposare evitando di farlo sudare, qualora fosse soggetto a febbre. Se tende a perdere liquidi a causa dell’aumento della temperatura, è bene fargli assumere bevande, come acqua o camomilla che aiutano a ripristinare il grado di liquido nell’organismo.

bronchi_bambini-400x300Come curiamo la bronchite?
Il pediatra consiglierà un farmaco antifebbrile, un antibiotico per combattere i batteri che hanno causato la bronchite e uno sciroppo fluidificante per eliminare il catarro in eccesso e liberare i bronchi. Saranno sicuramente suggerite inalazione tramite aerosol.

Che cosa può o non può mangiare il piccolo se affetto da bronchite?
Vanno evitati quei cibi che aumentano lo stato mucolitico, come latticini, fritti, dolci. Sono consigliati i liquidi che aiutano nell’espulsione di muco e, a favorire l’apporto di liquidi, certamente contribuiscono positivamente le verdure.



LEGGI ANCHE: Umidificatori in casa, come avere un clima ideale



La bronchite può diventare cronica se il piccolo è soggetto ad una serie continua di infiammazioni alle vie aeree. Per questo motivo vanno sicuramente evitati alcuni atteggiamenti e la frequentazione di alcuni luoghi per non incorrere in ricadute e passare allo stato cronico della patologia

Alcuni suggerimenti
Dunque, non fumare in presenza del piccolo, evitare di esporlo a freddo e smog e farlo venire a contatto con persone già raffreddate ed, inoltre, cercare di fargli frequentare luoghi con aria salubre come la montagna

Complicazioni
La bronchite può essere acuta, se legata ad un episodio isolato, oppure cronica - tende a ripresentarsi in alcuni periodi dell’anno. I sintomi più evidenti sono il bruciore dietro lo sterno con emissione di catarro di elevata quantità, crisi asmatiche e difficoltà nel respirare (respiro pesante), il riacutizzarsi più volte durante l’anno. Quando ci troviamo di fronte ad una bronchite acuta, allora i sintomi possono verificarsi e prolungarsi per tre mesi l’anno o anche per più anni di seguito

Fonte articolo: angelini.it, dica33.it

Antonella Dilorenzo

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0