gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

L'obesità infantile si combatte con un fumetto

L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma ha realizzato un fumetto su un bambino obeso che riesce a risolvere i suoi problemi di peso grazie ad una sana alimentazione e all'attività fisica

Il problema dell'obesità infantile è sempre più preoccupante. E per sensibilizzare le famiglie, l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma ha pensato di realizzare un fumetto sulla storia di un bambino, chiamato Ric, che riesce a sconfiggere l'obesità grazie all'attività fisica, alla sana alimentazione (LEGGI) e a tanto impegno. Alla realizzazione della storia e del fumetto hanno collaborato anche medici che da anni lavorano per combattere l'obesità infantile e tutti i problemi ad essa correlati (come il diabete o le complicanze cardiache).



LEGGI ANCHE: Bambini obesi se mamma lavora?



Il fumetto, che si intitola "Torna in campo, Ric", è stato disegnato da Elena Casagrande, grazie al sostegno dell'Istituto Scotti Bassani per la Ricerca e l'Informazione Scientifica e Nutrizionale e al patrocinio di Regione Lazio, Società Italiana di Pediatria e Società Italiana Gastroenterologia Epatologia e Nutrizione Pediatrica. Attraverso i disegni di vuole far capire a grandi e piccoli che il problema dell'obesità si può risolvere. Basta un po' di impegno. A volte il cammino può essere lungo, ma con le giuste attenzioni, tutti possono farcela.







E serve anche per far conoscere tutti quegli atteggiamenti sbagliati, che possono portare ad avere problemi di peso, anche in giovane età, analizzando anche tutti i problemi psicologici che ne derivano (spesso i bambini in sovrappeso vengono, ad esempio, presi in giro dai compagni di scuola e questo contribuisce a renderli ancora più insicuri e a buttarsi sul cibo per consolarsi).



LEGGI ANCHE: Problemi di sovrappeso per il 40% dei bambini italiani



Obiettivo principale del fumetto è quindi quello di "far comprendere meglio non solo le cause e le caratteristiche dell'obesità e del fegato grasso, ma anche il percorso di cura che deve necessariamente coinvolgere tutta la famiglia". Le prime 20.000 copie del fumetto saranno distribuite il 16 e 17 novembre 2012 in 12 città italiane, in occasione degli Stati Generali della Pediatria. Successivamente verranno stampate altre 300.000 copie, che saranno distribuite in tutte le scuole italiane.

Secondo le recenti stime, in Italia il 15% dei bambini soffre di problemi di peso. In tutto il mondo, i problemi di fegato grasso riguardano il 13% della popolazione pediatrica sana, mentre nei bambini obesi la percentuale sale al 50%. In tutta Europa sono 11 milioni i bambini in sovrappeso, 2 milioni e mezzo dei quali soffrono di steatosi epatica.
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0