NAVIGA IL SITO

L'identikit dei genitori contrari ai vaccini

Chi sono i genitori che dicono no ai vaccini, e quali sono le motivazioni di questo rifiuto?

Bambini con l'influenza

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Bambini con l'influenza

    influenza-stagionale
    monica de chirico 9 maggio 2012
    In Italia c'è un alto numero di genitori che sono contrari ai vaccini (LEGGI) perchè preoccupati per le reazioni che questi possono causare sui loro figli o poco attenti alle malattie che i vaccini possono prevenire. A delineare l'identikit delle mamme e dei papà che dicono no a questo tipo di prevenzione è un' indagine condotta dalla Ulss 20 di Verona con un finanziamento interamente a carico della Regione.


    LEGGI ANCHE: VACCINI OBBLIGATORI E FACOLTATIVI: ECCO COSA CAMBIA


    Si tratta di coppie italiane in cui le mamme hanno più di 35 anni e sono loro a prendere le decisioni più importanti sui loro figli. Spesso con laurea e un lavoro in ambito sanitario, sono donne che navigano attivamente su internet alla ricerca di informazioni sui vaccini. (LEGGI) Si lasciano influenzare dal passaparola e a volte dalle associazioni critiche verso le vaccinazioni. L'indagine durata due anni si è basata su un questionario messo a punto dai ricercatori insieme a operatori sanitari e genitori e sottoposto alle mamme e ai papà sia nei centri vaccinali e presso i pediatri sia via web. In totale 4.300 interviste di cui 750 provenienti da genitori che avevano scelto di non vaccinare i propri figli. La ricerca è molto interessante perchè fa luce sulle motivazioni che spingono i genitori a dire sì o no alle vaccinazioni.


    LEGGI ANCHE: VACCINI SI' O NO, IL DIBATTITO CONTINUA



    Il dato preoccupante emerso da questa indagine è il seguente: spesso le mamme pensano che le vaccinazioni prevengono malattie non così gravi e inoltre non si fidano degli operatori sanitari. Molti genitori considerano questi ultimi schierati a priori a favore dei vaccini e li accusano di nascondere informazioni importanti. Le reazioni avverse del vaccino sono l'altro spettro dei genitori che li spinge a rifiutare questo tipo di prevenzione. Per combattere questi timori in Veneto ci sono dei sistemi  di rilevazione delle reazioni avverse tra i più avanzati al mondo, il cui obiettivo è di valutare i diversi casi e capire se il sospetto è fondato o meno. Questo sistema, che è ormai attivo da 15 anni, ha consentito di produrre numeri rassicuranti sulle reazioni avverse, che ogni anno vengono pubblicati sul web.


    RISPONDI AL SONDAGGIO: VACCINERAI TUO FIGLIO?



    Tuttavia è necessario informare e proporre attivamente l'offerta vaccinale (LEGGI) per superare le false credenze e le paure ed evitare, inoltre, il numero elevato di genitori che hanno vaccinato negli ultimi anni i propri figli e, lasciandosi prendere dai dubbi, cedono alla sfiducia e lasciano campo aperto a malattie infettive ormai quasi dimenticate


    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    12
    Commenti

    Pagina 1 di 3:
    1 2 3 > »
    viktoria giovedì, 1 agosto 2013

    che delusione!

    pianeta mamma, chi vi ha pagato per scrivere queste stronzate?????
    ma che ne sapete voi di quello che c'è dietro ai vaccini???????
    la maggior parte dei pediatri non vaccina i propri figli, non vi sembra strano questo????????
    e fortuna che ci sono mamme che si informano, altrimenti rimarremo tutti ignoranti come voi!!!!!!!

    n° 12
    Nicoletta giovedì, 1 agosto 2013

    rilevazione reazioni avverse?? ...

    io ho vaccinato in Veneto il primo figlio e nessuno mi ha chiesto se ho avuto reazioni avverse, anzi il pediatra si è accorto di tremori alle braccia una settimana dopo ma a nessuno è venuto in mente di collegarle al vaccino esavalente! ... non so quale sia questo sistema di rilevazione così "avanzato" in Veneto ...

    n° 11
    gianni giovedì, 1 agosto 2013

    che articolo vergognoso e senza senso

    che articolo vergognoso e senza senso

    n° 10
    Silvia mercoledì, 31 luglio 2013

    Vergognatevi

    Dovreste vergognarvi di ciò che avete scritto, ma l'ignoranza regna sovrana e l'Oscar spetta a chi ha scritto questa serie di idiozie. Ora se avete coraggio andate dalle centinaia di genitori che ogni giorno guardano negli occhi i loro figli con "addosso" il danno da vaccino e raccontate queste favolette. Ancora VERGOGNA!

    n° 9
    Marco Leoni mercoledì, 31 luglio 2013

    Chi ha scritto questo articolo si deve vergognare

    Forte di una laurea in biologia e di una tesi sui danni da metalli pesanti, sono sempre stato sensbile al tema, sia perchè io stesso rischiai di morire in seguito agli effetti collaterali della vaccinazione contro il vaiolo (obbligatoria nel 1973), sia perchè grazie ad altri ritrovati della scienza medica moderna, ho perso padre, suocera e diversi amici. Certo, i chemioterapici hanno poco o nulla a che vedere con i preparati vaccinali, se non per un punto cruciale: effetti collaterali altamente debilitanti e a volte mortali. Posso capire la ricerca dell'ASL qui pubblicata: dal punto di vista di chi è costretto a spacciare i vaccini come vera panacea, tali ricerche sono indispensabili al fine di additare "i diversi" come soggetti altamente condizionabili, attratti da teorie complottiste. Quello che mi indigna è che questo sito, che ritenevo serio, riporti tali sconcezze senza alcuno spirito critico. Mi viene da chiedere chi ci sia dietro, chi sponsorizzi veramente questo sito, quale giovamento ne tragga nel pubblicare una simile parodia scientifica.

    n° 8
    Andrea giovedì, 1 agosto 2013

    R: Chi ha scritto questo articolo si deve vergognare

    Dico solo una parola: Big Pharma. Chi ne ha voglia si può documentare sulla mancanza di scrupoli e di morale che sottende all'operato di chi i vaccini li vende.

    Liberi Dai Vaccini domenica, 13 luglio 2014

    R: R: Chi ha scritto questo articolo si deve vergognare

    Verissimo ! Non solo si deve vergognare di tracciare un identikit di chi non vuole vaccinare come si trattasse di criminali, che in realtà stanno da tutt'altra parte come sappiamo, ma poi perché quando le mamme si informano in rete dicono che si fanno influenzare e quando leggono certe stupidaggini su siti istituzionali invece dicono che si informano ?

    Chiudi
    Aggiungi un commento a L'identikit dei genitori contrari ai vaccini...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori
    Pagina 1 di 3:
    1 2 3 > »