gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Il soffio al cuore

Il soffio al cuore è una patologia che colpisce le valvole cardiache, spesso però è innocente, non legata cioè a qualcosa di grave per cui è importante che i genitori stiano tranquilli: può scomparire o permanere per tutta la vita, ma che non deve condizionare la vita del bambino

cuore-modelloIl soffio al cuore è una patologia che colpisce le valvole cardiache ed è causata dalla turbolenza del flusso sanguigno all'interno del cuore. Il reflusso di sangue nella valvola, quando questa non riesce a contenere il sangue, produce il particolare “soffio” che si evidenzia attraverso l’auscultazione del torace effettuata grazie ad un strumento specifico, il fonocardiagramma. A seconda della localizzazione, del timbro e dell’intensità del soffio è possibile risalire alla sua causa anatomica.

I soffi cardiaci sono suoni estranei a quelli derivanti dal normale battito cardiaco e hanno una durata maggiore rispetto ai toni fisiologici, prodotti dalle vibrazioni delle pareti ventricolari, delle valvole cardiache o delle pareti vasali. Possono nascere da flussi anomali o semplicemente aumentati. Si differenziano per tempo di comparsa (diastolici, sistolici o continui), frequenza (alti o bassi), intensità, durata, punto di massima intensità (punta, spazi intercostali ecc.), trasmissione (verso il collo, il margine sternale ecc.). Anche la postura, la respirazione, lo sforzo fisico e l'esecuzione di certe manovre (di Valsalva, di Muller) possono rendere percettibili o modificare i soffi cardiaci. Sfortunatamente nessuna delle caratteristiche sopradescritte consente di determinare se un soffio è fisiologico o patologico, rendendo così superflue ulteriori indagini. Tuttavia vi sono delle condizioni che possono condurre a soffi cardiaci che non hanno alcuna relazione con qualche patologia cardiaca. Eccone alcune:

a) l'aumentata gittata cardiaca (per esempio negli sportivi)
b) febbre
c) anemia
d) gravidanza e inizio del puerperio (soffio mammario)
e) ansia
f) ipertiroidismo
g) costituzione (pectus excavatum, sindrome della schiena dritta)
h) fistola arterovenosa periferica
i) ronzio venoso (flusso rapido attraverso le vene, frequente in giovani adulti sani e donne in gravidanza)

In alcuni casi la causa di un soffio cardiaco può essere una situazione cardiaca di per sé in genere benigna come il prolasso della mitrale.
I soffi cardiaci si distinguono prevalentemente in soffi sistolici e soffi diastolici (la sistole e la diastole sono rispettivamente la fase di contrazione e di rilasciamento del muscolo cardiaco). L'intensità dei soffi cardiaci è definita in una scala da 1 a 6:

    * appena percepibile;
    * media intensità;
    * forte ma senza fremito (il fremito è un reperto palpatorio apprezzabile con la mano senza stetoscopio);
    * forte con fremito;
    * molto forte, ma che ancora necessita dello stetoscopio appoggiato al torace per essere udito;
    * così forte che il soffio può essere udito con lo stetoscopio staccato dal torace.

Il soffio al cuore talvolta può essere significativo per individuare l’eventuale presenza di cardiopatie congenite ma in molti casi abbiamo visto che si può parlare di soffi funzionali (definiti anche normali o innocenti) che non sono associati ad anomalie. Il soffio innocente è quello sistolico, ha una media frequenza, è udibile soprattutto al margine medio-inferiore dello sterno e  si attenua nella posizione seduta. Il 30% dei bambini può presentare un soffio innocente e questa percentuale aumenta quando l'auscultazione è effettuata in circostanze come l'esercizio fisico, la febbre, l'ansia o la presenza di infezioni. Il soffio innocente, come già detto, non è legato ad alcuna patologia per cui è importante che i genitori stiano tranquilli: si tratta di un “rumore”, che può scomparire o permanere per tutta la vita, ma che non deve condizionare negativamente il tipo di educazione e la vita del bambino

Beatrice Spinelli
gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0