NAVIGA IL SITO

I bambini ammalati gravemente in seguito ai vaccini

I bambini ammalati in seguito ai vaccini: quali malattie si possono contrarre e poi la legge può risarcirli, se si come fare?

Bambini in ospedale

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Bambini in ospedale

    Visite pediatriche
    Redazione PianetaMamma 22 marzo 2013
    di Beatrice Spinelli

    I bambini ammalati in seguito ai vaccini: quali malattie si possono contrarre e poi la legge può risarcirli, se si come fare?

    Quella delle vaccinazioni infantili è una questione oggi più che mai controversa e dibattuta (LEGGI) che solleva perplessità e preoccupazioni soprattutto nei neo-genitori. Sebbene i vaccini oggi disponibili siano sempre più efficaci e sicuri, anche grazie alla severa serie di controlli cui vengono sottoposti periodicamente, c'è sempre la paura che in seguito al vaccino possano insorgere delle complicazioni.
    A questo proposito c'è da dire che anche internet pullula di siti che mettono in guardia sui rischi legati alle vaccinazioni con notizie, articoli e dibattiti che possono spaventare e non poco i genitori di bambini che si apprestano a cominciare l'iter delle vaccinazioni che, lo ricordiamo, è previsto per legge (LEGGI).


    LEGGI ANCHE: Dubbi sui vaccini, risponde la nostra esperta


    I sostenitori della medicina naturale, ad esempio, sono contrari all'utilizzo dei farmaci e promuovono campagne tese a dissuadere chiunque dal sottoporsi a qualsiasi vaccino, talvolta con l'uso di notizie e asserzioni che non hanno alcun fondamento scientifico, come quelle che mettono in relazione alcuni vaccini con malattie come l'autismo, l'epilessia o la SIDS (sindrome della morte infantile).

    Anche per via di questo crescente terrorismo psicologico, c'è sempre una maggiore diffidenza verso i vaccini, soprattutto per quelle malattie per cui la vaccinazione non è obbligatoria ma solo raccomandata (LEGGI). Tra i genitori circolano spesso voci di complicazioni gravi e frequenti insorte in seguito a determinate vaccinazioni; in ambito medico gli addetti ai lavori tendono a rassicurare le famiglie asserendo che si tratta di casi eccezionali e che in definivita è molto meno rischioso vaccinarsi che venire in contatto con la malattia vera e propria. Infatti, anche se esiste il rischio che i vaccini causino effetti avversi, non è certo più sicuro scegliere di rifiutare la vaccinazione perchè con questo comportamento si va incontro a rischi diversi e in molti casi maggiori.


    LEGGI ANCHE: Vaccini obbligatori e facoltativi, ecco cosa cambia


    Le statistiche dicono che le probabilità che si verifichino complicazioni gravi sono rare, soprattutto se si parla di complicazioni di cui è stata accertata la relazione con un determinato vaccino. É importante ricordare che i medici hanno l'obbligo di segnalare qualsiasi reazione sospetta ad un vaccino e ciò permette anche di monitorare e tenere sotto controllo l'efficacia e la sicurezza del vaccino stesso. Tutte le reazioni più o meno gravi ad un vaccino devono essere rese note e qualora venga dimostrata l'associazione tra una vaccinazione e l'insorgerza di una complicazione grave lo Stato ha l'obbligo di risarcire l'eventuale danno, come previsto dalla Legge 210 del 24/02/'92.

    Nel sistema sanitario nazionale le complicanze gravi che possono insorgere in seguito ad un vaccino sono definite “eventi avversi” e devono essere segnalati per legge. Tra questi sono da inserire reazioni di tipo allergico, come lo shock anafilattico, oppure patologie come encefalite, meningite e mielite che sono alterazioni a danno del sistema nervoso centrale.



    Gli eventi avversi in realtà sono gli stessi che possono verificarsi nel corso della malattia, ma è stato dimostrato che la frequenza con cui si verificano è molto inferiore a quella registrata nel caso si contragga la malattia prevenibile attraverso il vaccino. Nel caso in cui si verifichi un evento avverso riconducibile al vaccino si può richiedere il risarcimento. La legge 210/92 infatti stabilisce che chiunque abbia riportato lesioni o infermità a causa di vaccinazioni obbligatorie ha diritto ad un indennizzo da parte dello Stato. Il primo passo per ottenere il risarcimento consiste nel compilare un'apposita scheda che va inoltrata alla Asl di appartenenza. Nella scheda, oltre ai dati personali, che vanno inseriti con modalità che garantiscono il rispetto della privacy, va indicata la data in cui è stato somministrato il vaccino e la data di insorgenza della complicazione, per stabilire la correlazione temporale tra assunzione del farmaco ed evento avverso



    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    7
    Commenti

    Pagina 1 di 2:
    1 2 > »
    Giorgio Alberto Tremante giovedì, 31 luglio 2014

    riconoscimenti "UFFICIALI" del danno vaccinale

    DOCUMENTI "UFFICIALI" CHE ATTESTANO IL DANNO VACCINALE CHE ABBIAMO SUBITO (osservate le date 1995) QUASI VENT'ANNI FA....................... http://www.tremante.it/index_file/Page406.html

    n° 7
    morkimer mercoledì, 8 maggio 2013

    smettetela con questi articoli

    il terrorismo psicologico lo fate voi con questi articoli pilotati. finitela di nascondere la verità e di negare l'evidenza. i danni da vaccino sono una realtà fin troppo frequente,lavoro con i disabili gravi e di danni ne ho visti eccome...invece non ho mai conosciuto nessuno morto per polio o per difterite o per morbillo.mi dispiace per tutti quei genitori che non si informano e credono a questi articoli e alle fesserie che dicono i medici indottrinati dalle case farmaceutiche

    n° 6
    Valeria martedì, 10 settembre 2013

    R: smettetela con questi articoli

    ovvio... perchè siamo vaccinati! Si dimenticano facilmente i morti e i paralatici a seguito di queste terribili malattie che per fortuna sono state debellate!!!!

    pinkluna giovedì, 24 maggio 2012

    ma che cavolo scrive Beatrice Spinelli??

    "non hanno alcun fondamento scientifico, come quelle che mettono in relazione alcuni vaccini con malattie come l'autismo, l'epilessia o la SIDS (sindrome della morte infantile). "
    Ah si??? bene dimmi, dal momento che non ci sono altre fonti, da chi ha preso il mercurio che lo ha intossicato, mio figlio? Non ho amalgame, non viviamo in luoghi contaminati, non possediamo termometri al mercurio.Lo ha preso dai vaccini e guarda un po'?? E' lievemente autistico. E guarda un po'??? Da quando stiamo facedo la cura apposita è migliorato al punto che forse lo rivalutano come normale...fondamento scientifico sto !!!! Per non parlare di tutte le morti bianche che guardacaso avvengono dopo la somministrazione del primo, secondo o terzo vaccino...e chi piu' ne ha piu' ne metta, ignorante che non sei altro, studia prima di scrivere un articolo del genere!!!

    n° 5
    veronica lunedì, 26 marzo 2012

    basta disinformazione

    Non capisco perchè quando si parla di statistiche vengono citate senza onor del vero. Occorre informarsi e verificare le informazioni prodotte per evitare falsi allarmismi ma anche tanta disinformazione. Come nel caso dei vaccini ... se soltanto si citassero e si postassero in questi articoli le VERE e reali statistiche si capirebbe QUNATO I VACCINI SIANO DANNOSI per i nostri figli e lo siano stati per noi. Certo noi siamo stati esposti ben poco rispetto a inostri pupi che aall'età di 11 mesi hanno già subito una bomba chimica pazzesca. Usiamo piu' la testa e non leggiamo articoletti falsi e tendenziosi che ci tranquillizzano mettendoci delle fette di salame sugli occhi. Fa piacere a tutti sentiorsi dire che non succede nulla , che le probabilità sono assai rare ma si tratta dei nostri figli che non devo essere probabilità ma certezze assolute.

    n° 4
    caste martedì, 11 gennaio 2011

    Ingegnere

    Penso che sia ora che certi articoli non vengano più scritti, in particolare da persone ignoranti e male informate sui fatti.
    I danni da vaccino esistono solo che vengono nascosti all'opinione pubblica.
    E poi quanto si può valutare economicamente il risacimento per il danno provocato da vaccino ad un bambino?
    Penso che la risposta sia ovvia.

    n° 3
    veronica lunedì, 26 marzo 2012

    R: Ingegnere

    > Penso che sia ora che certi articoli non vengano più scritti, in particolare da persone ignoranti e male informate sui fatti.
    >
    > I danni da vaccino esistono solo che vengono nascosti all'opinione pubblica.
    >
    > E poi quanto si può valutare economicamente il risacimento per il danno provocato da vaccino ad un bambino?
    >
    > Penso che la risposta sia ovvia.

    Sonia domenica, 24 marzo 2013

    R: R: Ingegnere

    > > Penso che sia ora che certi articoli non vengano più scritti, in particolare da persone ignoranti e male informate sui fatti.
    > >
    > > I danni da vaccino esistono solo che vengono nascosti all'opinione pubblica.
    > >
    > > E poi quanto si può valutare economicamente il risacimento per il danno provocato da vaccino ad un bambino?
    > >
    > > Penso che la risposta sia ovvia.

    Si continua a nascondere l'evidenza! Si continua a scrivere solo quello che fa comodo, senza obiettività, è una vergogna...tutti gli articoli scritti in questo sito sono sulla stessa linea...ma smettetela!!!

    Chiudi
    Aggiungi un commento a I bambini ammalati gravemente in seguito ai vaccini...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori
    Pagina 1 di 2:
    1 2 > »