gpt skin_web-bambino-0
gpt strip1_generica-bambino
gpt strip1_gpt-bambino-0
1 5

Herpes nei bambini: cause, sintomi e cura

I virus erpetici colpiscono frequentemente i bambini nei primi cinque anni. Quali sono le cause e i sintomi e come si curano

I virus erpetici rappresentano un problema diffuso sia tra gli adulti che tra i bambini. Si dividono in due categorie: l'herpes simplex di tipo 1 (HSV1) colpisce prevalentemente la zona intorno alla bocca, al naso e il viso, quella innervata dal nervo trigemino; l'herpes di tipo 2 invece colpisce gli organi genitali.


La varicella: malattia e cura nei bambini


Nei bambini fino a cinque anni l'Hsv1 è piuttosto frequente, nella maggior parte dei casi l'infezione è provocata dal contatto con un adulto infetto attraverso lo scambio di saliva, come un bacio, ma nei soggetti immunodepressi l'infezione può essere favorita anche da altre cause, come lo stress o un trauma o l'eccessiva esposizione ai raggi del sole e questi soggetti possono andare incontro a recidive con maggiore facilità.

I sintomi e la diagnosi
Generalmente nei bambini con difese immunitarie competenti l'infezione da Hsv1  si manifesta con una placca eritematosa di colore rosso larga pochi centimetri ricoperta da piccole vescicole a grappolo. Le vescicole provocano una sensazione di bruciore e poi di prurito.

Nei bambini immunocompromessi le placche possono estendersi su tutta la pelle e avere un aspetto purulento.


Il morbillo, sintomi, manifestazione e cura


Una semplice valutazione clinica da parte di uno specialista è efficace per diagnosticare l'Hsv1, che va distino da altre malattie, come la varicella, gli eczemi, l'impetigine, infezioni micotiche.

Una volta entrati in contatto con il virus questo resterà nell'organismo in maniera silente e potrà manifestarsi nuovamente nel corso della vita a seguito di episodi scatenanti, come un trauma, un periodo di forte stress, sbalzi ormonali, il ciclo mestruale, l'esposizione al sole, la febbre etc...
 

herpes-nei-bambini


Trattamento
Non sempre è necessario intervenire con i farmaci perchè nei bambini immunocompetenti l'infezione passa da sola facendo il suo naturale decorso, in altri casi, quando ad esempio l'infezione è recidivante, può essere efficace una terapia con aciclovir (o con altri farmaci di ultima generazione) e, nei bambini con dermatite atopica, un'associazione con antibiotici.
Tuttavia è bene sapere che i farmaci antivirali non distruggono il virus, che resterà comunque silente nell'organismo, ma servono solo ad attenuare i sintomi.
 

Le malattie a trasmissione sessuale


Come prevenire l'herpes nei bambini
Il virus è estremamente contagioso e viene trasmesso ai bambini tramite un adulto infetto. Quindi se soffrite di herpes non baciate i bambini e curatevi tempestivamente, al minimo accenno di prurito.

La cheratite erpetica
Generalmente una volta che il bambino ha preso l'Hsv1 questo può passare dalla bocca ad altre zone del volto e colpire, ad esempio, l'occhio attraverso le mani contaminate. Si chiama cheratite erpetica e può essere pericolosa se non viene tempestivamente curata. Può, infatti, causare danni alla cornea

gpt native-bottom-foglia-bambino
gpt inread-bambino-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-bambino-0